Parcheggiatore abusivo blocca il traffico poi aggredisce poliziotti: arrestato

Un parcheggiatore abusivo è stato arrestato in via Manzoni a Napoli: l'uomo ha aggredito i poliziotti che lo hanno fermato chiedendogli i soldi della sosta mentre era intento a bloccare il traffico davanti ad un ospedale della zona

Parcheggiatore abusivo blocca il traffico poi aggredisce poliziotti: arrestato

Nel corso della giornata di ieri gli agenti dei Polizia del Commissariato Posilippo di Napoli hanno tratto in arresto un uomo che svolgeva abusivamente l'attività di parcheggiatore. Il fatto è avvenuto a Posillipo, nei pressi di via Manzoni, proprio davanti all'ospedale Fatebenefratelli. Qui gli agenti, impegnati a svolgere un normale servizio di controllo del territorio, hanno sorpreso un parcheggiatore abusivo mentre era intento a bloccare e a dirigere il traffico nell'area limitrofa alla struttura ospedaliera.

L'uomo, un 5oenne che fa il parcheggiatore abusivo da tempo, svolgeva la sua attività illecita in piena tranquillità, dirigendo il traffico e dando indicazioni alle automobili sulle manovre da compiere. In questo modo permetteva ai suoi clienti di parcheggiare e di rimettersi in carreggiata, mentre le altre vetture attendevano in coda. I poliziotti hanno così deciso di fermarlo, chiedendogli di consegnare loro i soldi dell'attività abusiva. L'uomo, però, non ha preso bene questa richiesta. Inizialmente si è rifiutato di dare il denaro, pretendendo di tenerne una parte per lui. Poi, in preda alla rabbia, ha addirittura aggredito gli agenti, che fortunatamente lo hanno subito bloccato.

Il parcheggiatore è stato quindi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale ed è risultato avere già precedenti penali, oltre ad essere destinatario di ordine di allontanamento e di una denuncia per l'attività di parcheggiatore abusivo. L'arresto del 50enne a Posilippo testimonia il duro lavoro svolto dalle forze dell'ordine per contrastare il dilagante fenomeno dei parcheggiatori abusivi, che purtroppo affollano le strade del capoluogo partenopeo. Proprio nei giorni scorsi sono stati effettuati altri controlli da parte della polizia municipale, che ha provveduto a individuare e sanzionare 18 persone nei pressi di Via Marina.

Sull'episodio è intervenuto anche il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, che da tempo svolge una vera e proprio battaglia contro il racket del parcheggio abusivo: "Questo episodio dimostra come i parcheggiatori abusivi non siano dei poveri padri di famiglia in cerca di un pezzo di pane ma dei veri e propri criminali, violenti e pericolosi. Il racket dei parcheggi è un male che va estirpato dalla nostra città. Tutti quelli che saranno sorpresi a fare questo tipo di attività illecita saranno segnalati e denunciati. Dobbiamo essere determinati nel voler estirpare questo tumore che uccide il nostro territorio. Per quanto ci riguarda la parola d'ordine è tolleranza zero”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti