Ora i sindacati fanno pace e alzano uniti le barricate: "Lunedì tre ore di sciopero"

Dopo aver litigato sulle ore e le modalità di protesta, Cgli, Cisl e Uil proclamano uno sciopero unitario di tre ore per lunedì 12 dicembre per protestare contro la manovra di Monti

Ora i sindacati fanno pace e alzano uniti le barricate: "Lunedì tre ore di sciopero"

Alla fine si son messi d'accordo. In media stat virtus. Tre ore di sciopero per lunedì 12 dicembre. Fino a due giorni fa, sembrava una gara tra sindacati a chi proclamasse più ore di sciopero. Cisl e Uil ne volevano fare due, la Cgil aveva raddoppiato a quattro, e la Fiom di Landini ne aveva annuciate otto, anche se per il 16 dicembre. Adesso invece Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti hanno trovato la quadra nel numero perfetto. 

Cgil, Cisl e Uil, si dicono "preoccupati per le conseguenze che la manovra economica determina sui lavoratori dipendenti e pensionati e sulle prospettive di sviluppo del paese", e per questo chiedono "un incontro al governo Monti per affrontare i problemi derivanti dalla manovra e per chiedere i necessari cambiamenti".

I tre sindacati chiedono anche un incontro a tutti i partiti per "sollecitare la presentazione di emendamenti nella fase della discussione parlamentare". Già da oggi, le tre sigle sindacali  "presenteranno emendamenti comuni nel corso dell’audizione alle commissioni bilancio di Camera e Senato". 

Per lunedi 12 dicembre, inoltre, a scandire le tre ore di sciopero unitario saranno i presidi permanenti davanti alla Camera e al Senato, fino alla conclusione dell’iter parlamentare previsto per la manovra. In realtà però le divisioni rimangono. Perché per esempio la Cgil di Bologna non si è allineata e ha confermato uno sciopero di otto ore in solitaria (come in altre città emiliane) per lunedì prossimo. Le categorie del pubblico impiego di Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato uno sciopero unitario di otto ore dei lavoratori pubblici per lunedì 19 dicembre.

Le sigle dei trasporti avevano annunciato lo sciopero per una data differente, ma alla fine si sono allineate. "A sostegno delle richieste di modifica della manovra economica del Governo, lunedì 12 dicembre sciopero di 3 ore nei trasporti", hanno riferito unitariamente Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti spiegando che "sono escluse dalla protesta tutte le attività di trasporto pubblico essenziale, sottoposte alla regolamentazione della legge sullo sciopero". Infine, venerdì 16 sarà il giorno della Fiom di Landini che ha annunciato otto ore di sciopero generale per protestare sia contro l'esecutivo di Monti sia contro la Fiat.

Commenti