"Ecco il decreto", "Dimettiti...". È scontro duro Boccia-Lega

Subito dopo la firma di Conte, il ministro mette nel mirino Fontana: "Bastava attendere...". Ma il Carroccio replica

Il decreto varato da Conte che di fatto chiude alcune attività del paese ma ne lascia aperte ben 80 tipologie fa parecchio discutere. E così si accende in modo forte lo scontro tra la Lega e l’esecutivo. Dopo la richiesta da parte di tutto il centrodestra unito di un colloquio con il presidente della Repubblica, Matterella, è arrivato in serata un attacco da parte del ministro Boccia al governatore della Lombardia, Attilio Fontana, che di fatto qualche ora prima dell’annuncio di Conte di ieri sera ha varato una ordinanza piuttosto dura che dà una stretta vera e propria in tutto il territorio lombardo. Boccia ha messo nel mirino proprio Fontana subito dopo la firma (arrivata solo questa sera) di Conte sul decreto: “E' sacrosanto rivendicare il diritto delle opposizione alla condivisione ma ci sono meccanismi che Berlusconi, Salvini e Meloni conoscono bene, che vanno presi in emergenza. l provvedimento del governo è molto più dell'ordinanza della Lombardia. Sarebbe stato meglio che Fontana aspettasse”.

Parole di fuoco quelle pronunciate da Boccia a Stasera Italia su Rete 4 che hanno innescato la reazione durissima del Carroccio: “Francesco Boccia deve vergognarsi e dimettersi. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria che sta sconvolgendo la Lombardia non è stato in grado di dimostrarsi all'altezza del ruolo che ricopre arrivando a deridere i lombardi e a mettere in dubbio l'operato del presidente Fontana. Gli stessi esponenti lombardi del Partito Democratico hanno condiviso con Fontana la necessità di misure più stringenti. Siamo stanchi della inadeguatezza e dalla superficialità di Boccia”, ha affermato il capogruppo al Senato, Romeo.

Poi è arrivato l’affondo di Calderoli: “Come al solito qualche 'manina' ha aggiustato in extremis il decreto riaprendo le solite ennesime finestre in tarda notte, quasi in chiusura di provvedimento. Il ministro Boccia dopo lo show vergognoso delle mascherine si dovrebbe dimettere, ma visto che vuol restare sul cadreghino almeno si ispiri ai vari Fontana, Zaia o Cirio, prenda esempio da loro, perché se c'è qualcuno che sta dimostrando di non sapere cosa fare è proprio il Governo che sa solo copiare in peggio quello che fanno le Regioni o peggio ancora non riesce a dare le risposte chieste dalle Regioni". "Non vorremmo fare polemiche in giornate come queste, ma se un ministro vuole fare polemica allora gli ricordiamo che chi non ha fatto la zona rossa in Val Seriana sono stati loro e sappiamo quanto sta costando nella bergamasca questa mancata scelta..”. E anche la leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni intervenendo a "Live" ha messo nel mirino il governo e soprattutto il premier Conte: "Che bisogno c'era di tenere di nuovo l'Italia con l'ansia, con il terrore? Di annunciare provvedimenti ancora non scritti in una diretta alle undici di sera? I decreti prima si scrivono, poi si annunciano. Noi abbiamo migliaia di imprese che adesso, alle 22 di domenica sera, domani non sanno se possono riaprire. A coloro a cui viene impedito di riaprire, dall'oggi al domani, non si è data la possibilità di organizzarsi - ha aggiunto - e ad esempio a tutte quelle aziende che venerdì hanno chiuso per il fine settimana si deve dare la possibilità di tornare almeno a spegnere i macchinari". Insomma lo scontro resta aperto. Ma ad accenderlo ancora di più le parole del governatore Fontana che intervenendo a Live ha affermato che in Lombardia vale la sua ordinanza.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Lun, 23/03/2020 - 10:05

Fontana lo capisco, deve far dimenticare la sua dichiarazione irresponsabile del 25 febbraio che tanta parte ha avuto nella tragedia: "Il coronavirus è poco più di una normale influenza"

silvano45

Lun, 23/03/2020 - 10:30

Boccia rappresenta bene i compagni del PD nonostante dichiarazioni farneticanti di Zingaretti Sala il sindaco di Pesaro e aver deriso Fontana per la mascherina questa orrenda persona la cui incapacità e intelligenza è zero vuole fare dimenticare oscena macchietta della mascherina.

Ritratto di wombat

wombat

Lun, 23/03/2020 - 10:31

Boccia sei un incape ,vai a giocare a bocce

Ritratto di Feyerabend

Feyerabend

Lun, 23/03/2020 - 10:39

Ma lo sa questo lugubre personaggio che nella bergamasca ci sono paesi con poche migliaia di abitanti che piangono, e ancora ne piangeranno, più morti di quanti ce sono stati nella sua intera regione. Certamente non lo sa in quanto la visione della sua realtà non esce dai confini dei posti in cui vive. Il governo dovrebbe prostrarsi in ringraziamenti per Fontana e per molti sindaci lombardi (molti anche del PD (come il bravissimo Gori di Bergamo).

mainardi2000@gm...

Lun, 23/03/2020 - 10:44

mainardigiacomo Boccia te lo ripeto dimettiti. Conte RaffaelloM. forse ti confondi anche con il sindaco Gori che era a cena con la moglie e fece quelle dichiarazioni (precedentemente si erano già spesi in tal senso: Mattarella al ristorante cinese, Conte, Zingaretti...continuo? Burioni era considerato un fascista ricordi?

Nicola48ino

Lun, 23/03/2020 - 10:58

Conte mascetti: Uno col suo grado sta facendo il commissario a brussels lei si e', squalificato scrivendo commenti su un giornale della plebe di dx. I nobili la plebe la usa come servitù e braccia da lavoro. Vada a fare commenti su giornali blasonati come lei la repubblica il corriere la stampa

Ilsabbatico

Lun, 23/03/2020 - 11:12

Altro incapace ...

UgoCal

Lun, 23/03/2020 - 11:30

Vero siamo in emergenza e in questo caso quasi tutto può essere ammesso ... ma mi domando siamo ancora in "democrazia"? Chi deve tutelare la Costituzione non ha nulla da dire su quanto sta accadendo? Si emettono decreti a tutto spiano ... ma sono in regola con gli articoli della Costituzione? Mi piacerebbe sentire qualche parere.

dredd

Lun, 23/03/2020 - 11:34

E basta con sta storia di Fontana che ha detto che era un’influenza, l’hanno detto tutti in tutto il mondo. Trovate qualcos’altro per contestare il miglior presidente di regione di tutta Italia

lawless

Lun, 23/03/2020 - 11:46

questo governo si genuflette a confindustria, è il nemico dei lavoratori che tanto si vanta di defendere, di quei lavoratori che non essendo al momento indispensabili alla spravvivenza potevano e dovevano rimanere a casa e che invece per scopi spudorati di lucro e con l'avallo del piroettaro conte che a causa dei suoi decreti "variabili" circa la tipologia di aziende da chiudere temporaneamente si vedono costretti ad andare ai posti di lavoro rischiando la vita propria e degli altri, contrariamente a quanto fanno gli attuali politicanti governativi che comodamente da casa e davanti al pc si vantano di "lavorare". Il parlamento E' CHIUSO, questa esperienza dimostra che potrebbe esserlo anche al termine della crisi, il riparmio di quattrini per i cittadini sarebbe enorme!

fifaus

Lun, 23/03/2020 - 11:51

francesco Boccia non dovrebbe dimettersi, dovrebbe essere cacciato da un Presidente del Consiglio serio, ma appunto da un Presidente del Consiglio serio.

maxfan74

Lun, 23/03/2020 - 12:01

Bocciato

killkoms

Lun, 23/03/2020 - 13:04

@conteduca,il virus lo hanno sottovalutato tutti!tuttavia,mentre dal centrodestra volevano la quarantena per i cinesi rientranti dal loro paese,i soliti id()ti proponevano città non chiuse,aperitivi, abbracci,visite a scuole frequentate da cinesi,ecc.!

killkoms

Lun, 23/03/2020 - 13:11

@dredd,in fondo è una forma influenzale! A qualcuno è passata senza sintomi.qualcun altro ha smaltito la febbre a casa con la tachipirina.molti sono finiti intubati e alcuni purtroppo ci sono rimasti!