Applausi record: più di uno al minuto Salvini assente, è positivo al Covid

Clima da primo giorno di scuola, volano le Frecce tricolori su Montecitorio. Saluto di benvenuto della Casellati: è la prima volta

Applausi record: più di uno al minuto Salvini assente, è positivo al Covid

Cinquantatrè, 55, 52: l'applausometro va in tilt. L'unica certezza: il discorso, che apre ufficialmente il bis del presidente Sergio Mattarella, centra il record di applausi e alzate in piedi da parte dei grandi elettori riuniti a Montecitorio per il giuramento. Gli applausi sono stati più di 50 nei 37 minuti di discorso. Più di uno ogni minuto. Un record per le cronache quirinalizie. Una dura prova di «ginnastica» per i parlamentari, che già in mattinata sono stati costretti al tampone per presenziare al giuramento del capo dello Stato. Per 19 volte i grandi elettori si alzano in piedi per una standing ovation. Il tripudio per Mattarella è quasi unanime. L'unico partito, Fratelli d'Italia, che non ha votato per la rielezione, si associa ai festeggiamenti solo in due circostanze: nel momento in cui il Presidente Mattarella varca l'ingresso dell'Aula e durante il discorso, quando richiama la centralità del Parlamento e i diritti da garantire alle opposizioni. Nelle altre circostanze Fdi si astiene dagli applausi. Nell'Aula è un continuo spellarsi le mani. Gli applausi più rumorosi arrivano dai banchi del Pd e da quel M5s che aveva iniziato la legislatura con la richiesta di impeachment per il Capo dello Stato. La legislatura si chiude con l'estasi grillina per il Mattarella bis. Miracoli della politica. Il presidente batte tutti gli ex inquilini del Colle sugli applausi: 6 erano stati per Sandro Pertini, 29 per Giorgio Napolitano. L'Aula riserva un applauso anche al premier Mario Draghi nel momento dell'ingresso tra i banchi del governo. Rispetto alla tabella di marcia, l'entrata di Mattarella in Aula avviene con qualche minuto di ritardo. La chiusura del discorso è salutata da 5 minuti di applausi. I leader sono tutti presenti. Tutti tranne uno: Matteo Salvini. Il capo del Carroccio risulta positivo al Covid ed è costretto a disertare il giuramento: «Ai 10 milioni di italiani positivi e poi guariti, da oggi mi aggiungo io».

Il protocollo è rigido. Per la sfilata di Mattarella, la buvette di Montecitorio è chiusa. Il picchetto accoglie l'ingresso in Aula del Capo dello Stato. Clima da primo giorno di scuola per i parlamentari grillini che cercano di imbucarsi nei corridoi di Montecitorio per assistere da vicino al passaggio del nuovo Capo dello Stato. Il presidente della Camera controlla che non vi siano falle nell'organizzazione. Prima dell'inizio della cerimonia Fico effettua un sopralluogo e posta su Twitter la foto dell'Aula con un commento: «Sopralluogo in Aula e ultimi preparativi per il giuramento del Presidente della Repubblica Mattarella davanti al Parlamento in seduta comune». L'attesa è tanta.

Una curiosità: per la prima volta nella storia della Repubblica al Quirinale è la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati a rivolgere il saluto di benvenuto al capo dello Stato, Sergio Mattarella. Di solito è il presidente uscente e anche nel caso di Napolitano il saluto fu solo abolito. Dopo il discorso, Mattarella continua il suo tour istituzionale fino al Quirinale. Sul cielo di Montecitorio volano le frecce tricolori. La corsa è sui terrazzi della Camera per video e foto da riversare sui social. E su Facebook, Twitter e Instagram finiscono anche le foto dei parlamentari che ricevono l'esito (negativo): il pass per il Mattarella party.

Commenti