Elezioni politiche 2022

Diritti civili, tasse, migranti: ecco il "Meloni pensiero"

Ecco le posizioni del leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, prossima inquilina di Palazzo Chigi, sui principali temi politici

Diritti civili, tasse, migranti: ecco il "Meloni pensiero"

Giorgia Meloni si appresta a diventare il prossimo presidente del Consiglio. Saranno tanti i problemi che dovrà affrontare. Intanto, vediamo qual è la sua posizione sui temi politici principali.

Cosa pensa delle tasse?

La Meloni propone di introdurre una flat tax per le partite Iva fino a 100mila euro di fatturato. Nel suo programma ha inserito un 'saldo e stralcio' fino a 3mila euro per le persone in difficoltà e prevede di approvare anche il famoso 'quoziente familiare' per ridurre le tasse alle coppie che hanno figli. Infine, per il mondo delle imprese metterà in pratica lo slogan 'più assumi, meno paghi', abbassando le tasse sul costo del lavoro.

Cosa pensa del reddito di cittadinanza?

Vuole abolirlo. Al posto del reddito di cittadinanza preferisce adottare un nuovo strumento per tutelare i fragili (disabili, gli over 60 e i nuclei familiari con minori a carico), mentre per tutti gli altri prevede percorsi di formazione che introducano nel mondo del lavoro.

Cosa pensa della collocazione internazionale dell'Italia?

Il leader di Fratelli d'Italia ha più volte confermato la collocazione filo-atlantica dell'Italia e il sostegno all'Ucraina. Non intende uscire né dall'Europa né dall'euro, ma intende difendere gli interessi dell'Italia a Bruxelles. Si propone di modificare, in accordo con l'Ue, il Pnrr.

Cosa pensa sulle riforme?

Intende cambiare l'assetto istituzionale dell'Italia introducendo il presidenzialismo, ossia l'elezione diretta del presidente della Repubblica. Si è detta disponibile a ragionare se adottare il modello americano o quello francese che prevede il 'semi-presidenzialismo', ma l'obiettivo resta sempre lo stesso: far votare agli italiani il prossimo Capo dello Stato.

Cosa pensa sul tema dell'immigrazione?

Vuole contrastare l'immigrazione irregolare, creando degli hot-spot nei Paesi del Nord-Africa, in accordo con i governi locali e gestiti dall’Ue. Hot-spot che serviranno a valutare le richieste d’asilo e a definire l'equa distribuzione dei migranti tra tutti i Paesi membri dell'Unione Europea.

Cosa pensa dell'utero in affitto?

È contraria. Fratelli d'Italia, già nella scorsa legislatura, aveva avanzato una proposta di legge per rendere la pratica dell'utero in affitto “un reato universale”.

Cosa pensa delle unioni civili?

È contraria all'adozione per le coppie omosessuali e per i single, ma non intende modificare la legge attualmente in vigore.

Cosa pensa sull'aborto?

Punta alla piena applicazione della legge 194. Concretamente questo si dovrebbe tradurre in un aumento dei fondi a sostegno delle giovani madri che stanno pensando di abortire per motivi economici, ma che in realtà non vorrebbero rinunciare al proprio figlio.

Cosa pensa dello Ius Scholae?

Premesso che la modifica della legge sulla cittadinanza non sarà una priorità del nuovo governo, la posizione della Meloni è di assoluta contrarietà sullo Ius Soli, ma di apertura sullo Ius Scholae. Il leader di Fratelli d'Italia è favorevole a concedere la cittadinanza solo ai minori che hanno concluso l'intero ciclo della scuola dell'obbligo. Non bastano i cinque anni di cui si parla nella proposta di legge del centrosinistra.

Commenti