Da Dudù al brindisi di lady Di Maio. Così il Covid cambia gli auguri della politica

Berlusconi davanti all'albero natalizio. Trionfano presepi, comete e simboli

Da Dudù al brindisi di lady Di Maio. Così il Covid cambia gli auguri della politica

Nulla è più diverso da questo Natale, anche nei bigliettini social dei politici. Con un particolare: trionfano presepi, comete, immagini religiose, volendo includere anche l'Albero, ormai assunto come simbolo cristiano e non solo per il suo tradizionale svettare in piazza San Pietro. Un ritorno al sacro per salvarsi dalla pandemia?

Gli auguri più tradizionali arrivano da un video del Quirinale: una sfilza di alberi luccicanti che ricordano gli abeti della Casa Bianca sfoggiati da Melania Trump nel Natale 2019, un presepe che è un'opera d'arte moderna e il cortile dell'imponente palazzo sede del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Agli antipodi, per così dire, la gag di Beppe Grillo, con filo spinato illuminato, sacchetti di sabbia intorno casa e lo slogan: «Natale con i tuoi, vaccino con chi vuoi». In mezzo una varietà che ha in comune la sobrietà, obbligatoria causa Covid. Il premier Giuseppe Conte regala se stesso nel salotto di Vespa: «Sono orgoglioso ogni giorno di più perché ogni giorno di più mi scopro più innamorato degli italiani». Nicola Zingaretti, segretario del Pd, si è concentrato su Babbo Natale: auguri in una nursery d'ospedale con i bimbi e i medici travestiti alla Santa Klaus.

Va sul classico il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi: nella casa della figlia Marina, davanti a un coloratissimo albero di Natale sul quale svetta una grande stella cometa, sorride abbracciando il barboncino Dudù. Sullo sfondo un paffuto Babbo Natale. Poi c'è il leader della Lega, Matteo Salvini, che stufo di esibizioni di oggetti e simboli religiosi, visto che la polemica si è spostata sulle opere buone, regala ai fan una cartolina con un presepino stilizzato, una profiterol e un Superman con abito azzurro, cintura e mantello giallorossi (profezia di un governo di scopo multicolor?) e la scritta: «In questa casa vive il papà migliore del mondo». Cioè lui.

Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, si offre di scorcio davanti a un presepe napoletano con tutti i crismi e i personaggi e la scritta: «È nato in una mangiatoia il bimbo che ha cambiato il mondo... Buon Santo Natale». Infine l'unico Natale di coppia. Sono il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e la sbrilluccicante fidanzata Virginia Saba che brindano con alberello e stella di Natale sullo sfondo. In primo piano i bicchieri per il brindisi. Sarà champagne, Franciacorta, vino bianco fermo o prosecco, appena salvati dalla Brexit?

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti