Non solo jazz, dieci anni in prima linea

V’è molta attesa per gli appassionati di jazz per la celebrazione dei dieci anni di attività del «Borgo club». Celebrazione a Villa Zerbino (lunedì 5 ottobre, ore 18), dove farà gli onori di casa la ideatrice del «Club», la presidente ormai da dieci anni, e con tanto successo, Duccia Italiano. Ospiti d’onore i più cari amici del «Club», Dado Moroni e Andrea Pozzi. E poi ancora suoneranno al pianoforte Romano Sportiello e al clarinetto Alfredo Ferrario.
Dieci anni di successo e di sacrifici...
«Non pensavo - dice Duccia Italiano - di arrivare a questo traguardo: ne sono orgogliosa. La nostra associazione (“Il Piccolo Borgo”) è nata il 13 luglio del 1999. La tenacia, la volontà di poche persone hanno permesso di raggiungere questi risultati».
Centinaia di concerti...
«Centinaia, di jazz ma anche di musica classica con attenzione particolare alla “canzone d’autore”».
Il jazz, tuttavia, ha avuto il suo «santuario»...
«Sono stati presentati in concerto i più grandi e prestigiosi musicisti di grande fama nel panorama jazzistico internazionale. Jazz dal Brasile, all’Africa, all’India, al mondo arabo, all’Indonesia, al Giappone, una musica con tutte le sue innovazioni tecniche e stilistiche, con implicazioni sociali, politiche e religiose».
E poi la canzone d’autore.
«Infatti, abbiamo voluto valorizzarla perché costituisce un patrimonio culturale di inestimabile valore per Genova e la Liguria».
Musica classica, cabaret, incontri culturali.
«È così. Il tutto con tanti sacrifici, supportati solo da amici veri, con puntate anche all’esterno del club, proprio nel cuore della città che vorremmo vedere sempre più rilanciata culturalmente». Il il 5 ottobre a Villa Zerbino ci saranno centinaia di ospiti, nomi illustri, artisti, jazzisti di lusso, ma anche semplici appassionati che hanno permesso di far vivere una struttura piccola, ma fervida e ricca di idee.