Fontana-Gallera, il fuorionda: "L'odio di Renzi per Conte è forte"

L'assessore e il governatore della Lombardia pizzicati in conferenza stampa. Il presidente: "Renzi mi ha mandato un messaggino…"

Fontana-Gallera, il fuorionda: "L'odio di Renzi per Conte è forte"

Nel pieno dell'emergenza coronavirus, c'è un fuorionda che sta (ri)aprendo clamorosi scenari politici. Quali? Quello di un governissimodi unità nazionale. Di mezzo ci sono sempre i soliti noti, come Matteo Renzi. E la "vittima" sarebbe il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che potrebbe dunque essere costretto a fare i bagagli e andarsene da Palazzo Chigi.

Spieghiamo. In occasione di una conferenza stampa a Milano, presso il Palazzo della Regione, è spuntato fuori un audio "rubato" della conversazione dietro al tavolo e a microfoni non così spenti tra Attilio Fontana e Giulio Gallera. L’esclusiva è di Repubblica.

il governatore lombardo bisbiglia all'assessore al Welfare: "Oggi mi ha mandato un messaggino di sostegno anche Renzi". L'esponente di Forza Italia sorride e risponde: "Eh, me l'hai fatto vedere…". Entrambi ridacchiano, con lìazzurro che aggiunge: "Siamo arrivati proprio…cioè più forte l'odio di Renzi per Conte che…". E si interrompe sul più bello, anche se quello che si è sentito basta e avanza…

Quindi, l'ultima battuta del leghista: "Secondo me l'odio…esatto! Quando ha visto che ci ho litigato…".

Di voli pindarici, ora, se ne possono fare a bizzeffe, ma questo fuorionda va nei fatti a confermare il retroscena di Augusto Minzolini sul Giornale oggi in edicola, nel quale dava notizia proprio del messaggino che il fondatore e capo politico di Italia Viva aveva scritto ieri a Fontana in seguito allo scontro con il sedicente avvocato del popolo. "Se hai bisogno di qualcosa fammi sapere", sarebbe stato il contenuto del sms.

Un sms che il leader di Iv ha poi così motivato: "Sono d'accordo che bisogna evitare le polemiche, ma dare in pasto ai media la sanità lombarda e litigare con Fontana che sa governare davvero, a me sembra un errore madornale. Conte ha una grande occasione per dimostrare ciò che vale, ma se non ce la fa, volenti o nolenti, saremo chiamati a scegliere tra uno o due mesi tra un governo tecnico o un governone di alto profilo che abbiano la capacità di fronteggiare una crisi che mette paura". Infine, l'"operazione trasparenza" sui social.

Insomma, frasi sibilline di Renzi, messaggino e audio "rubato": chissà che cosa ne pensa Giuseppi