Salvini: "Sconcerta Madonnina decapitata, è odio verso il Natale"

Il leader della Lega si dice sconcertato per quanto fatto da alcune persone alla Madonnina in Calabria

È odio verso la nostra cultura e verso il Natale". Con queste parole su Twitter, Matteo Salvini esprime il proprio "sconcerto" su quanto accaduto a Briatico, in Calabria, dove delle persone hanno deturpato la statua della Madonna del Mare lasciando attonita l'intera comunità.

I vandali, non ancora identificati, hanno decapitato la statua della Madonna e del Bambino e poi hanno lasciato le teste ai piedi dell'effige, che si trova in una grotta nei pressi della scalinata di ingresso alla spiaggia. Sull'episodio i carabinieri della stazione locale hanno avviato le indagini ed hanno eseguito alcuni accertamenti tecnici nel tentativo di identificare i responsabili.

I fatti hanno provocato sconcerto nel piccolo centro nel vibonese e Matteo Salvini, che in Calabria ha rafforzato la presenza del suo partito, è intervenuto lasciando al proprio profilo twitter la propria posizione su quanto accaduto: "Decapitata la Madonnina del Mare e il Gesú Bambino in grembo. Ennesimo sconcertante episodio di odio verso la nostra cultura e verso il Natale".

Poi l'ex ministro dell'Interno evidenzia la propria vicinanza ai cittadini di Briatico: "un abbraccio alla comunità di Briatico, in Calabria". Quanto successo arriva in un periodo caldissimo elettoralmente, con l'approssimarsi delle prossima tornata per le regionali dove la Lega appoggia il centrodestra e la candidatura a presidente della Regione della parlamentare di Forza Italia Jole Santelli. Sulle candidature calabresi il veto della Lega su alcuni nominativi è stato decisivo a far propendere la candidatura proprio verso la forzista. Secondo gli ultimi sondaggi c'è un trend positivo della Lega che resta il primo partito del Paese, così come a livello locale, tanto in Emilia Romagna quanto in Calabria, dove il partito guidato da Matteo Salvini “rischia” di risultare prima lista per consenso. Il partito, guidato a livello locale dall'on. Cristian Invernizzi, ha avuto una crescita notevole se si fa riferimento non solo agli esordi del partito, ma anche agli ultimi risultati delle politiche del 2018, dove la Lega aveva raggiunto il 6%, e alle ultime elezioni per il rinnovo del parlamento europeo dove la Lega ha visto ulteriormente aumentare il proprio consenso tra gli elettori calabresi. Numerosi i big candidati nelle liste del partito, a partire da Pietro Molinaro, a lungo presidenti della Coldiretti della Calabria, per passare poi al sindaco di Gizzeria Pietro Raso e all'editore dell'emittente Video Calabria Salvatore Gaetano.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

maurizio50

Dom, 29/12/2019 - 17:44

Riconfermo quanto detto qualche giorno fa e contestato da inguaribili catto comunisti: cose di questo genere sono commesse da gente ipodotata che predica che Allah sta nel bar!!!!

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 29/12/2019 - 17:56

MI SA CHE CON LA CADUTA DI QUESTO GOVERNO, DA MATTARELLA, CI DEBBA ESSERE UNA GIUSTIFICAZIONE DEL SUO SILENZIO, SUL GOVERNO CONTE 2 E SULL`ENTRATA DI ZINGARETTI, CHE CACCIATO DALLA POPOLAZIONE ITALIANA, CON LA "DC" STA TRAMANDO CONTRO LA STABILITÀ DEL PAESE!!! TUTTI I TESSERATI ALLA DEMOCRAZIA ALL`ITALIANA, CHE HANNO CARICHE GOVERNATIVE E MANZIONI DIRIGENTI NELLE ISTITUZIONI STATALI, DEVONO LASCIARE IL LORO LAVORO E AVVENTURARSI NEL SETTORE LIBERO (SEMPRE CHE RIESCANO A AD AFFERMARSI SENZA GLI AMICI DEGLI AMICI!!!

PRALBOINO

Dom, 29/12/2019 - 17:58

qualche eroe col cxxo giallorosso altrimenti altri eroi da poco sbarcati alla conquista dell'europa resa disabile dal pensiero unico dilagante

maxxena

Dom, 29/12/2019 - 17:59

Se qualcuno tra i lettori è stato "attento" ai programmi radiofonici di questo ultimo mese, si sarà reso conto di come, rispetto agli altri anni, sono state "cassate" e ridotte al minimo le canzoni natalizie. Anche questo è decapitare un simbolo del Natale. Avendo avuto la possibilità di spostarmi negli stati confinanti, posso assicurare che è successo solo da noi.

DRAGONI

Dom, 29/12/2019 - 18:03

PROVE TECNICHE DI DECOLLAZIONE! PRIMA O POI LE DECOLLAZIONI LE FARANNO SUGLI INFEDELI ITALIANI IN CARNE ED OSSA.

aldoroma

Dom, 29/12/2019 - 18:17

ma il Papa?????????????????????????????????????????

Ritratto di nordest

nordest

Dom, 29/12/2019 - 19:09

Non mi venga a dire che extracomunitari non sanno nulla : mussulmani.

Anonimo51

Dom, 29/12/2019 - 19:45

Questo non e' più' vandalismo, questa e' pura delinquenza espressa con il solo intento di colpire e ferire l'intera comunità' cristiana. chi l'ha fatto e' un mascalzone incallito che non merita ne comprensione e ne pietà. Ora si scateneranno gli intellettuali sinistroidi con le loro teorie psicopatiche per tentare di sminuire l'evento. Miserabili.

lorenzovan

Dom, 29/12/2019 - 20:23

tutti aspiranti martiri per la fede ..i pensionasti fascistoidi che commentano..lolol..peccato che neanche i talebani vi cagherebbero...lolololol..anche perche' pur di salvare soldi e pellaccia vi convertireste subito...lolololololol

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Dom, 29/12/2019 - 21:18

bERGOGLIO BLASFEMO VIGLIACCO, QUESTA È OPERA DEI TUOI SGHERRI, TU SEI IL MANDANTE MORALE DI QUESTO SCEMPIO!

Gattagrigia

Dom, 29/12/2019 - 22:11

Il vero scempio è come Salvini usa la fede e i simboli cattolici per i suoi scopi.

Ritratto di tox-23

tox-23

Lun, 30/12/2019 - 03:21

E' il tramonto della religione cattolica, probabilmente destinata a soccombere a causa di un'altra molto più autoritaria. La Chiesa sta facendo di tutto per favorire il processo, contenti loro...

anna.53

Lun, 30/12/2019 - 04:44

Fuori luogo e discutibile umanamente uno dei commenti su ipotesi di abiure della propria fede da parte di 'pensionasti fascistoidi' per 'salvare la pellaccia' in caso-Dio non voglia! - di ipotetiche persecuzioni religiose... Ma che c'è da da ridere, sia in questo spregevole episodio, anche se limitato a immagine simbolica, sia nelle reazioni umane di fronte al pericolo di essere decapitati cui chiaramente si riferisce tale commento? Ci ripensi, il signore ridens...

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 30/12/2019 - 06:36

Chi,lo,dice che siano stati dei migranti islamici? È possibile che sia stato qualche balordo di paese nostrano... quanto a Salvini invece di indignarsi su atti vandalici comunque indecenti, dovrebbe rileggere il Vangelo e metterlo in pratica prima di aprire bocca ...

Nick2

Lun, 30/12/2019 - 08:15

Da quando ricordo (e di tempo, purtroppo, ne è passato parecchio), ogni anno ci sono state decine di casi di statuette di Gesù Bambino, della Madonna e di San Giuseppe mutilate o rubate nei vari presepi di tutta Italia. La responsabilità è sempre stata di ragazzi e giovani in vena di bravate o perché arrabbiati con il parroco per futili motivi, ad esempio per il prezzo troppo alto fatto pagare per l’utilizzo del campo di calcio. Mai a nessuno è saltata in mente la sciocchezza di attribuire la colpa agli “odiatori del Natale”. Ci voleva il più becero dei demagoghi, che ha come unico dio il consenso degli allocchi e che, fino a 4 anni fa snobbava il Natale e preferiva i riti celtici e quelli propiziatori al dio Po.

roberto.morici

Lun, 30/12/2019 - 08:58

Io, da ateo, non sarei riuscito a compiere "l'impresa". Evidentemente non sono molto eroico.

lorenzovan

Lun, 30/12/2019 - 13:54

anna 53...na'altra leoncina da tastiera..il mio era un paradosso..suprema intelligenza femminile...dato che sui media son tutti leoni ..,i fascistoni commentatori...e poi...magari....lololol..cappotti tedeschi per mimetizzarsi...se la gente si comportasse normalmente certo non farei commenti dinquesto tipo..cara la mia einstein in gonnella..

Ritratto di sr2811

sr2811

Lun, 30/12/2019 - 15:09

Be che sia stato un musulmano o no conta poco, presto se continuiamo a far crescere questa "religione" questo sarà niente in confronto a quello che ci aspetterà.