Napoli, tre carcasse di auto bruciate ferme da giorni nel centro storico

Via Sant’Alfonso Maria de’ Liguori come un luogo di guerra. Il consigliere regionale Borrelli: “Le macchine dovranno essere rimosse in tempi brevi”

Napoli, tre carcasse di auto bruciate ferme da giorni nel centro storico

Lo scenario che si presenta agli occhi di chi percorre via Sant’Alfonso Maria de’ Liguori a Napoli è da brividi: tre carcasse di auto abbandonate e bruciate da alcuni giorni sono ferme al centro della strada. Un’immagine che ricorda un luogo di guerra e che ha spinto il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli a pubblicarla sui social.

“Durante un sopralluogo nella mattinata di lunedì – ha spiegato l’esponente politico – ho avuto modo di notare alcune carcasse di automobili bruciate in via Sant’Alfonso Maria de’ Liguori, nell’Arenaccia. Stando ad alcune testimonianze sarebbero lì da almeno tre giorni. Non conosciamo al momento le cause dell’incendio.

Alcune persone parlano di un rogo doloso, ma non abbiamo contezza circa la fondatezza di tali voci. L’unica certezza è che le carcasse dovranno essere rimosse in tempi brevi. Intorno alle auto bruciate è stato messo un nastro. Qualora siano state poste sotto sequestro occorrerà attendere i tempi tecnici per la rimozione. In caso contrario i proprietari dovranno procedere quanto prima alla rimozione e allo smaltimento delle carcasse che, attualmente, conferiscono alla strada i connotati di uno scenario postatomico”.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento