Piazza Affari debole, Ftse It All +0,16%, Unicredit cade del 3,5%

Piazza Affari ha chiuso debolmente positiva in linea, anche se meno tonica, con l'Europa e con l'andamento di Wall Street. Il Ftse It All ha messo a segno un rialzo dello 0,16%, mentre il Mib ha terminato la giornata piatto (+0,08%). Sul listino milanese ha pesato anche, sui timori di un aumento di capitale, il titolo Unicredit, il più pesante del listino principale con una perdita del 3,5% con scambi per il 2,6% del capitale. Balza invece del 5,1% Unipol. Segno positivo anche per Generali (+2,2%), Fiat (+1,2%), Eni (+1,1%). Sul completo, Safilo è salita del 24,2% a 62 centesimi con scambi per il 3,7% del capitale, mentre Marcolin è balzata dell'11,87% a 1,84 euro. Su richiesta Consob, Safilo ha fatto sapere che «al momento» non ha ricevuto «alcuna offerta vincolante». Le ipotesi di acquisizione sono scattate dopo che si è appreso che Diego Della Valle, socio con il fratello del 40% della concorrente Marcolin, detiene più del 2% di Safilo.
Le Borse estere. Chiusure debolmente positive per le principali Borse europee, in linea con l'andamento di Wall Street. Il Cac 40 ha messo a segno un rialzo dello 0,3%, il Dax 30 dello 0,7%, l'Ftse 100 dello 0,16%.

Commenti