Draghi e la grana immigrazione

Per la rubrica Il bianco e il nero abbiamo chiesto alla deputata del Pd, Laura Boldrini, e al capogruppo della Lega in Senato, Massimiliano Romeo di confrontarsi sul tema dell'immigrazione

Il governo Draghi impone al Pd e alla Lega una coabitazione inedita e probabilmente complicata, viste le notevoli divergenze programmatiche. A tal proposito abbiamo chiesto alla deputata del Pd, Laura Bordini, e al capogruppo della Lega in Senato, Massimiliano Romeo di affrontare il tema immigrazione.

Cosa ne pensa della nascita del governo Draghi?

Boldrini: "Si tratta di un Governo che nasce dall’appello rivolto dal presidente della Repubblica Mattarella in un momento di emergenza sanitaria ed economica, a cui i partiti, responsabilmente, hanno risposto. Non si tratta della formazione di una maggioranza politica ma di affrontare questioni come la crisi sanitaria, la campagna vaccinale, l’investimento delle risorse europee del Recovery Plan, la scadenza della cassa integrazione a marzo. Non c’era tempo da perdere, e non ce n'è neanche ora".

Romeo: “Penso che la politica abbia l'occasione di mettere da parte tutte le divisioni, i litigi e le varie tifoserie e unire le forze per portar il Paese fuori da una situazione drammatica sia dal punto di vista sanitario sia economico. È un'occasione a lui la Lega, con responsabilità, ha detto sì perché è ciò che in questo momento i cittadini ci chiedono”.

Crede che Lega e Pd riusciranno a trovare un punto d'incontro sull'immigrazione?

Boldrini: "Questo Governo, che ha una base parlamentare così allargata ed estesa, deve darsi un perimetro chiaro di programma: mettere in campo interventi legati alla crisi pandemica che viviamo, trovando una sintesi fra posizioni diverse per il bene del Paese. Per quanto riguarda il resto dei temi, deve a mio avviso valere la dialettica e il confronto in Aula senza vincolo di maggioranza. Sull’immigrazione, vale il Decreto recentemente approvato che manda in soffitta i cosiddetti Decreti Salvini. Ed io dico: per fortuna!".

Romeo: “Entrambi resteremo sulle nostre posizioni però, in questa fase particolare in cui vanno unite le forze, il rispetto del quadro delle norme europee potrebbe essere un buon punto di incontro. L'immigrazione è un fenomeno che deve essere governato e non subìto come fanno Germania, Francia e Spagna. Ricordiamoci, infatti, che i confini dell'Italia sono anche quelli dell'Europa”.

Salvini ha chiesto un cambio di passo sul tema immigrazione e ha proposto di adottare un modello europeo. Lei sarebbe favorevole?

Boldrini: "Ho sempre sostenuto che la materia dell’immigrazione debba essere gestita a livello europeo. Si deve però sapere che, oggi, ogni stato membro ha la sua propria politica migratoria e quindi le istituzioni europee hanno poteri limitati. Salvini ha anche portato ad esempio il caso della Germania. Voglio ricordare che la Germania guidata dalla cancelliera Merkel ha investito risorse imponenti sull’integrazione dei rifugiati. Nel 2015 il Paese ha dato asilo a un milione e 200 mila siriani, prevendendo l’investimento di 20 miliardi l’anno per cinque anni per favorirne l’integrazione (corsi di lingua, di formazione, casa). Insomma l’esatto contrario della politica di Salvini quando era ministro dell’Interno. I suoi decreti hanno infatti smontato la rete della accoglienza diffusa sui territori e, abolendo il permesso di soggiorno per motivi umanitari e impedendo l’iscrizione anagrafica da parte dei Comuni, hanno reso invisibili centinaia di migliaia di migranti. Di fatto aumentando l’insicurezza. Se quando parla di Germania Salvini intende quello di cui ho parlato adesso, che dire? Anche sul tema immigrazione, dopo quello dell’europeismo, ha compiuto una stupefacente inversione ad U. A mio avviso assolutamente non credibile: mi sembra molto un riposizionamento per convenienza".

Romeo: “Sì, basti pensare a quel che succede in Francia dove gli immigrati irregolari vengono respinti a Ventimiglia, mentre la Germania ce ne rimanda indietro alcuni. Ma non solo. Anche la Spagna ha adottato una linea molto dura. Macron ha persino chiesto la revisione del Trattato di Schengen per contrastare meglio l'immigrazione clandestina e le infiltrazioni terroristiche. Questi sono i modelli che chiediamo di seguire e, in sostanza, di stare in linea con quel che fanno gli altri Paesi europei. Poi è chiaro che, se Salvini chiede un cambio di passo, la Lamorgese non potrà fare le stesse cose che faceva col governo giallorosso perché oggi è in un governo dove ci sono anche Lega e Forza Italia e, quindi, la politica sull'immigrazione va riequilibrata in questa direzione”.

Come si concilia l'esigenza di salvaguardare la salute degli italiani con la necessità di accogliere i migranti che fuggono da Paesi in guerra o dalla povertà?

Boldrini: "Devo contestare il luogo comune secondo cui la presenza dei migranti comporti un potenziale pericolo per la nostra salute per un aumento dei contagi. Ricordo uno studio di questa estate che parlava di una percentuale di positivi nella popolazione migrante pari all’1,5%. Per altro l’arrivo, anche quando avviene via mare in modo irregolare, comporta un controllo sanitario stringente da parte dell’autorità italiane che ne organizzano lo sbarco. Accogliere dunque non significa rischiare la nostra salute. Inoltre non possiamo dimenticare che il lavoro di cura e assistenza quotidiane nelle nostre famiglie viene spesso svolto da lavoratori e lavoratrici migranti che sopperiscono alle carenze del welfare".

Romeo: “Sarebbe più opportuno evitare che gli immigrati sbarchino a centinaia tutti i giorni e siano liberi di circolare nel nostro territorio senza mascherine e senza controlli. In un momento di pandemia così drammatico, i controlli dei confini diventano ulteriormente importanti. Serve una gestione equilibrata e che tutti rispettino le regole. Non possiamo più assistere a certe scene che abbiamo visto al momento degli sbarchi. Le regole devono valere per tutti”.

L'Ue come dovrebbe agire per evitare gli errori del passato?

Boldrini: "L’Ue ha dimostrato un cambio radicale delle sue politiche mettendo a disposizione risorse e misure economiche espansive impensabili. Solo all’Italia 209 miliardi di euro. Per la prima volta si è assistito poi al tentativo di coordinare una risposta sanitaria comune. In poche parole nell’ultimo anno l’Ue ha dato più risultati a sostegno dei bisogni delle cittadine e dei cittadini di quanto abbia fatto negli ultimi 20 anni. Così facendo sono venuti meno molti argomenti di critica dei sovranisti, tanto che oggi assistiamo a queste improbabili conversioni europeiste. Spero che questa pandemia faccia capire a tutti l’importanza di realizzare una maggiore integrazione politica europea. Solo attraverso una cessione di sovranità nazionale si potranno rafforzare l’Europa e le sue istituzioni, in modo da dare, anche in futuro, risposte efficaci in circostanze difficili".

Romeo: “L'Unione Europea dovrebbe aiutare e collaborare di più nella redistribuzione degli immigrati, sia quelli economici sia coloro che chiedono l'asilo politico. Si deve cercare di fare una politica comune, cercando di non lasciare l'Italia sola com'è avvenuto negli ultimi anni”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

caren

Mer, 17/02/2021 - 10:26

Già, che "fortuna" mandare in soffitta i Decreti Salvini.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Mer, 17/02/2021 - 10:28

Per fare una reale integrazione come vuole la sig.ra Boldrini si dovrebbe conoscere l'esatto numero degli immigrati residenti regolarmente in Italia,quanti di questi lavorano veramente (non se hanno contratti di lavoro o iscrizioni alla C.C finte o limitate all'ottenimento del permesso di soggiorno),quanti di questi vivono nell'illegalità e/o nella delinquenza,quanti di questi sono in carcere,quanti di questi percepiscono assegni sociali legittimi e quanti illegittimi (nessun immigrato indica nella dichiarazione dei redditieri mobili e immobili detenuti nel Paese di origine9),quanti sono i ricongiungimenti familiari reali e quanti quelli finti finalizzati ad ottenere un assegno sociale più corposo,quanti vivono in case popolari pagando regolarmente l'affitto,quanti pagano regolarmente le tasse,il bollo auto, acqua luce e gas.Quanti parlano la nostra lingua e partecipano alla vita sociale.

ziobeppe1951

Mer, 17/02/2021 - 10:53

Giusto1910R...ottimo commento da incorniciare

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 17/02/2021 - 11:26

@Giusto1910R,penso che l'abbiano capito pure quelli di sx che è tutto un bluff. Lo scopo è solo quello di riportare la classe sociale media in basso, da poter comandare su di loro. Tutti questi bonus od incentivi per chi è rivolto!? Tu pensi veramente che il 110% sia un bene per chi ha soldi? Chi ha soldi ha anche un irpef maggiore, che non potrà mai detrarlo dal 110% e continuerà a pagarlo. Bene invece chi ne ha pochi o magari niente ed a costoro che si rivolgono. Le auto, chi è un pezzente ha un auto veramente da rottamare per ottenere l'incentivo, il benestante ce l'ha quasi nuova perchè la cambia spesso e non la rottama a meno che tra il vendere o rottamarla per avere il bonus, ha la sua convenienza. Poi chi l'ha incidentata o è proprio vecchia ne approfitta pure lui.

macommmestiamo

Mer, 17/02/2021 - 11:50

Dobbiamo scegliere noi chi accogliere Non subire la prepotenza di chi viene a sperperare i nostri soldi Prima devono essere "accolti" gli italiani il resto del mondo si metta in fila e attenda il proprio turno al loro paese I politici conniventi vadano al paese di chi vuole entrare senza invito.

Manlio

Mer, 17/02/2021 - 11:52

La senatrice Boldrini dovrebbe rivedere le proprie percentuali. Infatti gli ultimi salvataggi hanno riscontrato un numero di contagiati in percentuale cinque volte quelli che lei indica.

Calmapiatta

Mer, 17/02/2021 - 12:25

La sig.ra Boldrini, come altre anime belle, vive di massimi sistemi e proprio non riesce a comprendere che il problema dell'Africa, continente da 1 mld di abitanti, dove malattie, fame, guerre, sfruttamento e disuguaglianze sociali mietono vittime quotidianamente non si risolve con l'accoglienza farlocca fatta per far arricchire i trafficanti.

ST6

Mer, 17/02/2021 - 12:48

Giusto1910R: io, tutto quello che scrivi, vorrei saperlo anzitutto degli italiani pensa te...

Giorgio5819

Mer, 17/02/2021 - 13:05

Come può gente che presta giuramento dicendo che opererà nell'esclusivo interesse della Nazione, avere il pelo di continuare a sostenere/facilitare/accettare/promuovere il reato di ingresso ILLEGALE A MIGLIAIA DI CLANDESTINI da far mantenere agli Italiani ?

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 17/02/2021 - 13:16

immigrazione? da come si esprime, per lui è un fatto del tutto trascurabile, tutt'al più un fatto del quale parlarne con la sua ue, in attesa, attesa, attesa, attesa, attesa, che venga preso in considerazione e forse anche discusso ...

Abit

Mer, 17/02/2021 - 13:31

La chiusura dei porti è divenuta obbligatoria. Inutile far tanti discorsi che rimangono purtroppo teorici. Mi fa specie che l'on. Boldrini insista tanto.

QuasarX

Mer, 17/02/2021 - 13:44

Sarebbe più opportuno evitare che gli immigrati sbarchino a centinaia tutti i giorni e siano liberi di circolare nel nostro territorio senza mascherine e senza controlli.; la cosa sulla quale non mi capacito e' come certe persone non possano essere d'accordo con cio'

Altoviti

Mer, 17/02/2021 - 14:19

Non date la parola alla Boldrini, va ignorata, va bandita dai media!

ROUTE66

Mer, 17/02/2021 - 14:24

Già la GERMANIA ha investito 20 miliardi di EURO per dare case e lavoro ai MIGRANTI. Ancora una VOLTA si fa un confronto con la GERMANIA,ma secondo la BOLDRINI l"ITALIA ha gli sessi mezzi dei TEDESCHI? Se così fosse dovrebbe almeno spiegarci come mai da NOI ci sono così tante famiglie sul"orlo della disperazione. O NON VEDE QUESTO DOLORE perchè subito dagli ITALIANI

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 17/02/2021 - 15:02

Draghi mente sapendo di mentire ! Vi ricordate cosa disse Juncker nel non troppo lontano 2017: “l'Italia ha salvato l'onore dell'Europa” Lo aveva detto il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker nel suo intervento all'incontro The State of the Union a Firenze. «Perciò - ha aggiunto - dobbiamo essere più solidali sia con l'Italia sia con la Grecia che non sono responsabili della loro posizione geografica. Vedete, queste sono le promesse della UE, fatto saldo che questa e tante altre promesse non sono mai state mantenute, CHI E’ DISPOSTO A DARE FIDUCIA ALLE PAROLE DI DRAGHI SULL’ONESTA’ DELLA UE !?!?!?!?!?

Ritratto di Smax

Smax

Mer, 17/02/2021 - 15:11

Cosa cambiera’? Niente. Italia campo profughi d’europa. Aiuti zero. Assistenza zero. Soldi zero.

buonaparte

Mer, 17/02/2021 - 15:35

giusto.. sei giustissimo-- - st6 .. gli italiani sono controllatissimi , lo stato è a conoscenza di quanti soldi hanno, quante proprietà, chi sono veramente .. adesso con il chash back saremo tracciati anche nelle capacità di spese e tipologie di acquisti.. giusto dice cose verissime- io facevo volontariato in un noto sindacato di sinistra e facevamo pratiche per stranieri.. io e l'amico che mi aveva portato li abbiamo lasciato perchè ci siamo accorti delle cose che dice giusto.. il mio amico ha fatto un esposto al sindacato e alle autorità locali..dopo 7 giorni si è trovato le gomme squarciate della macchina e ecc..meditiamo che giri ci sono nel lucroso mercato degli stranieri regolari ed irregolari e nei fantomatici richiedenti asilo..VOGLIAMO IN ITALIA LE LEGGI CHE CI SONO NEGLI ALTRI STATI EUROPEI..

doa59

Mer, 17/02/2021 - 15:54

ST6 si dovrebbe vergognare per il suo commento. l'italiano paga per mantenere questo esercito di invasori.

Giorgio5819

Mer, 17/02/2021 - 16:22

doa59 - 15:54,... tempo perso, certi soggetti non sanno nemmeno cosa significa "vergognarsi".

florio

Mer, 17/02/2021 - 16:28

@doa59, spiegare ai compagni la realtà dello scempio che stiamo vivendo è tempo perso,sono ideologicamente bacati, i loro dogma sono quelli di 40 anni fa, (i padroni sono tutti ladri, la proprietà è un furto (poi sono i primi a possedere case in città, villette al mare e SUV per accompagnare i figli a scuola). Principalmente sono quella categoria di privilegiati statali con posto fisso e stipendio garantito, Lo zoccolo duro del PD. Cercare di farli riflettere è tempo e fiato sprecato!

Ritratto di Piddiopentababbei

Piddiopentababbei

Mer, 17/02/2021 - 17:18

Ma ST6 non diceva di essere un ex militare?? LOLOLOL Mai visto un militare comunista e anti-italiano come lui..e gente dell'esercito ne conosco a bizzeffe. Sara' uno di quelli ai quali e' piaciuto il balletto dei marinai dopo il giuramento a Taranto al massimo. Gli italiani le tasse le pagano e se qualcuno non le paga ne pagano di piu' i poveracci, poveracci che pero' mantengono anche i tuoi amici africani e i fancazzisti del reddito di cittadinanza..

mozzafiato

Mer, 17/02/2021 - 18:07

ripetiamo per i beccamorti rossi che non possono capirlo: quello della immigrazione è un colossale falso problema ! Il vero problema è quello della immigrazione clandestina ed incontrollata che manda in brodo di giuggiole komunisti e buonisti (con il deretano degli altri) vari. Ora l'Italia, possiede leggi, identiche a quelle degli altri paesi civili, che disciplinano gli ingressi per gli stranieri COMPRESI QUELLI CHE VOGLIONO VENIRE QUI A CERCARE LAVORO : ESATTAMENTE COME FANNO TUTTI I CLANDESTINI CHE ARRIVANO QUI SU BARCHE E NAVI PIRATA DELLE ONG. vero kompagni ? Morale: basta rispettare le leggi e tutto si risolve di conseguenza ! Ovviamente se nel paese di pulcinella, magistrati e komunisti LAVORANO ALACREMENTE PER DISATTENDERE LE MENZIONATE LEGGI, CERCANDO ANCHE DI CARCERARE CHI LE VUOL FAR RISPETTARE, ovvio che le cose non funzionano !