Personaggi

Paura per Bianca Atzei, ricoverata per polmonite: "Ho rischiato di partorire prima"

La cantante Bianca Atzei si trova alla clinica Mangiagalli di Milano, ricoverata d'urgenza per una brutta polmonite al nono mese di gravidanza. Le sue attuali condizioni

Paura per Bianca Atzei, ricoverata per polmonite: "Ho rischiato di partorire prima"

Sono stati momenti di grande paura per la cantante Bianca Atzei, attualmene ricoverata in ospedale al nono mese di gravidanza, per le conseguenze di una brutta polmonite. A darne notizia il compagno Stefano Corti, prossimo papà di Noa Alexander, atteso per i primi giorni del 2023. Per la cantante è stato un anno non certo semplice, seppur allietato dall'attesa della sua primogenita.

Aveva avuto un aborto spontaneo e per rimanere nuovamene incinta, dopo vari tentativi, era ricorsa alla fecondizione assistita che alla fine aveva dato l'esito sperato. Ora però preoccupano le sue condizioni di salute. "Ho passato giorni complicati, con esiti sempre in peggioramento per colpa di un’infezione. Ho rischiato di dover partorire e fare le trasfusioni. Sono stata fortunata nelle mani di grandi dottori che, oltre ad aver usato la loro professionalità, hanno messo il cuore. Hanno curato subito l’infezione e dopo qualche giorno si è ristabilito tutto. Grazie. Non vedo l’ora di tenere in braccio Noa Alexander e sono sicura che passerà tutta questa paura che ho provato", ha dichiarato in un messaggio sul suo profilo Instagram per ringraziare tutti del supporto ricevuto.

Grande ansia anche da parte dei fan che l'avevano vista sparire improvvisamente dai social, temendo il peggio. Appena pochi giorni fa aveva raccontato con un monologo al pubblico de Le Iene, gioie e difficoltà della sua gravidanza, arrivata dopo tre anni di tentativi e sofferenza. "In tanti ci avete scritto per capire il motivo della sparizione dai social", ha scritto il compagno, Stefano Corti, inviato de La Iene, in una serie di storie Instagram. "Purtroppo ha avuto problemi di salute, oltre una polmonite in atto".

Le sue condizioni di salute

La 35enne è tutt'ora ricoverata alla Clinica Mangiagalli di Milano, struttura che ha voluto ringraziare personalmente per il supporto e sostegno ricevuto in questi giorni particolarmente difficili: "Volevo aggiornarvi: sto meglio - ha tranquilizzato in un video - il mio bimbo è sempre stato monitorato. Il suo cuoricino, come vedete anche adesso - dice nel video indicando le apparecchiature - è qui dentro la mia panciona protetto.

Ringrazio tutti i medici che mi hanno coccolato e mi sono stati vicini, cercando di capire quali sono stati i problemi". La Atzei ha anche voluto ringraziare gli infermieri, la sua ginecologa, le ostetriche e tutto il personale che si è preso cura di lei.

Commenti