Meloni accusa il governo: "Indiscrezioni inquietanti sul testo del dl fiscale"

La leader di Fdi ha spiegato che "questa eterna confusione” del governo genera incertezza che, a sua volta, crea un grave danno all’Italia

Pesanti critiche al decreto "Cura Italia", il provvedimento approvato ieri con il quale il governo stanzia 25 miliardi per fronteggiare le conseguenze economiche prodotte dall’emergenza coronavirus, arrivano da Giorgia Meloni.

La leader di Fratelli d’Italia ha sottolineato che nonostante gli annunci in pompa magna non è stato ancora pubblicato il testo. "Nuova inquietante puntata della serie "il decreto": a distanza di 24 ore dalla conferenza stampa di Conte-Gualtieri-Catalfo non esiste ancora il testo del provvedimento", ha dichiarato la Meloni su Facebook. Nel post il presidente di Fdi ha aggiunto che in compenso ci sono "indiscrezioni preoccupanti e a tratti deliranti, come quella secondo la quale aumenterebbe di due anni la possibilità di accertamento degli obblighi fiscali da parte dell'agenzia delle entrate. Per l'ennesima volta chiediamo al governo RESPONSABILITA’!".

Secondo la Meloni "questa eterna confusione" non fa altro che generare incertezza che, a sua volta, crea un grave danno all'intero Paese. Per questo la presidente di Fdi chiede al governo di varare subito un decreto "molto snello ed essenziale per affrontare le emergenze immediate, a partire proprio dal rinvio di tutti i pagamenti". Del resto, oltre a quelli sanitari, il coronavirus sta creando seri danni anche al sistema economico italiano. Nel Paese, infatti, stanno andando avanti sostanzialmente solo le attività necessarie per i bisogni quotidiani dei cittadini.

La Meloni ribadisce che è garantita la collaborazione del partito da lei guidato in questa emergenza per il bene supremo della Nazione e "non per avallare provvedimenti caotici e che colpiscono chi lavora e produce".

Queste non sono le prime critiche che il presidente di Fdi rivolge contro il provvedimento adottato ieri dal governo. Subito dopo la presentazione del decreto, la Meloni aveva affermato di essere preoccupata nel sentire chiamare il provvedimento con nome "Cura Italia" perché "con questi provvedimento l'Italia non si può curare, semmai queste misure servono a mettere il cerotto. Lo chiamerei decreto "cerotto Italia" perché serviranno altre risorse e ben altro coraggio".

Per la leader della destra italiana, visto quanto sta accadendo nel nostro Paese, il governo deve garantire numerose altre risorse e adottare molti altri provvedimenti. La Meloni ricorda che quanto è previsto con le misure per i lavoratori autonomi "è ridicolo, 500 euro al mese è meno di quanto si percepisce col reddito di cittadinanza che viene confermato senza vincoli, lì sono 780 euro e non devi andare a lavorare".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 17/03/2020 - 18:42

L'Italia é l'Italia. Il governo sbarella, mentre medici, infermieri e forze di Polizia brillano, fino al sacrificio. Ribadisco: Viva l'Italia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 17/03/2020 - 18:44

non ho dubbi al riguardo! la sinistra stessa è una inquietante prova di presenza....

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 17/03/2020 - 18:48

Onore a Medici ed Infermieri, a tutti quelli che mettono la propria persona al servizio degli Italiani in un momento drammatico. L'Italia deve vincere!

Ritratto di asso_idefix

asso_idefix

Mar, 17/03/2020 - 19:39

La "poderosa" manovra finanziaria di Conte è in realtà una "poderosa" fregatura perchè la UE avrà il definitivo pretesto per metterci a pane e pesci come con la Grecia. Conte non ha nemmeno provato a cercare i soldi in Italia riducendo la spesa pubblica, terrorizzato dalla perdita dei consensi. Con 2400 miliardi di debito pubblico possiamo solo ringraziare i governi che per decenni hanno comprato i voti con il debito pur non avendo avuto nessuna emergenza da fronteggiare

franz1

Mar, 17/03/2020 - 20:07

Mi vien da vomitare se sento che Conte vuol dare dei soldi pur ai club di calcio che ogni anno ne spendono centinaia di millioni sul calciomercato. Ma quanto tempo la politica - o i politici italiani cominciano a lavorare per lo stato e non per le tasche loro - ci mette a "sanare" lo stivale, vedo solo un disastro se guardo a Roma......

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 18/03/2020 - 12:36

Meloni ha perfettamente ragione, come le è solito del resto. Le esperienze recenti e meno recenti ci hanno dato l’insegnamento a non fidarci mai dello Stato che regala sodi a destra e manca