Fiera Milano cresce ai massimi storici, nel 2023 ricavi a 283,8 milioni

Approvato dal cda il bilancio consolidato con un ritorno all'utile pari a 45,5 milioni. Torna la distribuzione dei dividendi. L'ad Francesco Conci: "Risultati superiori ai target, un solido punto di partenza in vista dei prossimi appuntamenti. Il piano strategico 2024-2027 fondamentale per una nuova fase di crescita con la sostenibilità fattore chiave per lo sviluppo del business”

Fiera Milano cresce ai massimi storici, nel 2023 ricavi a 283,8 milioni

Il cda di Fiera Milano ha esaminato e approvato i risultati del bilancio consolidato dell'esercizio chiuso al 31 dicembre 2023 che registra risultati ai massimi storici, superiori alle attese, con un ritorno all'utile pari a 45,5 milioni di euro rispetto alla perdita di 5,8 milioni registrata nel 2022 e ricavi in crescita del 29% pari a 283,8 milioni di euro.
L’Ebitda consolidato si è attestato a 97,1 milioni di euro, in miglioramento del 66% rispetto al 2022 superando di circa 10 milioni di euro la precedente guidance, mentre l'indebitamento presenta una disponibilità finanziaria netta pari a 80,9 milioni di euro, in incremento di 51 milioni rispetto ai 29,8 milioni del 2022. Non solo, il cda propone all'assemblea degli azionisti la distribuzione di un dividendo pari a 14 centesimi per azione. Alla luce dei risultati conseguiti nel 2023, il Gruppo esprime “piena fiducia” sulle proiezioni finanziarie per l'anno in corso, che prevedono il raggiungimento di un Ebitda al 31 dicembre 2024 nel range di 65-75 milioni di euro. Il nuovo piano strategico 2024-2027 verrà presentato alla comunità finanziaria l’8 aprile 2024.

Fiera Milano - ad Francesco Conci

“Il Gruppo Fiera Milano chiude il 2023 con risultati eccellenti, grazie ad una solida crescita organica delle attività fieristiche e congressuali in Italia e un progressivo miglioramento dei risultati generati dai servizi. Ricavi in aumento del 29%, Ebitda in significativo miglioramento del 66% rispetto al 2022 e risultato netto a livelli record, testimoniano un’ottima performance del business. Inoltre, abbiamo generato oltre 50 milioni di cassa netta, rafforzando la nostra struttura finanziaria; tutto questo ci consente di tornare a distribuire i dividendi agli azionisti dopo quattro anni”, commenta Francesco Conci, amministratore delegato e direttore generale di Fiera Milano.
“Questi risultati, superiori ai target definiti e ben oltre le aspettative di consensus del mercato, rappresentano un solido punto di partenza in vista dei prossimi appuntamenti fieristici e congressuali. Siamo ottimisti riguardo le prospettive finanziarie per l'anno in corso, che, come tutti gli anni pari, si caratterizza per una stagionalità di calendario meno favorevole rispetto agli anni dispari - aggiunge Conci -. L'imminente presentazione del Piano Strategico 2024-2027 rappresenta un momento fondamentale per delineare con precisione le iniziative di sviluppo previste per i prossimi anni e la nostra visione strategica, segnando l’avvio per una nuova fase di crescita che vedrà la sostenibilità come un fattore chiave per lo sviluppo del business”.

Nel 2023 i ricavi consolidati si sono attestati a 283,8 milioni di euro, mettendo a segno una crescita del 29% rispetto all’anno precedente e superando i ricavi del 2019, a conferma di come Fiera Milano abbia superato i livelli pre-pandemici in anticipo rispetto alle aspettative del mercato italiano. Nell’anno si sono svolte 73 manifestazioni fieristiche (44 in Italia e 29 all’estero, 43 direttamente organizzate e 30 ospitate), 132 eventi congressuali (di cui 55 con annessa area espositiva) per un totale di 1.882.180 metri quadrati totali occupati.

ATTIVITÀ IN ITALIA

I ricavi del settore operativo Attività fieristiche Italia si attestano a 241,3 milioni di euro e presentano un incremento di 64,5 milioni di euro sul 2022. Nel portfolio del 2023 spiccano eventi chiave del settore moda, tra cui Milano Unica, Mido, Milano Fashion&Jewels, Micam Milano, Mipel, TheOneMilano e Lineapelle. Il Salone del Mobile ha riaffermato il suo status di riferimento internazionale nel design. Un momento di particolare rilievo è stato l'introduzione di Miba - Milan International Building Alliance, una combinazione di quattro eventi contemporanei dedicati all'edilizia (Sicurezza, Sbe, Gee e Made). Questa iniziativa innovativa ha dimostrato il suo valore industriale, favorendo l'interazione tra espositori e visitatori e la connessione tra ecosistemi produttivi complementari, che spaziano da piccole a grandi imprese, generando valore per le filiere.

Tra gli eventi direttamente organizzati che si sono distinti, HOST, il punto di riferimento globale per il settore della ristorazione e dell'ospitalità, leader indiscusso nell'ambito del food service, capace di attrarre professionisti da tutto il mondo, insieme a Miart, la fiera internazionale di arte moderna e contemporanea. Prima edizione di Tuttofood come manifestazione ospitata, punto di riferimento internazionale per il settore agro alimentare che ha chiuso l'edizione 2023 con oltre 83 mila visitatori professionali. Nel mese di giugno, Fiera Milano ha accolto Itma, la fiera più grande al mondo dedicata alle tecnologie tessili e all'abbigliamento, confermando la sua capacità di attrarre le grandi manifestazioni internazionali. Sul fronte B2C, si evidenziano i successi di Milano Games Week & Cartoomics, che ha attirato oltre 120 mila appassionati di fumetti e videogiochi, di Eicma, la fiera leader mondiale per il motociclismo con un record di oltre 560 mila visitatori, e di Artigiano in Fiera, che ha registrato quasi un milione di visitatori.

ATTIVITÀ ALL’ESTERO

All’estero i ricavi del settore operativo Attività fieristiche Estero si attestano a 3,9 milioni di euro. Tra le principali manifestazioni del 2023, Investec Cape Town Art Fair , evento di spicco nel mondo dell'arte contemporanea in Africa, che nel 2023 ha celebrato la sua decima edizione, accogliendo circa 100 espositori e 23.000 visitatori. Nel corso del secondo trimestre del 2023 è ripartita con grande slancio anche l’attività in Cina dove durante l’intero anno si sono svolte 22 manifestazioni. A Singapore si è tenuta la seconda edizione di FIND, punto di riferimento asiatico per il design e l'arredamento. Inoltre, Fiera Milano e IFEMA Madrid hanno dato impulso all'internazionalizzazione in Brasile di "Fruit Attraction", la fiera professionale di riferimento in Europa per il settore della frutta e verdura, consolidando ulteriormente la loro presenza globale, in totale il Brasile ha visto l’organizzazione di 4 manifestazioni.

Allianz MiCo - Fiera Milano

CONGRESSI

Ottimi risultati per il settore operativo Congressi con ricavi in crescita dell’8,5% e 132 eventi congressuali ospitati nel 2023, di cui 23 di assoluta rilevanza internazionale, tra cui ERS – Eureopean Respiratory Spciety, EULAR - European Alliance of Associations for Rheumatology, EAU - European Association of Urology, ECTRIMS – European Commitee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis e ERA - European Renal Association Congress.

SERVIZI

Crescono anche i servizi, sia fisici che digitali. In particolare, per sviluppare il posizionamento nei servizi fisici personalizzati ad alto valore aggiunto, Fiera Milano ha lanciato “Erìgo – Building Ideas”, un brand dedicato in partnership con Allestimenti Benfenati. In parallelo, il Gruppo ha intensificato il proprio impegno nella trasformazione digitale, investendo nel miglioramento delle infrastrutture di dati e telecomunicazioni Allianz-MiCo. Questo progetto mira a elevare le prestazioni della venue Allianz-MiCo, dotandola di avanzate caratteristiche tecniche e di trasmissione dati, rendendola un punto di riferimento nel panorama europeo per la fornitura di servizi audio e video ad alta risoluzione.

Fiera Milano Rho - pannelli fotovoltaici su tetto

SOSTENIBILITÀ

Con la definizione del nuovo Piano di Decarbonizzazione, il Gruppo Fiera Milano vuole porsi l'obiettivo di ridurre le proprie emissioni GHG Scope 1+ Scope 2 (market based) almeno del 60 per cento al 2027 e del 80 per cento al 2030 rispetto alla baseline del 2023, in linea con gli obiettivi previsti dagli Accordi di Parigi e dell'iniziativa Net Zero Carbon Events. Tali obiettivi verranno realizzati principalmente con il progressivo aumento della quota di energia derivante da fonti rinnovabili: 40 per cento nel 2024; 60 per cento nel 2025; 65 per cento nel 2026 e 70 per cento nel 2027. L'obiettivo, spiega Fiera Milano, è realizzabile tramite il potenziamento dell'impianto fotovoltaico a opera di Fair Renew, installato sui tetti del quartiere fieristico di Rho (26 mila pannelli fotovoltaici - l'impianto fotovoltaico su tetto più grande d'Europa) con l'obiettivo di raggiungere una capacità di 17 MWp entro il 2024, in modo da contribuire in maniera costante a circa il 25 per cento del fabbisogno energetico di Fiera Milano; maggior ricorso ad acquisti di energia elettrica tramite garanzia di origine, passando da circa il 20 per cento nel 2023 al 60 per cento nel 2027 di acquisti green certificati all'origine a livello di Gruppo.

Per rispondere alla sfida dell'aumento dei costi energetici è stata avviata un'espansione dell'impianto fotovoltaico sin dal primo semestre del 2023 sfruttando ogni spazio disponibile, dai tetti dei padiglioni espositivi al nuovo magazzino Cargo 2 e ai parcheggi multipiano. Il 2023 ha segnato la seconda fase di questo viaggio verso la sostenibilità, con l'aggiunta di 3,9 MWp di potenza, che ha esteso l'energia verde ai padiglioni 2-4, al tetto del magazzino Cargo 2 e ai parcheggi PM1 e PM2.

Guardando al futuro, grazie al continuo supporto di Fondazione Fiera Milano e A2A, il 2024 vedrà la realizzazione della terza fase di espansione, con un'ulteriore aggiunta di 3,9 MWp. Questo sviluppo porterà la capacità totale a circa 17 MWp, consolidando il ruolo di Fiera Milano come custode di uno degli impianti fotovoltaici su tetto più grandi d'Europa.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica