Il direttore dell'Agenzia delle Entrate: "Ho perso un pomeriggio per capire come pagare l'Imu"

Altro che fisco semplice. Nella sua prima uscita ufficiale, il neodirettore dell'Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, ammette le difficoltà. E lei è una esperta di fisco...

Il direttore dell'Agenzia delle Entrate: "Ho perso un pomeriggio per capire come pagare l'Imu"

"Io, che sono una esperta di fisco, ho perso un pomeriggio per capire cosa dovevo fare per pagare l'Imu". A dirlo è il nuovo direttore dell'Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi. Altro che semplificazione dunque. Se il capo del Fisco ammette che lo stesso Fisco non è chiaro e di facile interpretazione, figuriamoci i poveri e tartassati contribuenti. Se da un lato la Orlandi, nella sua prima uscita pubblica, riconosce e avverte la necessità di rendere più semplice il Fisco, dall'altro però difende strenuamente l'Agenzia delle Entrate: "Bisogna creare un clima di legalità, siamo abituati a fare peccato e poi ad avere l'assoluzione". Insomma, il Fisco non sbaglia. La Orlandi annuncia una sorta di rivoluzione per semplificare la vita ai contribuenti.

Da un lato contrasto all’evasione che vizia il mercato a scapito degli onesti, dall’altro acceleratore premuto sulle semplificazioni, a partire dalla sperimentazione del 730 precompilato. Con la nuova dichiarazione, spiega la Orlandi, "si inverte il rapporto tra amministrazione e cittadini perché è l’amministrazione ad arrivare a casa del contribuente che, se accetterà il modello precompilato, avrà chiuso con i suoi doveri fisco. "Il contribuente avrà la facoltà di controllare l’esattezza dei dati elaborati dall’Agenzia e potrà accettare o non accettare la precompilata. Se la accetta, non sarà più soggetto ai controlli formali", che passeranno invece in capo agli intermediari (Caf o professionisti) laddove il 730 venga invece modificato, o si scelga comunque questa modalità per presentarlo.

Commenti