Politica

Anche il Wto lancia l'allarme. "Questa crisi sarà mondiale"

Il mondo sta andando verso una "recessione globale" poiché è stretto nella morsa di "crisi multiple"

Anche il Wto lancia l'allarme. "Questa crisi sarà mondiale"

Il mondo sta andando verso una «recessione globale» poiché è stretto nella morsa di «crisi multiple». A lanciare l'allarme è il direttore generale dell'Organizzazione mondiale del commercio (Wto), Ngozi Okonjo-Iweala. In occasione del forum annuale dell'organizzazione a Ginevra, il direttore generale ha sottolineato la necessità di «ripristinare la crescita». L'ex ministra delle Finanze della Nigeria ha poi affermato che le previsioni del commercio globale saranno riviste al ribasso rispetto all'attuale 3% per il 2022, citando l'impatto della guerra in Ucraina e le conseguenti crisi alimentari ed energetiche. E ha parlato di «prospettive cupe».

Il Wto ha già rivisto al ribasso le sue previsioni per la crescita del commercio globale quest'anno al 3% dal 4,7% di aprile. La stima per il 2023 era per una crescita del 3,4%. Nel breve termine, il direttore generale del Wto avverte che il rischio più grande riguarda «come garantire la sicurezza alimentare» nel mondo, cui segue quello legato all'accesso all'energia.

Commentando l'aumento dei tassi in chiave anti inflazione, Okonjo-Iweala ha affermato che «le banche centrali non hanno altra scelta» che aumentarli a causa dell'inflazione. Tuttavia, ha sottolineato l'importanza di determinare chiaramente se l'inflazione è causata da una forte domanda o se l'aumento dei prezzi è legato a ragioni strutturali dal lato dell'offerta. «Se questi sono fattori dal lato dell'offerta su cui non hai alcun controllo, continuare ad aumentare i tassi di interesse è controproducente».

Commenti