Così Tria e Conte hanno nascosto la trattativa sul Mes in Europa

Aumentano i dubbi sulla trattativa dell'estate scorsa: chi sapeva cosa? Perché Tria non ha mai riferito in commissione? E perché Conte ha tenuto all'oscuro gli alleati

C'è molto delle ricostruzioni, fatte dal premier Giuseppe Conte prima e dall'ex ministro dell'Economia Giovanni Tria dopo, che non torna. Chi sapeva cosa della trattativa sulla riforma del Meccanismo europeo di stabilità (Mes)? Per il presidente del Consiglio è stato fatto tutto "in modo regolare", mentre in una intervista a Repubblica l'ex titolare del Tesoro si è addirittura spinto a dire che "i due vicepresidenti del Consiglio fossero stati informati del buon risultato". Eppure Matteo Salvini continua a sbugiardarli, inchiodando l'avvocato del popolo alle sue colpe e accusandolo di "alto tradimento". Per vederci chiaro bisogna fare però un salto allo scorso giugno, quando la rottura non si era ancora consumata del tutto ma qualcuno già tramava per farlo saltare.

L'estate scorsa, in un messaggio svelato nei giorni scorsi dal leghista Claudio Borghi, Salvini aveva messo in chiaro a Conte l'importanza di chiamarsi fuori dalle imposizioni di Francia e Germania. "Noi non firmiamo un cazzo", gli aveva intimato senza troppi giri di parole. Ma la trattativa è andata avanti. Sotto banco, appunto. "I viceministri non erano miei viceministri ma di Conte, quindi non dovevo avvertirli io della trattativa", ha ammesso anche Tria rivelando a In mezz'ora che "in Consiglio dei ministri non se n'è parlato perché non è quello il luogo". E non è solo in Cdm che si sono guardati bene dal dire cosa stessero facendo a Bruxelles. Nemmeno in commissione sono stati toccati i punti della riforma. "Noi abbiamo reiteratamente invitato Tria a venire in Commissione e in Parlamento, senza sortire alcun effetto", ha spiegato il leader leghista ieri. "Ci è sempre stato detto 'tranquilli, non abbiamo preso alcun impegno'". Poi la doccia fredda quando sui giornali è uscito che "qualcuno, magari per motivi non esclusivamente di interesse nazionale, l'impegno lo aveva già preso".

Per legge, se ci sono dei punti rilevanti da esaminare e soprattutto dei trattati che riguardano questioni economiche, deve essere lo stesso ministro dell'Economia a presentarsi nelle commissioni competenti senza nemmeno essere convocato. "Tria non è mai venuto a riferire sul Mes alla V commissione della Camera (Bilancio, Tesoro e programmazione, ndr), da me presieduta", spiega al Giornale.it Borghi. Non solo. Prima dell'Eurogruppo dello scorso giugno era stato chiamato dalla VI commissione di Palazzo Madama, quella presieduta da Alberto Bagnai, ma non si è mai presentato. "A differenza dell'attuale ministro Roberto Gualtieri - conferma al Giornale.it il senatore leghista - Tria era un po' restio a presentarsi alle Camere". Quando lo ha fatto, in audizione dopo il Consiglio di giugno, parlò di tutt'altro. Alla domanda puntuale di Andrea De Bortoli (FdI), prima tergiversò, spiegando che il tema era materia di Eurogruppo e non di Ecofin, poi disse che c'erano molte questioni su cui soprassedeva. Al botta e risposta si può risalire recuperando lo stenografico del Senato. "Le chiedo se sulla riforma del Meccanismo europeo di stabilità ci può dire qualcosa di più, anche alla luce della risoluzione approvata lo scorso giugno in Parlamento", chiedeva il senatore di Fratelli d'Italia. "Abbiamo ottenuto quello che volevamo, le correzioni, in un ambito di generale compromesso", si era limitato a dire Tria ammettendo che all'Ecofin c'era "stata una battaglia anche molto dura su alcuni punti". Tra questi "le metodologie di stima della stabilità del debito". "Abbiamo ottenuto che non fosse approvato il fatto di pubblicare le metodologie perché si potessero utilizzare questi sistemi di calcolo in modo anticipato per fare un rating sui debiti - aveva poi concluso l'allora ministro dell'Economia - ci sono molte altre questioni, su cui non entro". Non una parola di più.

Insomma, Tria è sempre stato restio a rivelare i contorni della trattativa sulla riforma del Fondo salva-Stati. Borghi fa notare, però, che la reticenza dell'ex ministro a presentarsi in commissione viola gli articoli 4 e 5 della legge 234 che impegnano il governo, "prima dello svolgimento delle riunioni del Consiglio europeo", a illustrare alle Camere "la posizione che intende assumere". Posizione che deve comunque tener conto "degli eventuali indirizzi dalle stesse formulati". "Per quanto mi riguarda - spiega il deputato leghista che presiede la commissione Bilancio di Montecitorio - non avevo motivo di pensare che la trattativa fosse problematica perché su questo tema c'era assoluto allineamento tra la posizione della Lega e del Movimento 5 Stelle". Anche Bagnai, col senno del poi, ammette che la procedura adottata l'estate scorsa lascia molti dubbi. Anche perché le comunicazioni tra il suo ufficio e quello del dicastero di via XX Settembre avvenivano solo "per le vie brevi", ossia telefonicamente. "La prassi era quella - ci spiega - la cosa mi aveva anche un po' stupito... Ora, alla luce degli ultimi episodi, ho chiesto che venga sempre mantenuta traccia scritta".

A fronte di tutte queste rivelazioni appare un po' difficile credere a Conte quando dice che "tutti i ministri erano stati informati". Di certo il parlamento non è mai stato aggiornato. E qualche dubbio sorge sul fatto che tutto il governo fosse stato allineato sulle mosse del premier a Bruxelles. Persino Luigi Di Maio, che non ha certo preso bene le accuse mosse dal premier durante l'informativa di lunedì scorso, ha dovuto ammettere che, per quanto anche loro dei Cinque Stelle sapessero che "il Mes era arrivato ad un punto della sua riforma", erano convinti che dovesse rientrare in "un pacchetto che prevede anche la riforma dell'unione bancaria e l'assicurazione sui depositi". Così non è stato. Il pasticcio fatto da Conte in Europa l'estate scorsa è riuscito a scontentare tutti i partiti che siedono in parlamento. E, se dovesse entrare in vigore così, rischia pure di penalizzare duramente gli italiani.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

UgoCal

Mer, 04/12/2019 - 10:29

Sono perplesso. Il MES è un problema probabilmente, ma perchè nessuno parla del fatto che molti paesi(Germania, Olanda,Polonia,ecc.) stanno ritirando dai depositi all'estero l'oro ed altri ne stanno comprando a grandi quantità. L'oro italiano dov'è e perchè non facciamo lo stesso. Non è che il nostro oro sia stato dato in "garanzia" per qualcosa. Perchè i media, i politici, Bankitalia non accennano al fatto?

cgf

Mer, 04/12/2019 - 10:42

ricordo che si presta giuramento per essere al Governo, abbiamo ancora TUTTE le corti marziali attive e nullafacenti, diamogli di che indagare.

steluc

Mer, 04/12/2019 - 10:50

Chi ha messo lì Tria, al posto di Savona? Appunto . Non bisognava accettare condizioni allora, eccone le conseguenze.Ora abbiamo il bisconte Badoglio al timone, che pensa solo a sè ed ha il terrore di Salvini. Speriamo che l'incapacità e le contraddizioni si portino via sto governaccio.

bernardo47

Mer, 04/12/2019 - 10:52

Se Tria ha fatto tutto da solo, è un vero bischero da additare.......ma ritengo molto difficile che su una trattativa di quel genere, i due vice e il Presidente, non fossero a conoscenza della questione.....in ogni caso,altra dimostrazione che il governo gialloverde era deleterio per Italia, presi come erano specie i due vice, da aggravare debito a miliardate di truffaldina nullafacenza e da quota cento che pochi chiedono perché penalizzante....miliardi buttati,che potevano essere usati virtuosamente per la crescita, i posti di lavoro vero e avvio virtuoso di rientro dal debito. Una cosa è certa....tutti i paesi ue convergono sulla questione debito,rientrando nei parametri, mentre noi, quando con gli 80 euro a chi si è a chi no, quando con il reddito di nullafacenza a sbafo, quando con quota cento e cosi via, continuiamo a spendere e spandere,per raccattare voti effimeri e affondiamo sempre più il debito e Italia.....

Marzio00

Mer, 04/12/2019 - 10:56

Se i crucchi hanno fretta avranno i LORO buoni motivi, infatti si legge che la linea di credito in caso di crisi è accessibile solo a paesi che adempiono a criteri molto stretti ex ante (debito pubblico), al punto da escludere oggi Francia, Italia, Spagna! Quanto aveva ragione Andreotti.......

Ritratto di Montagner

Montagner

Mer, 04/12/2019 - 11:07

I sig.ri Giuseppi e Tria mi sembrano solo dei dilettanti allo sbaraglio.

AjejeBrazow

Mer, 04/12/2019 - 11:19

Se si fanno queste porcherie di nascosto,pensando di non dover rendere conto a nessuno, allora non saprei come altro definire quella che palesemente è una folle dittatura da n-europatici.

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 04/12/2019 - 11:20

Penso che Salvini quando afferma che qualcuno mente, "nei banchi del governo", non abbia tutti i torti. Il "salva Stati per i più è una grossa fregatura, non solo per l'Italia". Il rinvio servirà a poco se non supportato dalla volontà di rivedere profondamente gli accordi. Ora per Conte e il Governo il "salva Stati è legato profondamente al Salva poltrona" e questo preoccupa ancora di più.

nerinaneri

Mer, 04/12/2019 - 11:22

...governo giallo-verde, quindi infiltrati...

FEMINE

Mer, 04/12/2019 - 11:29

*Montagner* Troppo generoso definirli "dilettanti allo sbaraglio"; temo invece che siano due meschini calcolatori d'interessi personali in vista di poter in futuro accedere a cariche di pregio presso qualche struttura e/o Ente internazionale ( Banche ecc...) dove godere di lauti stipendi e visibilità di lustro.

DRAGONI

Mer, 04/12/2019 - 11:30

IL GATTO E LA VOLPE!!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mer, 04/12/2019 - 11:34

Che Tria e Conte, in forma privata, abbiano incontrato rappresentanti UE sul tema MES -oltre che su altri argomenti- in un periodo non ben precisato dell'estate 2019 (comunque ben prima della crisi di gov di Agosto) e con questi abbiano sottoscritto "accordi" di un certo livello, è ipotesi che gira da qualche tempo nei ristretti circoli dei meglio informati, rispetto al brusio dei media e dell'opinione pubblica. Se verrà provato che i ns due rappresentanti abbiano agito in totale discrezione su temi critici (come il MES) promettendo più che a parole, ovvero mettendoci la firma SENZA COINVOLGERE IL PARLAMENTO, la cosa assumerebbe toni di gravità inaudita. Peraltro sarei davvero stupito che uno di loro -o entrambi- si siano assunto simile responsabilità.

VittorioMar

Mer, 04/12/2019 - 11:44

..quindi TRIA si può DENUNCIARE ??

Ritratto di nordest

nordest

Mer, 04/12/2019 - 11:44

Si è ben capito Conte si è comportato come un pavone : voleva farsi vedere importante e bello castigando il popolo italiano, con 125 miliardi che avremo pagato non ci saremmo più rimessi in piedi avrebbero rovinato anche i pro nipoti fatelo ritornare a l’asilo questo poveraccio non merita quel posto . Già la sinistra è bravissima nel distruggere l’economia.

Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Mer, 04/12/2019 - 11:51

Lucio Flaiano. Dal BisConte al Tri(a)sConte

Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Mer, 04/12/2019 - 11:52

Vermuth rosso. Dal "Punt e Mes" al "Cont e MES"

VittorioMar

Mer, 04/12/2019 - 12:12

..CHI ALTRI SI SONO RESI COMPLICI DELL'ATTENTATO AL RISPARMIO DEGLI ITALIANI ??---E' il momento di conoscere la VERITA'...anche se qualcosa si E' BEN CAPITO...!!

agosvac

Mer, 04/12/2019 - 12:34

L'unica cosa che si sa è...che non si può sapere niente. Tria tergiversa, Conte sfugge ed accusa, Gualtieri risponde solo all'UE tedesca e l'Ue tedesca dice che è tutto fatto e nulla si può modificare! Alleluia!!!

Ritratto di ...repvbbliqetta.

...repvbbliqetta.

Mer, 04/12/2019 - 12:40

una vicenda GROTTESCA, degna di una REPUBBLIQETTA delle BANANE

kayak65

Mer, 04/12/2019 - 12:46

questi due si sono messi d'accordo con l'europa per assicurarsi un posto nel dopo governo gialloverde, infinocchiando salvini e di maio ma sopratutto 60 milioni di italiani! mattarella il custode e garante della costituzione dove e'? zitto meglio non disturbare

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 04/12/2019 - 12:46

la galera!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di HARIES

HARIES

Mer, 04/12/2019 - 13:41

Così sembra essere avvenuto. E, come dice l'autorevolissimo Borghi, è molto grave. Tanto grave che adesso si scoprono gli altarini. Speriamo in Di Maio, che ha capito la situazione e sta correndo ai ripari.

Libero 38

Mer, 04/12/2019 - 13:44

Se si riesce a dimostrare che questi due personaggi senza dignita'hanno di nascosto venduto o cercato di vendere l'italia meritano di essere rinchiusi nella cella che ha ospitato reina e buttare le chiavi nell'oceano atlantico.

Ritratto di ateius

ateius

Mer, 04/12/2019 - 14:03

e questo era l'avvocato del popolo..??? ahahahah....ahahah patetico personaggio.

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 04/12/2019 - 14:16

Tria, un uomo del colle, anche per questo Mattarella fa scena muta !!!

bernardo47

Mer, 04/12/2019 - 14:35

tria tria..pur piccino che tu sia.....

manente

Mer, 04/12/2019 - 15:41

Questi due "galantuomini" sono stati "infiltrati" in due posizioni chiave del Governo Lega/M5S, in modo tale che, qualora le decisioni del Governo giallo/verde in materia economica fossero state "difformi" dai dictat di Bruxelles, Conte e Tria le avrebbero potute aggirare, disattendere e vanificare! Pensavano di farla franca come Prodi ed altri impostori prima di loro, ma ora che sono stati scoperti devono essere puniti in maniera esemplare, anche ad ammonimento di quanti in futuro li volessero imitare!!!

necken

Mer, 04/12/2019 - 16:01

incredibile come è potuto accadere che un anno e passa di trattative segrete non ci si è accordi di nulla? forse perchè troppo impegnati a seguire le varie campagne elettorli ed i relativi sondaggi a cui i ns politici dedicano la maggior parte del loro tempo? nonchè i ns soldi delle tasse? ...per non parlare dei media e dei blog....

paolo1944

Mer, 04/12/2019 - 16:06

Altro che mediazioni e buffetti sulle guance, altro che insulti e accuse, altro che sfiducia e maggioranze più o meno cadenti. Processo per alto tradimento, possibile solo con la corte marziale, e relative condanne. Conte e Trino.

bernardo47

Mer, 04/12/2019 - 16:13

manente, pensera' mica che i due vice non sapessero eh?...sono loro i primi due bischeri che fingono ora per allora di non sapere! E la Lega poi, con giorgetti sottosegretario alla presidenza e amico di Draghi; Avevavono la maggioranza e il governo nelle loro mani! Siamo seri! il problema sono i cialtroni al governo! ecco! appunto! i cialtroni, come lo fu renzi! appunto!

agosvac

Mer, 04/12/2019 - 16:52

Povero Bernardo47, mi sa che sta proprio male...di testa!

Ritratto di babbone

babbone

Mer, 04/12/2019 - 17:09

Sono due tecnici quindi cella doppia.

anita_mueller

Mer, 04/12/2019 - 17:10

Su, dai, italiani, non ritirate contante dai vostri conti correnti, la Krante Cermania ha bisogno di tutti voi! Lo sapete com'è, i tedeschi sono sempre stati degli ottimi parassiti e voi italiani dovette abbassarvi i pantaloni per loro. Punto e basta!

bernardo47

Mer, 04/12/2019 - 17:33

agosvac, non faccia il medico dato che non lo e'; commenti e argomenti se ne e' capace.

d'annunzianof

Mer, 04/12/2019 - 18:04

Ma il reato di alto tradimento ancora esiste in Italia?! Se si allora si devono sbattere in GALERA! Se no si sbattono in galera lo stesso!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mer, 04/12/2019 - 18:05

Con la benedizione dell'omo del Colle?

Ritratto di Florentia1963

Florentia1963

Mer, 04/12/2019 - 18:07

Suvvia, è chiaro anche agli antitaliani pidisti e 5 stalle che Conte è uno schifoso venduto. Mattarella deve tornareindietro sul colpo di stato fatto da lui e farci votare.

t.francesco

Mer, 04/12/2019 - 18:43

SIAMO SICURI CHE IL CAPO GENERALE, SPONSOR, ERA ALL'OSCURO DI TUTTO???

manente

Mer, 04/12/2019 - 18:44

@bernardo47 La condotta illecita tenuta dal duo Conte-Tria risulta in maniera inconfutabile dalle decine di DOCUMENTI UFFICIALI che attestano che sia Di Maio per il M5S che Salvini per la Lega, avevano ripetutamente espresso la loro netta contrarietà alla modifica del MES, dando a Conte precise indicazioni di NON prendere in sede europea alcun impegno in senso opposto. Il tradimento di Conte e Tria consiste nel fatto di avere deliberatamente ignorato le indicazioni loro date dal Governo, decidendo di approvare il MES di nascosto e di testa loro! Se un avvocato tradisce il cliente mettendosi d'accordo con la controparte, commette il reato penale di "Infedele patrocinio" ed è esattamente quello che ha fatto "l'avvocato del popolo" ai danni dell'intero Paese e, di fronte alle prove documentali che lo inchiodano, non c’è niente di cui “filosofare”!!!

Blueray

Mer, 04/12/2019 - 19:18

I trattati internazionali e le loro modifiche devono passare per le Camere, non decide il PdC, punto.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 04/12/2019 - 19:50

Se così è, cosa aspetta la magistratura ad incriminare dei delinquenti simili???

GeoGio

Mer, 04/12/2019 - 19:52

@necken ma che anno! da Giugno, data in cui lega e M5stelle hanno messo per iscritto che Conte doveva riferire in parlamento delláccordo Mes da non firmare, cene siamo accorti solo dopo che le voci da Brussels dicevano che avevano firmato, e il Giuda ancora ieri negava!

zen39

Mer, 04/12/2019 - 20:45

Nella foto vi sembrano il gatto e la volpe ? Ma no, in Italia appaiono tutti sicuri di sè, in Ue si fanno prendere per i fondelli sempre attenti a non contrariarla perchè a loro interessa la propria credibiltà personale più di quella del paese. I volponi europei hanno capito da tempo, frequentando spesso la sinistra italiana, come i suoi rappresentanti siano così suscettibili alle pacche sulle spalle ai sorrisini di compiacimento e al timore reverenziale di fronte a qualche espressione seria o contrariata. Non oso pensare all'alto tradimento preferisco (e me ne dispiace) all'alto grado di ingenuità o inesperienza che si rafforzano a vicenda. Ormai in UE vanno a colpo sicuro su di noi, i sorrisini non sono più di compiacimento ma di scherno. Si sa è tutta colpa di Salvini il populista brutto e cattivo senza cuore che odia gli immigrati.

bernardo47

Mer, 04/12/2019 - 21:23

manente si informi meglio e segua il dibattito il giorno 11 in aula; mi raccomando, non se lo perda...spero non si sia perso nemmeno quello di agosto scorso, ricorda?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 04/12/2019 - 22:09

Altro che dare la colpa a Salvini, ecco i due che tramavano contro la nazione, all'oscuro da tutto e da tutti.

killkoms

Gio, 05/12/2019 - 08:00

perché? Alla faccia di quegli utili id()ti che vedo nelle parole di Salvini ("datemi pieni poteri..") un attacco alle prerogative costituzionali in un sistema parlamentare i membri del parlamento dovrebbero ratificare una decisione di soggetti esteri senza discuterla?

Mborsa

Gio, 05/12/2019 - 08:26

L'unica soluzione è fare cadere il governo, in modo da sconfessare gli impegni presi da Conte. Sarebbe da fare prima della riunione del 12, ma avendo la legge di bilancio da approvare, Conte può annunciare alla riunione dei capi di stato che il governo ha difficoltà e rinviare la crisi a gennaio. Sarà tempesta per le emissioni del tesoro e lo spread!

nerinaneri

Gio, 05/12/2019 - 10:14

Anna 17: prima, ti devono togliere la pensione...