Affrontò Salvini, Elly Schlein fa il record di preferenze

L'ex eurodeputata Elly Schlein ha raccolto oltre 20.000 voti personali con una lista in appoggio a Bonaccini. Pochi giorni prima del voto aveva affrontato Salvini, diventando "famosa"

Affrontò Salvini, Elly Schlein fa il record di preferenze

Non è una debuttante della politica, ma Elly Schlein il picco di popolarità lo ha raggiunto solo pochi giorni prima del voto in Emilia Romagna. Dopo aver aspettato la conclusione di un appuntamento elettorale del leader della Lega, lei lo aveva incalzato con numerose domande sull'immigrazione. Il tutto era stato ripreso in un video, pubblicato poi sui social dove aveva riscosso un grande successo. Una popolarità che ha contribuito a farla diventare la candidata al consiglio regionale più votata.

La giovane 34enne, che ha appoggiato Stefano Bonaccini con la lista "Emilia Romagna coraggiosa", ha raccolto in totale 22.098 voti personali, distribuiti tra i collegi di Bologna (15.975), Reggio Emilia (3.896) e Ferrara (2.227). "La meravigliosa squadra di Emilia-Romagna Coraggiosa, Ecologista e progressista, con un simbolo nuovo e un mese di campagna elettorale, ottiene il 3,8% dei consensi, con una punta dell’8,73% a Bologna città. Grande felicità per questa bella vittoria di coalizione e per la netta affermazione di Stefano Bonaccini. Vi ringraziamo di cuore per il sostegno, per l’entusiasmo, e soprattutto per averci resi decisivi nel definire le scelte future di questa Regione", ha scritto sui social Elly Schlein.

La giovane neoeletta ha però sulle spalle un curriculm importante. Come ricorda il Corriere, Schlein si è avvicinata alla politica lavorando come volontaria alla campagna elettorale di Barack Obama. Nel 2014 Schlein era stata europarlamentare eletta nelle liste del Pd con oltre 50mila preferenze nel collegio Italia Nord Est. Poco dopo però aveva abbandonato il partito in rottura con le scelte politiche del governo Renzi e si era unita a "Possibile" di Pippo Civati. Da sempre attenta ai temi legati all'ambiente, ai diritti e all'immigrazione, ha deciso di appoggiare Bonaccini in Emilia Romagna in queste ultime elezioni. Poi quel video che l'ha fatta conoscere a un gran numero di elettori.

"Matteo, sono una tua ex collega all'Europarlamento, ti ricordi?", aveva detto a Salvini fermandolo dopo un comizio. "Devo farti una domanda - aveva spiegato la giovane -. Perché non siete mai venuti alle 22 riunioni sui negoziati per l'accordo di Dublino?". Senza ricevere risposta, Schlein aveva continuato a incalzare il leader della Lega. "Le riunioni che servivano le seguivo", aveva affermato poi Salvini prima di andare via. E dopo altre domande senza risposta, la neoeletta aveva concluso: "Ho avuto la non risposta che sapevo".

Commenti