Facebook cambia nome: sarà "Meta"

Zuckerberg: "Il metaverso diventerà l'evoluzione di internet mobile"

Facebook cambia nome: sarà "Meta"

Un nuovo nome per ripulirsi l'immagine. Facebook cambia faccia e sarà ribattezza Meta. L'amministratore delegato Mark Zuckerberg ha annunciato che la società cambierà il suo nome per riflettere le opportunità di crescita oltre la piattaforma di social media nei regni digitali online noti come metaverso, una sorta di realtà virtuale condivisa tramite internet, dove si è rappresentati in tre dimensioni attraverso il proprio avatar. «Nel tempo spero che la nostra azienda sarà vista come una società del metaverso», ha detto Zuckerberg. Il fondatore ha svelato il nuovo nome dell'azienda che comprende Facebook, Instagram, WhatsApp all'evento annuale Connect di Facebook.

«La nostra mission rimane la stessa, non cambieranno le nostre app e i loro nomi, ma ora abbiamo una nuova stella polare: portare in vita il Metaverso. Da ora cominciamo a essere «Metaverse first, non più Facebook first». In molti si sono chiesti da dove abbia preso il fondatore di Facebook il nome «Amo lo studio dei classici. Il nome Meta viene dal greco meta» (beyond, in italiano oltre), per me simboleggia il fatto che c'è sempre qualcosa da costruire, c'è sempre qualcosa oltre». Ha spiegato l'amministratore delegato in forte crisi dopo gli scandali sulla gestione dei social. E infatti è lui stesso quasi a mettere le mani avanti che spiega: «Privacy e sicurezza dovranno essere costruiti dal giorno uno. Tutti quelli che costruiranno il metaverso dovranno essere concentrati su questa responsibilità fin dall'inizio. Questa è la lezione che ho imparato negli ultimi 5 anni: bisogna essere responsabili fin dall'inizio». La voglia di rifarsi una reputazione è grande, sa l'amministratore che in gioco c'è non solo la sopravvivenza della sua creatura ma la sua stessa reputazione. «Crediamo che il metaverso darà la stessa opportunità di creare nuovi business e nuove imprese che internet ha dato alle persone in tutto il mondo» da quando è stato creato. E dunque ribadisce che «nello sviluppo del metaverso bisognerà costruire sicurezza e privacy». Zuckerberg ha sottolineato che la società ha commissionato e sta conducendo numerosi studi proprio sul tema tanto delicato come «sicurezza, privacy e inclusione». Zuckerberg ha inoltre annunciato che entro l'anno ci sarà una customizzazione di Horizon workrooms, «la piattaforma che stiamo costruendo». L'ex ragazzo prodigio ha parlato di una «profonda esperienza di presenza» che riguarderà diversi ambiti, dalla casa ai «viaggi virtuali» al lavoro: Horizon home, Horizon world, Horizon workrooms. «Stiamo anche creando un Horizon market place», ha aggiunto.

Commenti