Pd Martina si candida per la segreteria lombarda

Una candidatura all’insegna dei mea culpa. Maurizio Martina ha presentato ieri nella sede della Camera del lavoro il documento progettuale con il quale punta a diventare segretario regionale del Pd. A sostenerlo c’era anche il candidato alla segreteria nazionale, Pierluigi Bersani. Il programma di Martina scommette sul rinnovamento, partendo dalla constatazione dei diversi errori commessi dal centrosinistra in Lombardia. «Troppo spesso in questi lunghi anni di difficile transizione politica, mentre altri rinnovavano alla radice i propri alfabeti e le proprie coordinate, noi siamo apparsi come dei marziani capitati per caso su questo fazzoletto di terra», ha ammesso Martina, aggiungendo: «Per distruggere la credibilità basta un minuto di follia, e noi nel passato recente ne abbiamo avuti diversi». Il candidato ha anche riportato la frase che gli ha detto un militante: «Voi non potete pensare di fare in 20 mesi quello che non è stato fatto in 20 anni». Anche se Martina non rinuncia a tentare di vincere le elezioni regionali di marzo, spiegando: «Vogliamo combattere fino in fondo, non mi appartiene l’idea di una partita persa in partenza».

Commenti