Seraphina Affleck, Shiloh Jolie-Pitt e le altre: crisi di identità per le figlie delle star di Hollywood

Da Seraphina Affleck a Shilon Jolie-Pitt e Emme Anthony, le figlie delle star di Hollywood cambiano identità di genere e il web si divide

Seraphina Affleck, Shiloh Jolie-Pitt e le altre: crisi di identità per le figlie delle star di Hollywood
00:00 00:00

La figlia di Jennifer Garner e Ben Affleck ha fatto coming out. Seraphina Rose, 15 anni secondogenita dei due attori americani, ha scelto di identificarsi come ragazzo, cambiando nome - in Finn - e vestendosi con abiti maschili. In realtà la figlia di Ben Affleck da anni portava i capelli corti e indossava abiti da ragazzo, ma fino a oggi non aveva mai parlato pubblicamente di un vero e proprio cambiamento.

L'ufficialità è arrivata durante la messa commemorativa del nonno, il padre dell'attrice Jennifer Garner deceduto due settimane fa. Seraphina Affleck è salita sul pulpito per leggere un brano della bibbia indossando un completo maschile con giacca e cravatta e si è presentata: "Ciao a tutti, io sono Finn Affleck". L'annuncio non ha sconvolto né i presenti né i fan della coppia di attori, che già conoscevano il desiderio della ragazza di identificarsi in un genere differente da quello con il quale era nata. La notizia, che ha fatto il giro del web in breve tempo animando polemiche e discussioni controverse, ha però riportato alta l'attenzione sulla non-binarietà dei figli di molti personaggi famosi.

Il precedente: Shiloh Jolie-Pitt

Il caso di Seraphina Rose "Finn" Affleck non è l'unico a Hollywood. Nel 2008 Brad Pitt confessò che la figlia avuta da Angelina Jolie, Shiloh, si sentiva un maschio e che, per questo, si era rasata i capelli, chiedeva di essere chiamata John e vestiva con abiti maschili. Per quasi dieci anni la figlia dei due attori ha scelto un'identità di genere differente da quella di natura, ma poi nel 2021 - quando Shiloh ha compiuto 15 anni - è tornata a identificarsi con il suo nome di battesimo e a vestire abiti femminili come se gli anni precedenti fossero stati una fase transitoria ormai superata.

Il coming out della figlia di J Lo

Più recente, invece, il caso della figlia di J Lo e Marc Anthony, Emme Muniz. Da ormai diversi anni la ragazza si definisce non binaria, rifiutando qualsiasi etichettatura dettata dal genere sessuale. Per rivendicare questa sua scelta nel 2022 la madre Jennifer Lopez, quando la introdusse sul palco del suo concerto a Los Angeles, la identificò con i pronomi neutri they/them per rispettare la sua scelta.

Un coming out in piena regola che Emme, gemella di Maximilian Anthony, ha scelto di fare con il supporto incondizionato della madre J Lo e con la benedizione dell'attuale compagno della popstar, Ben Affleck, che con la figlia Seraphina Finn ha vissuto la stessa transizione.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica