Accuse inglesi: rubata dai russi la formula di AstraZeneca

L'accusa, pesante, l'ha lanciata il tabloid The Sun. Una storia degna di Ian Fleming dove è protagonista lo spionaggio industriale in tempi di pandemia

Accuse inglesi: rubata dai russi la formula di AstraZeneca

L'accusa, pesante, l'ha lanciata il tabloid The Sun. Una storia degna di Ian Fleming dove è protagonista lo spionaggio industriale in tempi di pandemia. La Russia avrebbe sottratto notizie riservate sulle componenti del vaccino di Oxford-AstraZeneca per creare lo Sputnik V. Entrambi i vaccini sfruttano il principio del vettore virale diversamente da quelli a Rna messaggero ovvero Pfizer e Moderna.

Il tabloid britannico The Sun riferisce notizie che sarebbero state rivelate da apparati dell'intelligence internazionale. Secondo quanto riportato dalla testata, gli 007 del Regno Unito avrebbero confermato al governo in carica dell'esistenza di «solide prove» riguardo alla missione di un «agente straniero» che avrebbe sottratto personalmente informazioni essenziali all'azienda farmaceutica. Obiettivo prioritario della missione ottenere la formula del vaccino anti-Covid. Non è la prima volta che Londra mette sul banco degli imputati Mosca, ma non solo. Anche Cina, Iran e Corea del Nord. Un anno fa, l'ex ministro responsabile della sicurezza britannica, James Brokenshire, aveva lanciato l'allarme cybersecurity, accusando Mosca e Pechino di aver ripetutamente tentato di hackerare i sistemi di sicurezza per ottenere informazioni sul vaccino.

Per il momento il governo tace. Anche il ministro dell'Interno britannico, Damian Hinds, non ha commentato quella che è un'indiscrezione. Ma in un'intervista ha fatto dichiarazioni che sembrano alludere alle accuse. «Viviamo in un mondo dove ci sono attività statali che utilizzano la via dello spionaggio industriale e di quello economico mediante attacchi informatici, che sono diventati più sofisticati e più estesi di quanto non siano mai stati prima», ha detto Hinds. Il parlamentare conservatore Bob Seely ha invece dichiarato al Sun che il Regno Unito «deve prendere sul serio lo spionaggio russo e cinese». Il Cremlino tace. Da Mosca nessuna reazione di fronte alle accuse lanciate dal tabloid.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti