Pioggia di milioni alla Regione

Il conto alla rovescia per le elezioni regionali ha già provocato la rinuncia della giunta di centrosinistra al piano di riorganizzazione ospedaliera nel Lazio: troppe decisioni impopolari da adottare. Il presidente Marrazzo, che tra l’altro non ha ancora certezze da parte degli alleati del Pd sulla sua ricandidatura, intanto punta tutto sulla promozione della sua immagine. Solo per la comunicazione della presidenza, ha fatto stanziare ben 11 milioni di euro nel 2009. La denuncia arriva dal leader della Destra Francesco Storace che nel suo blog personale sta tuonando contro la contestata gestione del denaro pubblico da parte del centrosinistra. Inoltre, grazie al paziente lavoro di Donato Robilotta, consigliere dei Socialisti riformisti (Pdl) alla Pisana, si è scoperto che Marrazzo, in quattro anni di governo, ha impegnato la bellezza di 27 milioni di euro per la comunicazione istituzionale. Per la precisione, 5,4 milioni nel 2006; 4,5 milioni nel 2007; 6 milioni nel 2008; 11,6 milioni nel 2009. «Un quadro scandaloso», commenta Storace, che ricorda come durante il quinquennio in cui era governatore «la nostra amministrazione stanziava tre milioni nel 2002; 4,7 nel 2003; 6 nel 2004 e 4,3 nel 2005, per un totale di 15 milioni di euro». Ma non finisce qui. Con l’avvicinarsi delle elezioni, l’amministrazione Marrazzo non bada a spese neppure sul fronte delle consulenze esterne: oltre tre milioni di euro distribuiti agli esperti esterni delle varie aziende regionali.
a pagina 41