La Fornero insulta Salvini in tv Ma ha già scordato le sue colpe

L'ex ministro mette nel mirino il leader della Lega con un attacco durissimo. Ma ha la memoria corta...

La Fornero insulta Salvini in tv Ma ha già scordato le sue colpe

La mossa di Matteo Salvini continua a togliere il sonno ai suoi nemici. Il leader della Lega ha spiegato in modo chiaro il motivo dell'ingresso della Lega nella partita Draghi. La posizione è piuttosto semplice: meglio fare e sedersi al tavolo per il Paese che restare a guardare assumendosi la responsabilità di governo insieme a una persona stimata in tutto il mondo come Mario Draghi. Ovviamente l'apertura dell'ex ministro degli Interni ha letteralmente fatto esplodere i 5 Stelle, mandato in confusione l'atomo rosso di Leu e creato parecchie tensioni dalle parti del Nazareno.


L'attacco a Salvini

Ma a quanto pare ha letteralmente irritato anche Elsa Fornero. L'ex ministro del Welfare del governo Monti ospite a Di Martedì ha deciso di puntare il dito contro il leader del Carroccio su diversi fronti. Prima l'insulto: "Le conversioni sulla via di Damasco di questi giorni denotano una situazione di politici senza pudore". Parole al veleno accompagnate poi subito dopo addirittura da una richiesta piuttosto particolare: "Salvini chiedesse scusa agli immigrati". Difficile comprendere il senso della richiesta dato che Salvini ha sempre rivendicato le sue scelte che recentemente anche nelle inchieste sono state classificate come "condivise dal governo" Conte. Eppure il livore della Fornero non si ferma.


La memoria corta della Fornero

Dopo la questione immigrazione torna sul fronte previdenziale con parole ancora una volta molto forti che pungono il leader della Lega "colpevole" di aver introdotto nel sistema Quota 100 che ha consentito a migliaia di italiani di andare in pensione a 62 anni con 38 anni di contributi. Una riforma che ha calmierato gli effetti proprio della Legge Fornero che prevede l'uscita dal lavoro a 67 anni. "Non ha capito cos'è un sistema previdenziale. Il sistema previdenziale se si riforma aiuta i giovani, togliendo pesi. Per lui ha significato mandare in pensione gli italiani prima, senza badare ai costi. Ora può andare a leggersi cosa dice Draghi", ha affermato in collegamento col salotto di Floris. Peccato che a parlare sia la stessa Fornero che tra le lacrime di coccodrillo ha costretto milioni di italiani a rinunciare al meritato riposo innalzando l'età pensionabile con effetti sociali (si veda il caso esodati, siamo alla nona salvaguardia) abbastanza pesanti. La memoria è corta. Ma l'odio per l'avversario si rinnova senza alcun problema...

Commenti