Conte "limita" gli spostamenti: "Evitate quelli non necessari"

Giuseppe Conte è intervenuto in Senato per riferire sulle ultime misure adottate dall’esecutivo: sacrifici ai cittadini per scongiurare "chiusure generalizzate"

Nonostante i numeri sulla pandemia di Covid-19 evidenzino ogni giorno sempre di più la completa impreparazione del governo giallorosso nel prevedere la seconda ondata, il premier Giuseppe Conte continua a ripetere che l’Italia non è impreparata all'emergenza sanitaria come invece lo era lo scorso marzo.

Conte è intervenuto in Senato per riferire sulle ultime misure adottate dall’esecutivo per contenere la diffusione del coronavirus. Due sono i punti fondamentali evidenziati dal presidente del Consiglio. Primo: la strategia per affrontare la seconda ondata è diversa rispetto a quella adottata a primavera. Secondo: la citata strategia deve tutelare la salute dei cittadini ma anche l’economia.

Sacrifici per scongiurare chiusure generalizzate

Conte ha chiarito che "oggi siamo più pronti" e che "non siamo come nella primavera scorsa". "Produciamo 20 milioni di mascherine al giorno e presto ne produrremo 30. Ogni giorno diamo gratuitamente una mascherina a ogni studente", ha aggiunto il premier, che ha poi sottolineato come le regioni e gli enti locali potranno applicare norme più restrittive, qualora dovesse essere necessario.

A sentire Conte, il governo giallorosso non sembrerebbe essere intenzionato a ricorrere in alcun modo a un lockdown duro. L’esecutivo, ha fatto intendere il premier, chiede "sacrifici" agli italiani al fine di scongiurare "chiusure generalizzate e diffuse su tutto il territorio nazionale, per evitare di pervenire all'arresto delle attività produttive e lavorative, per evitare la chiusura delle scuole e degli uffici pubblici". Conte ha inoltre rivendicato le scelte compiute dall’Italia, ribadendo che è solo grazie a quanto fatto che oggi è possibile evitare chiusure generalizzate su tutto il territorio nazionale.

Eppure il presidente del Consiglio ha scaricato la responsabilità sui cittadini: "L'efficacia della risposta resta in ogni caso affidata alla responsabilità individuale di ciascun cittadino e alla responsabilità collettiva dell'intera comunità nazionale: tanto più rigoroso sarà il rispetto delle prescrizioni da parte di ciascuno di noi, tanto più efficace sarà il contenimento del rischio di contagio e più possibile superare questa seconda ondata con il minor sacrificio per il Paese".

Oltre ai contenuti del Dpcm del 18 ottobre, Conte ha chiesto agli italiani di "evitare feste nelle abitazioni private" e di "ridurre gli spostamenti non necessari". Il premier ha confermato che l'attività didattica continuerà in presenza, anche se negli istituti superiori sarà possibile qualche forma di didattica a distanza. Conte si è poi detto pronto a "raccogliere i suggerimenti del Parlamento".

No a nuove tasse

Sul fronte economico, Conte ha affermato che non è previsto alcun aumento delle imposte. "In una fase ancora critica della congiuntura economica, il nostro Paese ha bisogno di ossigeno per poter tornare a correre e a ridurre al massimo l'incertezza. In generale, la manovra mira a tutelare la stabilità economica del Paese attraverso il mantenimento di un consistente stimolo fiscale alla nostra economia", ha dichiarato il premier.

Pe quanto riguarda i settori più colpiti dai nuovi provvedimenti, Conte ha spiegato che il governo adotterà apposite misure di sostegno: "Siamo consapevoli che ad alcune categorie, come ad esempio per i bar e ristoranti, chiediamo ulteriori sacrifici. Assicuro l'impegno del governo ad adottare misure di sostegno mirate a vantaggio di queste categorie produttive. Con la prossima legge di bilancio il governo intende porre in essere una strategia che non trascuri misure immediate, in una fase ancora critica il Paese ha bisogno di ossigeno per poter tornare a correre e ridurre l'incertezza".

Sul fronte dei trasporti il governo interverrà "con misure mirate e adeguate". "A fronte della oggettiva difficoltà di conciliare la massima copertura possibile per il trasporto pubblico con il rispetto delle norme di distanziamento interpersonale - ha ribadito il premier -in particolare a seguito della ripresa della scuola, che costituisce per il Governo una priorità assoluta, abbiamo stanziato, per un ulteriore potenziamento del trasporto scolastico, 350 milioni di euro aggiuntivi per il 2021 in favore delle Regioni e dei Comuni".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mer, 21/10/2020 - 18:03

chissa' perchè tutti chiedono sempre la stessa cosa:sacrifici ai cittadini...lo chiese amato,con la sua ruberia in banca..lo chiese prodi,con le sue 68 tasse ex novo...monti invece,su consiglio di napulitano non chiese nulla:le fece e basta...e difatti abbiamo visto dove è andata l'italia

Jon

Mer, 21/10/2020 - 18:06

Perche'..se viaggio in auto per lavoro quale problema creo?? Ma e' convinto di cosa dice? Straparla...Dove sono le misure di sostegno?' Buffone mentitore..!! Sta distruggendo cio' che era rimasto dell'Italia...

girobatol

Mer, 21/10/2020 - 18:26

Jan, io direi se viaggio. quale problema creo??? non è che se è per lavoro, per amore o per qualunque altro motivo è più o meno infettivo il mio viaggio... nel momento in cui c'è qualcuno che si picca di decidere quale siano le mie priorità, democrazia e giustizia cessano di esistere. parlare di "diritto di infettare qualcuno" per chi compie normali gesti della quotidianità equivale a dire "diritto di far suicidare il partner" per chi lascia il proprio compagno/compagna... la deriva che stiamo prendendo è estremamente PERICOLOSA a livello psicologico prima ancora che materiale

Rugantino49

Mer, 21/10/2020 - 18:34

Magari, visto il calare delle temperature e la necessità di non trovarsi con malattie da raffreddamento che possano confondersi col COVID, a nessuno è venuta l'idea di autorizzare in anticipo l'accensione dei riscaldamenti domestici?

evuggio

Mer, 21/10/2020 - 18:57

spostamenti inutili? per Conte per esempio è completamente inutile spostarsi da palazzo Chigi a Montecitorio e palazzo Madama!... gli italiani sognano che la smetta pure di uscire da casa sua!

SemprePiùBasito

Mer, 21/10/2020 - 19:10

L'ennesimo ed atteso atto di impreparazione di questo Governo.Si continua a viaggiare nelle faslità e nei continui volta faccia di questi signori impreparati.

baio57

Mer, 21/10/2020 - 19:13

Qualche giorno fa il ministro dell'epidemia Speranza : " Proveremo ad incidere su alcuni pezzi della vita delle persone che RITENIAMO non essenziali". Ora il Bis Conte giallo-fucsia esce con quest'altra trovata, forse solo Honecker e Pol Pot sarebbero arrivati a tanto.

ilcapitano1954

Mer, 21/10/2020 - 19:15

volevo chiedere al Sig. Conte, perchè devono essere sempre gli italiani i cittadini a subire e mai i responsabili incapaci che non si sono adoperati durante l'estate? Perchè devono essere i cittadini italiani a subire e non gli stranieri che violano in continuazione le leggi e i decreti? Perchè questa discriminazione anti italiana a favore dei clandestini?

zagor1963

Mer, 21/10/2020 - 19:19

tutta questa storia della pandemia strage annunciata già 10-15 anni fà da un certo bill gates puzza lontano 1 km. Dicono che il virus è nato dai pipistrelli ? magari dalle tartarughe giganti ? io penso piuttosto a qualche serpente a 2 gambe.? Le magistrature internazionali sono ferme quando invece ci sono troppe cose strane , perchè non si è chiuso il laboratorio in cina, perchè non si ascolta cosa dicono quei virologi che sostengono che il virus è stato creato in laboratorio? perchè non si sono presi provvedimenti a livello mondiale sulla cina ? perchè non si indaga su chi aveva già previsto tutto ?

Zecca

Mer, 21/10/2020 - 19:25

Chiedo ai geni e ai super esperti che stanno commentando: ma avete sentito la Merkel , Johnson, Macron, Sanchez. Tutti burattini al servizio di Conte? E cosa ne pensate del passaggio di Fontana nel centrosinistra?

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 21/10/2020 - 19:27

Conte ha parlato: “l’Italia non è impreparata all'emergenza sanitaria come invece lo era lo scorso marzo”. Forse c’è più preparazione, però lui dice e fa sempre le stesse cose

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 21/10/2020 - 19:47

@Zecca - si sono tutti burattini, come voi comunisti del resto. Di fatto la Ue è a trazione sinistra (di burattini). Fontana, come tutti quelli che comprendono , differenza vosrta, non saranno (saremo) mai di sinistra. A volte qualcosa può coincidere, ma poco o niente.

audionova

Mer, 21/10/2020 - 19:54

comincio con il dire che se gli ospedali sono impreparati e' disorganizzazione della struttura,quando io lavoraro come sanitario in ospedale con la sars(2002-2003)essendoci casi in europa fu il direttore sanitario che si organizzo dividendo il p.s. in 2 e ampliandolo per curare sia i sars che i non sars,prima dell'epidemia(che in italia non fece granche',perlomeno nella mia zona),ci dettero prima camici,mascherine,stivali,occhiali e sono tutt'ora stivati nella struttura(sto parlando del 118).non vuole fare il lockdown perche' a mio parere non serve,effettivamente ci sono molti asintomatici,l'unica cosa bisogna salvaguardare gli anziani(e qui devono stare in casa o in giardino e se escono stare distanziati e con mascherina in modo che non si contagino perche' a forte rischio),anche perche' l'economia andrebbe a put...