Notte di paura per un anziano: imbavagliato, legato e rapinato

L'uomo è stato raggiunto in casa da due rapinatori, si trovava in camera da letto, i malviventi lo hanno legato rovistando in ogni angolo della sua casa, sono riusciti a portare via alcune posate in argento

Notte di paura per un anziano: imbavagliato, legato e rapinato

Sorpreso nel cuore della notte da due malviventi, viene legato e rapinato di alcuni beni di poco valore. Proprio quando riesce a liberarsi, i rapinatori riescono a far perdere le loro tracce. È successo la sera a cavallo tra lunedì e martedì appena trascorsi ad Altofonte, in provincia di Palermo e, lo spaventoso episodio che ha come vittima un uomo, rappresenta in qualche modo il dramma della solitudine. A ricevere la visita non gradita nella propria casa è stato un anziano di 78 anni che vive da solo nella zona di Piano Maglio.

Stando a quanto raccontato dalla vittima ai carabinieri intervenuti dopo la sua segnalazione, era notte avanzata quando due uomini, entrambi resi irriconoscibili perché col volto coperto da passamontagna, si sono introdotti nella sua abitazione. Molto probabilmente i due sarebbero entrati approfittando dello spazio di una finestra non visibile sulla strada principale. L’anziano è stato raggiunto nella sua camera da letto. Giusto il tempo di sentire alcuni rumori insoliti che si è trovato davanti i malviventi. Da lì ad essere bloccato è stato un attimo. I due hanno legato e imbavagliato l’uomo impedendogli di compiere gesti di difesa o di lanciare l’allarme. Subito dopo si sono messi a rovistare in ogni angolo della casa ma, in quell’appartamento, non c’era molto da portare via. Alla fine i rapinatori si sono appropriati di alcune posate d’argento tra forchette, cucchiai e coltelli. Hanno messo in tasca anche qualche euro. Una volta compiuta la loro “missione”, i due si sono dileguati in fretta.

L’uomo, appena rimasto da solo, con non poche difficoltà è riuscito a liberarsi e a comporre il numero unico d’emergenza. A soccorrerlo sono stati i sanitari del 118 e i carabinieri della stazione di Monreale. I militari hanno quindi acquisito tutte le informazioni necessarie per risalire all’identità dei rapinatori, anche se, avendo il volto coperto, non è stato facile poterli descrivere completamente. L’anziano è stato trasportato in ospedale per gli accertamenti del caso. Sta bene, ma la paura è stata davvero tanta.

Soltanto all’inizio di questo mese una coppia di coniugi era stata rapinata da due malviventi a Palermo. I due, fermati in strada, erano stati costretti a portare in casa i rapinatori. Qui, i delinquenti avevano messo a soqquadro l’abitazione portando via denaro ed alcuni monili d’oro. Ultimo tentativo, poi fallito, era stato quello di svuotare anche la carta bancomat dei malcapitati. Per la donna si era poi reso necessario un ricovero a seguito di un malore dovuto alla paura.

Commenti