Ladro goloso di tonno: era il vigilante notturno dell'azienda

Arrestato un ladro goloso di tonno. La particolarità è che si tratta del vigilante notturno che avrebbe dovuto impedire i furti nell'azienda

Non si limitava a una scatoletta di tonno di tanto in tanto. Ma i quantitativi che portava via dall'azienda erano incredibili. Arrestato a Trapani un ladro "goloso" di tonno. La particolarità è che il ladro in questione era il vigilante che doveva controllare che di notte, nell'azienda che lo aveva assunto, non avvenissero furti. Furti che, invece, compiva lui. La storia arriva da Trapani, dall'azienda Nino Castiglione Srl. Un vigilante notturno era stato assunto dalla ditta che inscatola tonno per controllare che di notte non avvenissero intrusioni e furti notturni.

I carabinieri hanno arrestato P.V., 54 anni, vigilante notturno in servizio all'interno dell'azienda trapanese con l'accusa di furto. A incastrarlo sono state le immagini delle telecamere di videosorveglianza dell'attività commerciale che lo hanno immortalato mentre, durante l'orario di servizio, si introduceva nei capannoni della ditta dove erano custoditi i prodotti e a cui aveva libero accesso. L'occhio elettronico ha ripreso il 54enne parcheggiare la propria auto all'esterno di uno specifico deposito, entrare nei locali e uscire subito dopo con il giubbotto rigonfio. Subito dopo a bordo dell'auto l'uomo tornava nel parcheggio dell'attività commerciale e riprendeva il normale servizio.

"Un comportamento - spiegano i carabinieri - che metteva in atto quasi ogni notte". Mercoledì mattina alle cinque, alla fine del suo turno, i carabinieri lo hanno fermato non appena uscito dai cancelli della ditta e lo hanno sottoposto a perquisizione, trovando circa 170 scatolette di tonno di varie grammature e marche rubate dalla ditta. La refurtiva è stata sequestrata, mentre per l'uomo sono scattate le manette. Dopo la convalida dell'arresto, è stato sottoposto all'obbligo di dimora nel comune di Erice in provincia di Trapani.

Da qualche tempo in azienda i conti non tornavano. Erano molte le scatolette che mancavano dalla produzione. E in azienda era cominciata la caccia al ladro. Ma mai avrebbero potuto immaginare che l'uomo che li avrebbe dovuti proteggere dai furti, era in realtà il ladro stesso. Il vigilante aveva messo in atto un piano semplice. E che aveva ripetuto, stando a quello che dicono i carabinieri di Trapani, parecchie volte. In piena notte e durante il suo turno, l'uomo saliva a bordo della sua auto e si dirigeva verso il magazzino dove l'azieda custodisce il prodotto confezionato e pronto per essere spedito e distribuito.

Il vigilante notturno possedeva le chiavi e quindi, per lui, era davvero semplice entrare nel magazzino. Arraffava quante più scatolette di tonno possibile e le metteva in auto. Tornando poi al lavoro. I tiolari dell'azienda, visionando le immagini delle telecamere di sicurezza, non potevano credere ai loro occhi. Ma non hanno potuto fare altro che avvisare i carabinieri. I militari, hanno così preparato la trappola. Hanno atteso che il vigilante notturno finisse il turno e lo hanno aspettato fuori dai cancelli dell'azienda. Gli hanno chiesto di aprire il cofano dell'auto e hanno trovato all'interno 170 scatolette di tonno appena trafugato. I militari a quel punto non hanno potuto far altro che dichiarare l'uomo in arresto. Dall'azienda hanno fatto sapere che sono state immediatamente attivate le procedure di licenziamento.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.