Pazzo mondiale: le vuvuzela diventano azzurre e preservativi ti fanno viola

I migliori attaccanti? Le zanzare. Il catenaccio più efficace? Aspetta Domenech. Il re dei tuffatori? Un coreano (ma sfigato però). Il pallone sudafricano regala ogni giorno pillole di clamorosa comicità. Come queste per esempio...

Pazzo mondiale: le vuvuzela diventano azzurre e preservativi ti fanno viola

Scambio alla pari
Gilad Shalit, il militare israeliano sequestrato quattro anni fa dalle milizie palestinesi e detenuto nella Striscia di Gaza, guarderebbe le partite del Mondiale sudafricano sul canale satellitare arabo Al Aqsa per tenersi su di morale. Sconvolto Nicholas Sarkozy ha subito attivato i suoi canali diplomatici per proporre ad Hamas uno scambio immediato di ostaggi: per Shalit il presidente francese si è detto pronto ad offrire Domenech.

Amici per le palle
Uno studente universitario di 20 anni è morto annegato a Seul dopo essersi tuffato nel fiume Han per festeggiare il passaggio della Corea del Sud agli ottavi di finale dei Mondiali. Nessuno dei tre amici che si sono tuffati con lui, tutti usciti salvi dalla disavventura, si sono minimamente prodigati per salvare la vita all'amico. Come dire: meglio Seul che male accompagnato.

La rivoluzione francese
L'attaccante dei Bleus Thierry Henri, rientrato in Francia a bordo di un volo privato e non insieme al resto della squadra, incontrerà oggi il presidente Nicolas Sarkozy, dopo la scottante eliminazione della nazionale francese dai Mondiali di calcio. Sul piano dell'immagine internazionale il Paese è in ginocchio e il presidente vuole chiedere aiuto al grande vecchio del calcio transalpino: «Dammi una mano tu...»

La coppia dei campioni
Pelè ha risposto così all'ennesima punzecchiatura di maradona: «Ogni volta che si trova in situazioni in cui ha bisogno di attirare l'attenzione, Diego fa sempre la stessa cosa: cita il mio nome, e così facendo, in fondo, mi rende omaggio. Maradona mi ama». Come diceva la canzone: Pelè è megli'e Maradona...

Sempre più suonati
Per sostenere Cannavaro e compagni a Milano è arrivata la Vuvuzela azzurra, con il marchio made in Italy. Costa sei euro e dicono i venditori sta andando a ruba. In Italia tutti vogliono la trombetta tranne «Notti mondiali» su Rai Uno. Lì preferiscono i tromboni.

Pensiero (poco) stupendo
Il pensiero che la nazionale non vinca la coppa del mondo tormenta solo il 3% della popolazione. A scalzarlo dal primo posto nella classifica degli incubi estivi degli italiani è la zanzara, soprattutto quella tigre. Vespa è secondo.

Visioni private
Alcuni docenti dell'Università la Sapienza hanno spostato gli esami previsti nel pomeriggio per dar modo agli studenti di godersi Italia-Slovacchia. Nella confusione che ne è nata si è scoperto che alla maturità la versione di greco per i licei classici aveva una traccia sbagliata: verteva tutta su Socrates.

Prendila così
Un preservativo capace di «addentare» il pene del proprio stupratore. Lo ha inventato la dottoressa Sonnet Ehlers che per lanciare il progetto ha venduto casa e automobile e adesso mira a distribuire 30.000 Rape-aXe di prova durante i Mondiali di calcio. Comincerà con l'Italia. Pare che in avanti manchi di penetrazione...

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti