Pisanu: «Infiltrazioni criminali, in città primeggia la ’ndrangheta»

Ha sbagliato nella forma non nei contenuti: è questa la linea scelta dal presidente della commissione antimafia Giuseppe Pisanu per difendere il Prefetto Gian Valerio Lombardi da 48 ore al centro di roventi polemiche per aver detto: «La mafia a Milano non esiste». «Mi sembra chiaro intendesse non esiste la mafia che spara, ma quella degli affari sì». Più deciso il sindaco Letizia Moratti: «Quello che io posso testimoniare sono gli atti concreti che da sempre il Prefetto ha messo in atto per combattere la criminalità organizzata». Due interventi che non hanno smorzato il fuoco di fila aperto dalle opposizioni. Da un paio di giorni infatti l’Antimafia è in città per affrontare il tema di Expo 2015, i suoi investimenti miliardari e le infiltrazioni mafiose, incontrando le istituzione locali. Primo tra tutti il Prefetto Lombardi. Che ha iniziato la sua relazione proprio con quella frase «infelice». Apre le ostilità Giuseppe Lumia, Pd: «Il governo valuti l’adeguatezza di un prefetto che esprime affermazioni di questo tipo»(...)
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.