Cannabis in casa, Rita Bernardini fermata dai carabinieri

L'esponente, che da tempo si era denunciata per la detenzione di piante (ora sequestrate dai carabinieri), ha commentato la convocazione in caserma su Facebook: "Forse è la volta buona"

L'ha definita "la volta buona" e lo ha fatto, ancora una volta, pubblicamente, sul suo profilo Facebook. Rita Bernardini, esponente dei Radicali, in queste ore è stata fermata a Roma ed è stata portata alla caserma dei carabinieri di via Cassia per aver coltivato della cannabis a scopo terapeutico nella sua abitazione.

Bernardini, che si è sempre denunciata alle autorità per questa coltivazione all'interno della sua abitazione, con l'intento di fare luce sull'esigenza di una legge che regolamenti questa pratica, ha raccontato come ha appreso la notizia della convocazione: "Telefonata dei carabinieri: 'Lei è in casa?' 'No, veramente sono sul treno per andare a Parma (laboratorio spes contra Spem nel carcere), sto fuori due giorni' 'Deve venire qui'. Ho fatto appena in tempo a scendere dal treno e ora sono su un taxi verso casa". E a conclusione del post, l'appello: "Cannabis regolamentata! Accesso alle cure!".

L'esponente del partito radicale non violento, transnazionale e transpartito, che da tempo conduce una disobbedienza civile per i malati che necessitano di cure tramite la cannabis terapeutica, sul suo profilo Facebook ha postato le immagini delle piante sequestrate dalle forze dell'ordine. Fra i primi a commentare il suo post, Marco Cappato: "Molto bene Rita, sarà una grande occasione per processare una legge ingiusta. Brava e complimenti per il coraggio e l'ostinazione".

Commenti
Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 17/07/2019 - 13:17

E quali sarebbero i malati che necessitano delle cure da cannabis?

ziobeppe1951

Mer, 17/07/2019 - 13:42

...i malati che necessitano le cure da cannabis..sono quelli che consumano cannabis

Metalup

Mer, 17/07/2019 - 14:17

Sclerosi multipla, glaucoma, epilessia, effetti chemioterapia ecc. ecc.

GPTalamo

Mer, 17/07/2019 - 14:20

Gay-pride, drogati, pornografia, anarchia. Eh, i benefici della vita moderna. Pero' chissa' perche' nonostante tutta questa "liberta'", le persone non sembrano felici, quando si va in strada a passeggiare, anzi sembrano tutti arrabbiati.

dagoleo

Mer, 17/07/2019 - 14:20

e dopo la cannabis il passo naturale sarà legalizzare la cocaina e poi l'eroina e le anfetamine. progetto perfetto, nulla da dire. una società di drogati, come le fumerie d'oppio con cui gl'Inglesi distrussero la Cina o tentarono di farlo.

baronemanfredri...

Mer, 17/07/2019 - 15:07

METALUP IL GLAUCOMA NON HA BISOGNO DI CANNABIS PURTROPPO PER QUESTA MALATTIA CI SONO COLLIRI SPECIFICI TRA I TANTI COSOPT E COMBIGAN. I PROBLEMI DEL GLAUCOMA SONO BASTARDI DOLORI DI TESTA VOMITO E PER LA DISGRAZIA TRA LE DISGRAZIE DI QUESTA MALATTIA PROVOCA LA CECITA' IN DIVERSE PERSONE COLPISCE UN OCCHIO ALTRE TUTTE E DUE. FORTUNATI TRA MOLTISSIMI CHE NON DIVENTANO CIECHI, CONTROLLIAMO DUE VOLTE L'ANNO. CERTAMENTE LA CANNABIS NON GUARISCE, NE' SOSTITUITE I COLLIRI.

Vad

Mer, 17/07/2019 - 16:02

In Italia i medici possono prescrivere farmaci a base di canapa terapeutica per i pazienti, questi farmaci quasi mai si trovano però in farmacia cosi i pazienti devono rivolgersi all'estero, nel mercato dell'illegale o provare percorsi di autoproduzione. Ricordo che il governo del prima gli italiani, lo scorso 3 luglio ha pubblicato un bando per l'acquisto di 400 kg di canapa terapeutica per 1,5 milioni di euro, ovviamente solo per l'estero poichè in Italia è vietato coltivare canapa terapeutica ...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mer, 17/07/2019 - 16:59

La Legge è uguale per tutti ... se no basta farne una alla convenienza.

Demetrio.Reale

Mer, 17/07/2019 - 17:14

l'intento di questi signori è legalizzarla per tutti (anche per i ragazzini) per stordirsi, altro che "cannabis terapeutica" per i malati, che è la scusa di facciata...

Celcap

Mer, 17/07/2019 - 17:36

Se uno non vuole fare il gioco di quelli che sono contro la legge è sufficiente ignorarli. Se questo qui fosse stata arrestata e nessuno ne parlasse non farebbero tutti salti mortali per dimostrargli solidarietà. Echissenefrega se è stata arrestata, hanno fatto bene. Ma non fategli pubblicità gratuita parlandone.

Demetrio.Reale

Mer, 17/07/2019 - 17:53

#Celcap chissenefrega anche della legge. La legalizzazione è un fatto negativo non perchè lo dice la legge, ma per un fatto di principio. E' pieno di leggi aberranti, che tali rimangono anche se c'è il timbro del circo romano che chiamiamo parlamento della "rebubbbbliga"

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mer, 17/07/2019 - 19:00

Non c'è bisogno per commentare,figurati la bonino......

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 17/07/2019 - 22:28

ma questa ancora in politica sta..? non ha mai lavorato non è mai stata eletta. di cosa campa..? chi la mantiene. ahh.. la manteniamo noi radioradicale riceve soldi pubblici da una Vita. e beata lei e beati loro.