Esercizi di stretching per la schiena: i migliori a 60 anni

Semplici esercizi di stretching eseguiti regolarmente favoriscono il benessere della schiena e prevengono molti disturbi: ecco quali sono e come svolgerli in sicurezza

Esercizi di stretching per la schiena: i migliori a 60 anni

Lo stretching è un vero toccasana in svariate occasioni, tuttavia i suoi benefici sono spesso sottovalutati e si tende a considerarlo un’attività da svolgere solo al termine di una sessione di fitness o di un allenamento intenso. Gli esercizi di allungamento, soprattutto se coinvolgono la schiena, si rivelano indispensabili per acquisire elasticità, flessibilità e soprattutto per prevenire alcuni disturbi che possono compromettere la qualità della vita, specialmente a 60 anni.

Il mal di schiena, infatti, è spesso una naturale conseguenza del fisiologico processo degenerativo dei tessuti articolari e muscolari, quasi sempre acuito da uno stile di vita eccessivamente sedentario. Lo stretching per la schiena, invece, è in grado sia di dare sollievo in presenza di dolore, sia di ridurre il rischio di sviluppare acciacchi e fastidi a carico di questa parte del corpo.

Sono sufficienti pochi esercizi mirati eseguiti regolarmente, anche restando comodamente a casa, per trarre benefici immediati.

Stretching per la schiena: come eseguirlo in modo corretto

Affinché lo stretching per la schiena contribuisca ad alleviare il dolore lombare e ad allentare la tensione muscolare senza creare danni, è indispensabile eseguire gli esercizi consigliati in modo accurato, senza esagerare nelle ripetizioni e soprattutto senza sforzare eccessivamente i muscoli coinvolti, evitando di generare ulteriore dolore o infiammazioni.

Alcuni esercizi possono essere eseguiti da seduti, mentre altri richiedono una posizione supina e l’uso di un materassino. Non sono necessari attrezzi particolari, mentre è consigliato indossare sempre indumenti comodi e morbidi che possano agevolare i movimenti.

È anche importante, infine, evitare sforzi e allungamenti eccessivi ma anche curare al meglio la respirazione, che deve essere lenta e regolare. In presenza di specifiche problematiche o vere e proprie patologie a carico della schiena, inoltre, è indispensabile affidarsi ai consigli del medico prima di dedicarsi allo stretching in autonomia, prendendo in considerazione un percorso di fisioterapia.

Migliori esercizi di allungamento

Semplici da eseguire ma molto efficaci per il benessere della schiena, i seguenti esercizi di allungamento sono perfetti per dedicarsi allo stretching in totale sicurezza:

  • da supini, si portano entrambe le ginocchia al petto spingendo delicatamente con le braccia, tenendo la posizione per circa venti secondi;
  • mettendosi seduti su una sedia, si divaricano le gambe e si porta in avanti il busto cercando di spingersi in avanti con le braccia, tornando alla posizione di partenza dopo alcuni secondi;
  • ponendosi a carponi sul materassino, si piegano le ginocchia fino a toccare i polpacci, tenendo invece entrambe le braccia ben distese in avanti in modo da allungare la colonna vertebrale in modo ottimale;
  • da seduti sul materassino, si stende una gamba verso l’esterno e si piega l’altra in modo da toccare l’interno coscia con la pianta del piede, allungandosi poi in avanti con il busto e con le braccia;
  • restando in piedi, con il busto eretto, si solleva un braccio piegando il gomito all’indietro, tenendo anche l’altro braccio piegato in modo da unire le mani dietro la schiena;
  • sempre da supini, si solleva il busto facendo leva sui palmi delle mani cercando di spingere testa e mento verso l’alto, senza sollevare eccessivamente il bacino da terra.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti