Così Salvini ha appreso in diretta tv dello sbarco dei migranti dalla Sea Watch

Il blitz di Patronaggio che fa sbarcare i migranti della Sea Watch. Salvini apprende la notizia mentre è in studio da Giletti: ecco come reagisce

Così Salvini ha appreso in diretta tv dello sbarco dei migranti dalla Sea Watch

"Sto leggendo in diretta anche io la notizia". Dello sbarco degli immigrati che si trovavano a bordo della Sea Watch, Matteo Salvini lo ha appreso in collegamento da Massimo Giletti a Non è l'Arena su La7 (guarda il video). "Sono pronto a denunciare per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina chiunque sarà disponibile a far sbarcare immigrati da una nave fuorilegge - ha avverrtito - questo vale anche per organi dello Stato".

Un nuovo scontro tra la Lega e il Movimento 5 Stelle si accende sul caso della Sea Watch 3, dopo che la magistratura ha sequestrato la nave e quindi fatto sbarcare a Lampedusa i 47 immigrati che si trovavan ancora a bordo. Su disposizione dell'autorità giudiziaria, i militari di guardia di finanza e Capitaneria di Porto sono saliti a bordo della nave della ong tedesca, per procedere al sequestro. Il comandante sarebbe indagato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Contestualmente al sequestro, la procura di Agrigento guidata da Luigi Patronaggio ha anche chiesto di trasbordare i clandestini e affidarli alla Questura, andando contro la volontà del ministro dell'Interno. Salvini lo viene a sapere a cose fatte, mentre è ospite di Giletti a Non è l'Arena. E ovviamente non la prende bene. "Sto leggendo in diretta anche io la notizia", ammette parlando con il conduttore. "Questo procuratore della Repubblica (Patronaggio, ndr) è quello che mi ha indagato per sequestro di persona, che è una pena che prevede fino a quindici anni di carcere - sbotta il vice premier leghista - io non cambio idea e siccome il ministro sono io prendo atto delle parole di questo procuratore e della possibilità di valutare il favoreggiamento". Quindi, aggiunge: "Spero che ora arrestino comandante ed equipaggio".

Sul sequestro e il trasferimento degli immigrati, Salvini alza le spalle: "La magistratura faccia come crede". Fonti del ministero dell'Interno pongono poi quella che definiscono una "tematica fondamentale": sui confini nazionali decidono magistratura e ong oppure chi è stato eletto?

Caricamento...

Commenti

Caricamento...