Nazionale

Corteo antagonista: ferito un poliziotto

Scontri in piazza: il gruppo voleva raggiungere i manifestanti di destra

Corteo antagonista: ferito un poliziotto

Un agente ferito. È il bilancio di una giornata di cortei a Milano. E poteva andare decisamente peggio.

La città ieri ha dovuto infatti fare i conti con due manifestazioni, di carattere diametralmente opposto. Da una parte il corteo dei centri sociali per l'Ucraina, organizzato dalla «Rete Milano Antifascista Antirazzista Meticcia e Solidale», partito da Piazza Fontana per concludersi in largo Cairoli e dall'altra la fiaccolata contro la guerra promossa da «Lealtà e Azione» a piazzale Cadorna, organizzata con la partecipazione di altre sigle di estrema destra, non vax e non green pass. I circa duecento manifestanti neofascisti chiedevano di «bloccare l'invio di armi a Kiev, togliere tutte le sanzioni alla Russia e imporsi come forza diplomatica di mediazione delle parti», come scritto nella locandina di «Uniti contro la guerra», il comitato nato dal basso ma che ha dietro anche nomi noti, come quello dell'ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, che sui social aveva postato un video in cui molti partecipanti sventolavano il tricolore.

Gli attivisti dei centri sociali, circa cinquecento, accompagnati da fumogeni e striscioni, rivendicavano invece marciando per le strade di Milano il loro «essere antifascisti e impedire ai neofascisti di manifestare». Ma giunti in Largo Cairoli una settantina di loro, coperti dalla nebbia dei fumogeni e contravvenendo alle indicazioni date dalla questura, hanno cercato di accedere in Foro Bonaparte per incontrare i manifestanti di destra, facendo pressione per alcuni minuti sui reparti inquadrati di polizia e carabinieri. Le forze dell'ordine, però, li hanno respinti cercando di non usare la forza, come imostrano diversi video postati da qualcuno in rete. Ma alla fine un poliziotto ci ha rimesso.

«Il contingente della forza pubblica - spiega la questura - ha contrastato e respinto i facinorosi riconducibili all'area antagonista e nelle brevi ma concitate fasi di contatto, è stato ferito un funzionario di polizia corteo dei centri sociali». Sull'episodio è intervenuto il deputato di Fratelli d'Italia Riccardo De Corato. «Tutta la mia solidarietà al funzionario di polizia ferito nel tentativo di bloccare alcuni antagonisti che, come sempre, pensano a creare tafferugli per le vie della città - he detto -. Sono due giorni che comunico la pericolosità di questa manifestazione e di costoro che sono capaci, come sempre, di creare problemi e disagi in città».

Commenti