Piazza Affari chiude in lieve rialzo una seduta instabile, Ftse Mib +0,21%

Piazza Affari chiude con il segno positivo (Ftse Mib +0,21%) una seduta molto instabile, con gli indici che hanno oscillato fra un minimo di 22.593,88 punti e un massimo di 23.025,53, superiore al massimo degli ultimi 10 mesi segnato due settimane fa. Piazza Affari ha seguito durante la giornata le sorti degli altri mercati europei, fra scambi molto superiori alla media (4,7 miliardi di controvalore) grazie soprattutto ai volumi molto consistenti di titoli Eni passati di mano nel giorno della decisione sull'acconto di dividendo (la quotazione ha chiuso con un rialzo appena superiore alla media del listino, +0,29%). In calo soprattutto i bancari, contrastati industriali e positivi gli energetici; il denaro è invece tornato con particolare insistenza sui titoli editoriali, in particolare Seat e, fuori dal paniere dei più capitalizzati, Rcs. Quasi un miliardo per le sole Unicredit, che hanno registrato una flessione dell'1,07%: scambi molto più elevati rispetto alle medie più recenti hanno dunque caratterizzato la seduta di oggi. Anche nel resto del comparto bancario sono prevalsi i segni negativi (Bpm -0,75% e Banco Popolare -0,45%), ma tengono Intesa Sanpaolo e Mediobanca (entrambe invariate); bene invece gli assicurativi, recentemente trascurati (FonSai +1,62% e Generali +1,28%). Ancora in calo i titoli del lusso (a parte Bulgari che dopo lo scivolone di ieri tiene a +0,1%), scendono anche i princpali industriali (Fiat, esaurito l'effetto-bond, -0,59%, Prysmian -1,73%) mentre continua a migliorare la quotazione di Pirelli (+0,87%) ed è tornato il denaro su Stm (+1,93%). Torna l'interesse anche sui titoli del comparto editoriale, recentemente piuttosto trascurati: salgono le quotazioni di Mediaset (+2,97%), Mondadori (+1,84%), Espresso (+1,97%), Seat (+5,24%) e Rcs (+8,08%).
Le Borse estere. Chiusura contrastata per le borse europee. A Londra l'indice Ftse 100 cede lo 0,33%, a Parigi il Cac 40 lascia sul terreno lo 0,05% mentre a Francoforte il Dax guadagna lo 0,37%.

Commenti