Archiviato "scontrino-gate" di Renzi

La Corte dei Conti ha chiuso l'inchiesta sulle spese sostenute da sindaco di Firenze

Archiviato "scontrino-gate" di Renzi

È stata archiviata l'inchiesta sulle spese del Comune di Firenze che riguardava il periodo in cui a Palazzo Vecchio stava Matteo Renzi, allora primo cittadino del capoluogo toscano.

La Corte dei Conti ha stabilito di non procedere, dopo avere esaminato gli scontrini, dando di fatto ragione al presidente del Consiglio, che aveva risposto alle accuse, pubblicate sul Fatto quotidiano, che le cene che gli venivano rinfacciate erano sempre state pagate di tasca sua.

"Ho messo online tutte le spese - si era difeso a ottobre il premier -, per primo in Italia". Aveva poi aggiunto che ciò che aveva sborsato dal 2004 al 2013 era stato vagliato "nome per nome, pranzo per pranzo" dai pm e dalla Corte dei Conti.

Commenti