Massaggio olistico: come si fa e benefici per gli over 60

Perché può essere utile concedersi un massaggio olistico dopo i 60 anni e quali sono i principali benefici di questa tecnica, utile per ritrovare equilibrio e benessere

Massaggio olistico: come si fa e benefici per gli over 60

Favorire il benessere di un individuo a 360 gradi, attraverso una particolare metodologia di manipolazione che coinvolge contemporaneamente diverse parti del corpo: questo, in sintesi, è l’obiettivo del massaggio olistico, una tecnica molto diffusa e in grado di generare numerosi benefici.

I massaggi, generalmente, sono finalizzati a sortire effetti benefici per una specifica parte del corpo, ad esempio rientrando nell’ambito di terapie riabilitative ad hoc. La tecnica olistica, invece, ha come focus lo stato psicofisico in generale, agendo anche sulla sfera emozionale di un individuo. Il nome stesso sottolinea questa accezione “globale”: olistico, infatti, deriva dal greco “hòlos” che viene tradotto con il termine “totalità”.

In cosa consiste il massaggio olistico

Le terapie olistiche spaziano anche oltre il massaggio, comprendendo tutta una serie di branche che hanno come scopo quello di migliorare la qualità della vita e donare benessere: appartengono al mondo olistico, ad esempio, la disciplina yoga, l’agopuntura e l’ayurveda.

Focalizzando l’attenzione sui massaggi, è fondamentale sottolineare che possono essere praticati solo operatori olistici specializzati e previo colloquio per valutare non solo le eventuali problematiche, ma anche le possibili controindicazioni.

Entrando più nello specifico della tecnica, il massaggio olistico consiste in una serie di leggere manipolazioni che coinvolgono diverse zone del corpo, come ad esempio la schiena e le gambe. I massaggiatori olistici, inoltre, possono utilizzare la digitopressione per verificare la presenza di eventuali blocchi e individuare le parti su cui concentrare la manipolazione, che può anche prevedere una fase di vero e proprio impastamento muscolare.

Benefici e vantaggi per gli over 60

Il massaggio olistico rappresenta una risorsa molto vantaggiosa per contribuire a risolvere alcune problematiche molto comuni, soprattutto tra gli over 60. Questa tecnica viene spesso consigliata, ad esempio, in presenza di scarsa vitalità, ansia e stress, ma i benefici non si esauriscono qui:

  • potenziare la concentrazione e la lucidità mentale, che può diminuire con l’avanzare dell’età compromettendo la qualità della vita;
  • combattere l’insonnia e favorire un sonno di qualità, indispensabile per essere attivi durante le ore diurne;
  • migliorare la circolazione sanguigna, grazie alla stimolazione dei vasi che si ottiene attraverso il massaggio;
  • migliorare la postura e la respirazione, che può essere resa più efficiente anche al fine di ridurre problematiche come le apnee notturne o il russamento;
  • favorire il corretto funzionamento del sistema digestivo, grazie al massaggio che coinvolge l’addome superiore e inferiore;
  • ridurre la rigidità muscolare e potenziare la flessibilità articolare, entrambi obiettivi fondamentali da raggiungere soprattutto da parte di chi ha superato il sessant’anni, ritrovando una mobilità ottimale e limitando il rischio di infortuni.

Controindicazioni: quando il massaggio olistico non è indicato

Non tutti possono sottoporsi ai massaggi olistici, pertanto prima di intraprendere questo percorso è importante consultarsi con il proprio medico di fiducia. Alcune controindicazioni, infatti, possono vanificare i benefici oppure rendere dannoso l massaggio stesso. Tra i più comuni rientrano:

  • alcune patologie di carattere dermatologico;
  • fragilità capillare;
  • malattie o disturbi a carico del sistema cardiovascolare.

Commenti