Le bugie di Conte e Tridico sul caso Inps

L’aumento dello stipendio del presidente Inps, Pasquale Tridico, è un affare che tocca i vertici del governo. A Palazzo Chigi erano stati informati dei fatti

Lo stipendio di Pasquale Tridico è più che raddoppiato, passando dai 62mila euro annui percepiti a inizio mandato agli attuali 150mila. E il premier, Giuseppe Conte, nonostante le sue dichiarazioni secondo cui non era informato dei fatti, non poteva non sapere. Esistono, infatti, due atti formali della presidenza del consiglio dei ministri che precedono quel salto di stipendio di cui avrebbe beneficiato Tridico: una videoconferenza del 16 giugno e una nota protocollata del 14 luglio. Ma andiamo con ordine.

A puntare l’indice contro il capo del governo è Il Tempo. E la questione è la seguente. C’è il timbro ufficiale della presidenza del Consiglio nella decisione di aumentare anche retroattivamente lo stipendio di Tridico e dell’intero consiglio di amministrazione dell’Inps. Prima di varare quell’aumento sarebbe stata chiesta l’autorizzazione formale dal ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo. Ed è arrivata, come dicevamo, il 14 luglio scorso con nota protocollata n. 15902 a firma del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro. Fraccaro è un uomo di fiducia di Conte ed è per questo che sembrerebbe molto strano che quest’ultimo non sapesse nulla della vicenda.

La nota di quel giorno di piena estate recita: "Si accoglie la proposta formulata dalle amministrazioni interessate nel corso della riunione di coordinamento prevista dalla citata direttiva del presidente del Consiglio dei ministri 9 gennaio 2001, tenutasi in videoconferenza il 16 giugno 2020, in ordine agli emolumenti da corrispondere al Presidente, al Vice Presidente e ai consiglieri di amministrazione". La domanda a questo punto sorge spontanea: "Possibile che Fraccaro abbia tenuto nascosta al premier una decisione di tale rilevanza, senza avere un suo ok prima di dare a sua volta il via libera formale?" Davvero difficile.

La seconda dichiarazione da tenere sotto controllo è la seguente. È quella fornita dallo stesso Tridico in una lettera a Repubblica dove oltre a negare la retroattività del suo aumento di stipendio, sostiene che non è nei poteri del Presidente o di qualsiasi alto organo dell’Istituto determinarsi i compensi.

Questo concetto è smentito dalla delibera numero 2 del 22 aprile 2020 firmata dal presidente del consiglio di amministrazione dell’Inps, che è appunto Tridico. Il testo recita così: Delibera che gli emolumenti del Presidente, del vicepresidente e degli ulteriori membri del consiglio di amministrazione nella misura annua, al lordo delle ritenute previdenziali e fiscali di legge a carico degli stessi, sono individuati come di seguito: "Presidente: euro 150.000; Vicepresidente: euro 40.000, estensibile fino a un massimo di euro 100.000 in funzione delle deleghe allo stesso attribuite dal Presidente; consigliere di amministrazione: euro 23.000...".

Dunque, sarebbe stato proprio Tridico a deliberare in piena pandemia l’aumento del suo stipendio. Ai ministri competenti lascia solo la decisione sulla retroattività: "La decorrenza dei sopra citati emolumenti è stabilita nel decreto del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze...", che sarebbe stato poi firmato il 7 agosto scorso.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cgf

Lun, 28/09/2020 - 10:04

io do una cosa a te e tu…

Boxster65

Lun, 28/09/2020 - 10:14

All'insaputa vale solo per i piddioti e per i pentastallati, per il cdx no.

Giorgio Colomba

Lun, 28/09/2020 - 10:14

Tra un po' ci verranno a dire che sono al governo a loro insaputa.

Ritratto di Bob184

Bob184

Lun, 28/09/2020 - 10:20

Si vede che a sinistra sono: 1) sprovveduti; 2) incapaci; 3) bugiardi. Una o più delle tre. A comninciare da Prodi, che non sapeva mai delle cose che si rimproveravano ai suoi ministri, passando per il rignanese che starebbe meglio a concorrere, sicuramente vincendo, al concorso per la bugia. Questo mentitore seriale che arriva a sconfessare se stesso criticando cose da lui fatte, esempio leggi del governo 5S/Lega, opposizione al MES, volontà di cessare con la politica dopo la fine del precedente governo, ora non sapendo, di nuovo, cosa fanno i suoi ministri. Ma allora, che ci sta a fare ? Danni e solo danni, non saprei dire se per volontà sua o di qualcuno più in alto.

edoardo11

Lun, 28/09/2020 - 10:23

Non è possibile che ancora ci sia qualcuno che creda che un primo ministro non sia a conoscenza di tali fatti.Mi domando come sia possibile che uno stato venga governato da gente che dice e non dice e rinnega quello che ha fatto due giorni prima.C'è un progetto politico o lo spessore è quello attuale?Siamo messi molto male.

Enne58

Lun, 28/09/2020 - 10:24

Se chi è stato eletto perché invocava pulizia in certi ambienti si comporta così, chissà gli altri burocrati scaldapoltrone cosa fanno

mcm3

Lun, 28/09/2020 - 10:28

Perche' non dite che e' stata una decisione del 2019 quando il vostro Salvini era al Governo ?? Se, come dite, sono decisioni che toccano i Vertici del Governo, perche' non chiedete a Salvini anziche' accusare solo Conte ?

Pigi

Lun, 28/09/2020 - 10:29

Bisognerebbe prendere atto dei compiti di un istituto come l'Inps: sono meramente esecutivi. Devono solo seguire le leggi, non c'è la minima discrezionalità sulle somme da erogare: devono fare dei calcoli sui dati (cioè, li fanno i computer) e sulla base di quei dati erogare la prestazione, pensionistica o assistenziale. Quindi, siccome i compiti sono esecutivi, non manageriali, anche gli stipendi devono essere da esecutivo, non da manager.

jaguar

Lun, 28/09/2020 - 10:30

Qui la questione non è solo lo stipendio di Tridico, all'Inps ce ne sono anche di 240mila euro all'anno. Se l'ente funzionasse alla perfezione forse si potrebbero giustificare tali cifre, ma visto il marasma che vi regna gli attuali stipendi andrebbero decurtati sensibilmente.

Happy1937

Lun, 28/09/2020 - 10:31

Il Presidente del Consiglio a sua insaputa deve smetterla di menarci per il naso con scuse puerili. Non sapeva dell'aumento di stipendio di Tridico ( disdicevole non per la cifra, ma perché attributo a persona incapace ) esattamente come non sapeva della nave giustamente bloccata da Salvini, come pubblicato su tutti i giornali e TV. Se non è mai al corrente di nulla significa che è inadatto al ruolo come Tridico.

cgf

Lun, 28/09/2020 - 10:36

@Enne58 Lun, 28/09/2020 - 10:24 il fatto che si dica una cosa conta poco, al max per i boccaloni, i quali danno per scontato che di conseguenza ciò venga fatto altrimenti anche gli altri… Magari attendere sempre, non solo in politica, che alle parole debbono seguire i fatti altrimenti le parole sono vuote come le persone che le pronunciano. Cordialità.

Eii

Lun, 28/09/2020 - 10:36

Un classico italiano.. per avere 1 bisogna indebitare 10

Massimo Bernieri

Lun, 28/09/2020 - 10:38

Finirà a "tarallucci e vino" come tutti i precedenti articoli"Conte inchiodato,il governo traballa..prova schiacciante.."Al popolo basterà che gradualmente vengano riaperti stadi e altre manifestazioni sportive ed è già contento.

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Lun, 28/09/2020 - 10:43

VERGOGNA Movimento 5 Stalle! Tridico, DiMaio e GiuseppI ContI adesso si dimettano. Hanno dimostrato che in Italia si accetta di "lavorare" per la cosa pubblica per un motivo solo: arricchirsi velocemente alle spalle della comunità. Vizio perpetuo del popolo italiano, la Costituzione va riformata e deve mettere in atto seri meccanismi per impedire questi comportamenti.

DRAGONI

Lun, 28/09/2020 - 10:43

MA CONTE E' UN PRIMO MINISTRO PURAMENTE IMMAGINARIO E MAI INFORMATO , COME TALE, DI QUELLO CHE PARTORISCE IL SUO GOVERNO?

flip

Lun, 28/09/2020 - 10:44

Tridico può anche averne parlato con qualche insulso politucolo al quale ha ciesto consiglio .... Mi auguro che Tridico sia stato licenziato IN TRONCO e non abbia usufruito dell' aumento. e che comunque sia fatta piena luce sul fatto!

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Lun, 28/09/2020 - 10:44

L'INPS prima di essere un Istituto dello Stato per l'erogazione delle pensioni, é il più potente operatore politico attraverso il quale si possono determinare le scelte sociali che garantiranno il mantenimento del Potere. L'INPS in Italia é quasi DIO! I tabulati dell'INPS dovrebbero essere resi pubblici. Solo così i cittadini si renderebbero conto di quali storture é capace il "sistema". Di quante aberrazioni vengono mantenute da tempo immemore. Di quante persone ricevono pensioni e aiuti sociali illegittimi, finalizzati ad un preciso voto di scambio. La dirigenza INPS ha un'appartenenza politica precisa?

nerinaneri

Lun, 28/09/2020 - 10:47

...o finirà come bibbiano?...

Calmapiatta

Lun, 28/09/2020 - 10:50

A sx, per tenere prigionieri gli elettori, se ne fa una questione ideologica, il bene contro il male. Tutto ciò è risibile dato che la storia quelle ideologie le ha archiviate. Qui è solo una questione di uomini e donne che gestiscono potere. E sono decisamente inadeguati.

Popi46

Lun, 28/09/2020 - 10:52

@mcm3: finché si continuerà a fare il ping-pong fra le colpe, non si caverà il classico ragno dal buco. Io credo che da una classe dirigente si debba pretendere in primis competenza e disponibilità ad assumersi la paternità delle varie decisioni.... mi spiego terra-terra: se vivo in un condominio e pago la mia quota per i servizi comuni, pretendo che le scale siano pulite,l’ascensore funzioni,il riscaldamento centralizzato pure,ecc.... ma se questo non succede per incapacità dell’amministratore, il medesimo se ne DEVE andare. Se invece tutto funziona in modo soddisfacente,beh,anche se l’amministiratore fa un po’ di cresta qua e là,beh,non me ne importa niente. L’uomo è essere imperfetto.

antoniopochesci

Lun, 28/09/2020 - 10:55

Tutto in regola, ci mancherebbe altro, soprattutto perché c'è chi si appaga e ritiene di aver risolto il problema mettendoci in mezzo, tanto per cambiare, anche lo zampino di Salvini per colpa del quale c'è pioggia oggi a Roma. Summum jus summa iniuria: ammonivano però i nostri avi. Infatti se a qualcuno del forum ed altrove, sta bene che in piena pandemia, un Presidente dell'INPS pensa più al suo stipendio che - come impone il suo ruolo - ad erogare la Cassa Integrazione a migliaia e migliaia di cittadini stremati ed "affamati" dalle conseguenze del virus, amen. De che stamo a parlà? Voltiamo pagina e non ci pensiamo più. Ad maiora!

Duka

Lun, 28/09/2020 - 10:55

Le bugie della cooperativa MAGNA-MAGNA. Quando un Paese è allo sbando totale questo succede. E il presidente che dice tace e acconsente?

novi

Lun, 28/09/2020 - 11:00

questo è il paese dei balocchi e profumi per me del presidente inps tridico,anche se parte del popolo fà fatica a vivere,in questo momento difficile per tanti. In compenso la faccia tosta di conte e tridico la dicono lunga di come siamo amministrati. Totò diceva siamo uomini o caporali, a voi la risposta.

Calmapiatta

Lun, 28/09/2020 - 11:06

@popi46 ma nella politica italiana è tutto un ping pong, tutto per scaricare le responsabilità. Nessuno ammetterà mai nulla, tutti negheranno e accuser anno. Di fatto il cerchio perfetto della irresponsabilità. Ecco perché siamo caduti così in basso. Nessuno paga mai.

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Lun, 28/09/2020 - 11:08

All'estero un manager può andarsene o essere licenziato in qualsiasi momento. Il livello dello stipendio serve o a farlo venire (altrimenti resta a prendere i suoi soldi dov'è già) o a farlo restare (altrimenti va dove lo pagano meglio. Se uno accetta di venire per 65.000 euro è una sua decisione, che poteva non prendere se lo avesse giudicato inadeguato (e dai risultati non mi sembra). L'Italia è l'unico paese in cui a fronte di stipendi faraonici non ci sono né rischi di licenziamento né responsabilità in caso di mancate performance, e nel quale si rivedono gli stipendi senza necessità, ma sempre coi soldi della comunità...

flip

Lun, 28/09/2020 - 11:12

Non c'è niente da commentare............i fatti (veccbhi e nuovi) riportati nell'ìarticolo, sono più che eloquenti..

Veterano

Lun, 28/09/2020 - 11:20

Una scusa così banale, "non ero informato" .... è chiaro che il Primo Ministro "NON POTEVA NON SAPERE", come quando in una società grossa un dipendente fa uno sbaglio madornale, tutti i direttori responsabili sono informati. Ma sembra che il Primo Ministro qualche volta cade (oppure è caduto) in queste omissioni di verità sui fatti

schiacciarayban

Lun, 28/09/2020 - 12:39

Aumentarsi lo stipendio in un periodo di sacrifici è scadaloso.

jaguar

Lun, 28/09/2020 - 13:22

schiacciarayban, sono scandalosi tutti gli stipendi dei dirigenti Inps, alcuni arrivano a 240 mila euro.

schiacciarayban

Lun, 28/09/2020 - 13:59

I 5S sono inqualificabili, altro che casta!

Iacobellig

Lun, 28/09/2020 - 14:16

Questo soggetto deve andare fuori perché non è all’altezza è conseguentemente non può percepire alti stipendi.

lorenzovan

Lun, 28/09/2020 - 14:19

ma fatela finita con sta storia dei "calzini azzurri" diventate ridicoli con ste presunte spallate..150.000 lordin all'anno..sono meno di quello che percebisce il barbiere del senato... ma di quello non ci provate a parlarne..non aiuta la spallata ..vero ??

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Lun, 28/09/2020 - 15:25

Oltre il Tempo anche Repubblica ha espresso gli stessi dubbi che leggo in questo articolo. E se lo scrive Repubblica, a sx dovrebbero avere il buon gusto di tacere. Chissà .. Ma tant'è: il bisConte è pronto a correggersi in corsa pur di mantenere la cadrega e non deludere il solito duo franco tedesco.. Buona ultima letta stamani: la "formosa" Von Der Leyen spinge in casa nostra per l'utero in affitto. Sono certo che il devotissimo di S. Pio non saprà dire di no. Intanto sul Mes continua a traccheggiare..

Andrea_Berna

Lun, 28/09/2020 - 15:38

Ecco servita la doppia morale dei lorenzovan e di tutti i sinistri giustizialisti secondo convenienza, alla Travaglio: settimane a linciare parlamentari leghisti che avevano osato chiedere, udite udite, un bonus da 600 euro. E adesso il fatto che il grillinissimo Tridico si sia triplicato lo stipendio di nascosto in piena crisi covid diventa un fatto veniale "perché il barbiere del senato guadagna di più". Detto da quelli che si vantano di aver tagliato i parlamentari... Fanno più ribrezzo che pena. Degni eredi di Stalin.

bernardo47

Lun, 28/09/2020 - 16:17

non facciano i furbetti Conte e di maio! nella vergognosa vicenda tridico ci sono dentro fino al collo!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 28/09/2020 - 17:03

Lorenzovan,è proprio questo il punto,dei semplici portaborse e dei semplici operai o barbieri,per citare il tuo esempio,nei palazzi reali,percepiscono uno stipendio oltre che dignitoso,direi sproporzionato per la carica ricoperta. Tutto ciò che gira attorno e all'interno dei palazzi lo trovo vergognosamente spropositato come emolumenti percepiti.

lorenzovan

Lun, 28/09/2020 - 18:01

giu la nord..quando il vostro capitano combattera' queste vergogne.,,incluso i vitalizi..vedrai che non lo critichero' certo..anzi lo applaudiro'

jaguar

Lun, 28/09/2020 - 18:02

lorenzovan, il barbiere del Senato fa un lavoro pericoloso e usurante, sai se gli trema la mano o gli scappa il rasoio......

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 28/09/2020 - 19:31

Conte, non sa mai niente. Ma è un pdc che non sa cosa succede in Italia? Dove l'hann opreso?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 28/09/2020 - 19:32

@lorenzovan - lavorano e vann od'accordo con voi comunisti. Governate insieme. La colpa è di enrtambi. Non fare il furbo, come sempre.