De Luca senza freni: dà della "chiattona" alla consigliera grillina

Infastidito, se la prende con la Ciarambino. M5S: "Da lui non ci meraviglia"

De Luca senza freni: dà della "chiattona" alla consigliera grillina

Una protesta iniziata con il timbro dei Cinque Stelle convinto che la democrazia campana sia divenuta una "Delucrazia" con la scelta del governatore di porre la fiducia sul maxi-emendamento alla legge di Stabilità regionale. Una protesta scaduta nel greve, quando lo s tesso Vincenzo De Luca ha espresso parole molto contestate all'indirizzo del capogruppo dei grillini, Valeria Ciarambino.

La consigliera, insieme ad altri colleghi dello stesso partito, protestava contro De Luca e girava un video per testimoniare la loro contrarietà alla mossa politica arrivata dal presidente della Regione, che intanto veniva intervistato dai microfoni della stampa e appariva visibilmente infastidito dalla Ciarambino.

"C'è una signora che disturba anche quando sta a 100 metri di distanza, questa chiattona", ha sbottato De Luca, parlando della Ciarambino, con parole che più di uno gli ha fatto notare, fin da subito, erano fuori luogo e poco rispettose. "Non ho fatto nomi", ha ribattuto ironico il governatore, ma i fatti non sono passati inosservati.

"Condanniamo l'epiteto sessista e volgare", "un episodio vergognoso che non ci meraviglia", ha scritto in una nota il Movimento 5 Stelle, parlando anche delle "risate di alcuni componenti della maggioranza tra cui il consigliere Francesco Borrelli" e attribuendo l'episodio alla "difficoltà estrema in cui si trovano davanti all'azione politica del Movimento 5 Stelle".