Podda quanti rimpianti, Russo promette brividi

MilanoDopo cinque giornate, salta il secondo azzurro della pattuglia impegnata a Milano nei quindicesimi Mondiali di boxe dilettati. Ai sedicesimi di finale l'avventura iridata del peso medio (75 kg) Luca Podda - campione nazionale 2008 e bronzo ai Giochi del Mediterraneo di Pescara - è giunta al capolinea per mano del solido canadese Steve Rolls, che ha dimostrato maggiore disinvoltura. Da vero fighter, Podda si è spinto inizialmente all'attacco andando subito in vantaggio di un punto grazie a un bel gancio sinistro. Poi, per consiglio di Damiani, Podda ha proseguito il confronto snaturando la sua boxe per impostare il match su binari meno battaglieri.
Dopo un primo round conclusosi in perfetto equilibrio (1-1 lo score parziale), allo scoccare del secondo il sardo residente a Tarquinia ha cercato con maggiore insistenza l'avversario, rischiando anche qualcosina come da sua abitudine. Purtroppo, complice la guardia chiusa e attenta dell’avversario, gli attacchi dell'azzurro non si sono rivelati irresistibili, bravo Rolls a mandare fuori misura il focoso 22enne. A due terzi del confronto l'abilità del canadese a sottrarsi ai colpi vale un buon vantaggio (5-2), che finirà per rivelarsi determinante. All'inizio dell'ultima ripresa, l'azzurro ha provato tutto, tirando fuori il meglio del repertorio, con ripetute combinazioni a due mani. I guantoni di Podda hanno infilato l'attenta difesa di Rolls nella bagarre finale, tanto che a 60 secondi dal termine l'azzurro si è arrampicato fino ad un incoraggiante 5-6, causato da un’ammonizione arbitrale al canadese. Per il vero i giudici non hanno rilevato almeno un colpo assolutamente preciso dell’italiano. Ma generosità e foga hanno scoperto eccessivamente Podda che ha subito il colpo determinante del 6-7 a pochi secondi dal gong. Match con troppi errori tanto da far arrabbiare Damiani.
Oggi tre italiani sul ring: il piuma Di Savino contro il cinese Li Yang, il welter Marziali contro l’israeliano Snigour, infine nella sessione serale match clou dei massimi fra Clemente Russo e il kazako Levit,un match che promette scintille.

Commenti

Grazie per il tuo commento