Politica estera

Usa 2024, Ron DeSantis scende in campo: l'annuncio con Elon Musk

Il governatore della Florida ha scelto Twitter Spaces, in compagnia di Elon Musk, per lanciare ufficialmente la sua candidatura alla Casa Bianca. Trump lo attacca: "Ha bisogno di un trapianto di personalità"

Usa 2024, Ron DeSantis scende in campo: l'annuncio con Elon Musk
Tabella dei contenuti

Ronald Dion DeSantis ha scelto di lanciare la sua candidatura ufficiale alla Casa Bianca su Twitter Spaces, con il padrone di casa Elon Musk e con David Sacks a moderare il dibattito: il governatore della Florida è ufficialmente in corsa per la presidenza e dovrà così confrontarsi con il suo maggiore competitor, l'ex presidente Donald Trump, che al momento è in testa a tutti i sondaggi e detiene una importante influenza sul partito. L'annuncio, spiega la Cbs, coincide con una raccolta fondi che la campagna del governatore della Florida ha organizzato Miami, presso l'hotel Four Seasons dal 24 al 26 maggio. DeSantis ha depositato i documenti per la candidatura alla Commissione elettorale federale prima di di dare l'annuncio pubblico su Twitter Spaces.

È da settimane che Elon Musk è in trattativa con lo staff di DeSantis: il Ceo di Tesla e patron di Twitter, infatti, non crede che Donald Trump possa conquistare la Casa Bianca e battere Joe Biden. Musk, dopotutto, in tempi non sospetti ha annunciato che avrebbe appoggiato una eventuale candidatura del governatore della Florida, qualora fosse stata ufficializzata. Anche se potrebbe sembrare a tutti gli effetti un endorsement ufficiale, Musk ha voluto sottolineare che, per il momento, non avrebbe appoggiato formalmente Ron DeSantis. "Penso che sia abbastanza rivoluzionario che ci sia un annuncio importante di questo tipo sui social media", ha detto, aggiungendo che "non avrebbe ancora appoggiato nessun candidato in particolare" alla presidenza.

L'annuncio di DeSantis su Twitter segnato dai problemi tecnici

Una partenza in salita per l'italoamericano DeSantis. Il governatore della Florida, infatti, nell'annunciare la sua candidatura su Twitter Spaces in compagnia di Elon Musk, ha dovuto fare i conti con una serie di problemi tecnici. La campagna del presidente Joe Biden non ha perso tempo, ironizzando sulla falsa partenza dell'avversario repubblicano: "Questo link funziona" ha pubblicato il presidente sul suo profilo Twitter, rimandando a un link per una raccolta fondi. Dopo qualche minuto di suspence di troppo, tuttavia, la diretta su Twitter Space è finalmente iniziata, alle ore 00.20 ora italiana. Ad ascoltarlo, circa 135 mila persone in diretta da tutto il mondo, una cifra nettamente inferiore alle 500 mila che si erano collegate in un primo momento.

"Il nostro confine è un disastro. Il crimine infesta le nostre città. Il governo federale rende più difficile per le famiglie sbarcare il lunario. E il presidente vacilla", afferma DeSantis nel video che lancia ufficialmente la sua campagna. DeSantis sostiene che "il declino è una scelta. Il successo è raggiungibile. E vale la pena lottare per la libertà. Per raddrizzare la nave è necessario ripristinare la normalità nelle nostre comunità e l'integrità nelle nostre istituzioni. La verità deve essere il nostro fondamento - e il buon senso non può più essere una virtù fuori dal comune. In Florida abbiamo dimostrato che si può fare". Nel video, DeSantis parla del suo operato in Florida, sottolineando che "abbiamo preferito i fatti alla paura, l'educazione all'indottrinamento, la legge e l'ordine ai disordini e il disordine. Abbiamo mantenuto la linea quando la libertà era in bilico". Corro per la presidenza americana, ha poi aggiunto. "Il Paese sta andando nella direzione sbagliata: dobbiamo scegliere una nuova strada e riportare l'integrità nelle nostre istituzioni".

Chi è il governatore della Florida

Ron DeSantis, 45 anni il prossimo 14 settembre, è il quarantaseiesimo governatore dello Stato della Florida, in carica dall’8 gennaio 2019. Nato a Jacksonville, DeSantis ha trascorso buona parte della sua infanzia a Dunedin, Florida. È il figlio maggiore di Karen DeSantis, un’infermiera, e Ronald Daniel DeSantis, un installatore di tv. Dopo essersi laureato in Storia alla Yale, nel 2001, Ron DeSantis ha lavorato per un breve periodo come insegnante prima di studiare legge all’Università di Harvard (2005), dove ha conseguito la seconda laurea. Durante questo periodo è anche entrato a far parte della Marina degli Stati Uniti (2004) ed è diventato un ufficiale del Judge Advocate General’s Corps. Nel 2010 ha sposato Casey Black, giornalista televisiva e conduttrice in una tv locale. Dopo aver lavorato come procuratore federale, nel 2011 si è candidato per un seggio alla Camera, venendo eletto come deputato del sesto Distretto della Florida. Dopo aver ricevuto il sostegno di Donald Trump, DeSantis ha annunciato, nel 2018, la sua candidatura a Governatore della Florida. Dopo aver vinto – a sorpresa – le primarie del Gop dello stesso anno, DeSantis ha prevalso, in un’elezione molto combattuta, contro il democratico Andrew Gillum. DeSantis ha origini italiane: il Tampa Bay Times riferisce che il marito della bis-bisnonna di Ron era immigrato negli Stati Uniti dall'Italia nel 1904, lasciando la moglie in Italia. La sua bis-bisnonna emigrò poi negli Stati Uniti dall'Italia nel 1917 durante la prima guerra mondiale. Del resto, lo stesso cognome "DeSantis" deriva dal tardo latino sanctus che significa "santo" legato al verbo "rendere sacro".

Chi sono gli sfidanti

Si accende così la sfida interna al partito repubblicano. Al momento, i candidati ufficiali in corsa per le primarie del Gop sono sette: oltre a Ron DeSantis, sono in corsa l’ex presidente Donald Trump – attualmente in testa ai sondaggi, l’ex ambasciatrice all’Onu e ex governatrice della South Carolina, Nikki Haley, l’imprenditore Vivek Ramaswamy, Asa Hutchinson, ex governatore anti-trumpiano dell’Arkansas ed Larry Elder, candidato repubblicano in California sconfitto da Gavin Newsom e noto conduttore radiofonico. A questi si è unito recentemente anche Tim Scott. Di media, l'ex presidente viaggia sul 50% nelle preferenze tra gli elettori del Gop, mentre governatore della Florida DeSantis è fermo al 20% dei voti, anche se con l'annuncio ufficiale la percentuale dei suoi sostenitori potrebbe crescere. Nessun altro potenziale candidato repubblicano è in doppia cifra.

L'ex presidente ha tuonato contro il suo principale rivale, accusando 'Ron DeSanctus' di essere "sleale", di non poter vincere le elezioni generali e di non avere carisma: "Ha disperatamente bisogno di un trapianto di personalità e, da quanto ne so, non è ancora disponibile da un punto di vista medico".

Commenti