Gessica sfregiata: "L'amore frustrato non è un'attenuante"

Gessica sfregiata: "L'amore frustrato non è un'attenuante"

Il gesto di Edson Tavares di sfigurare l'ex fidanzata Gessica Notaro con l'acido è la «plastica rappresentazione di una meditata, ferma volontà di punire per sempre la vittima privandola non solo della sua speciale bellezza ma della sua stessa identità così da cancellarla agli occhi di chiunque, non potendola possedere egli stesso». Lo scrivono i giudici della Corte d'Appello di Bologna nella sentenza con cui hanno condannato l'ex fidanzato della showgirl riminese a 15 anni di carcere. I giudici hanno deciso anche di non concedere a Tavares le attenuanti generiche, alla luce «della straordinaria gravità della condotta e del danno e della premeditata insidiosità» del suo gesto: «elementi che, se giustificano l'elevata sanzione penale, al contempo si riverberano sulla valutazione della personalità dell'imputato il cui gesto appare plastica rappresentazione di una meditata, ferma volontà di punire per sempre la vittima» sfigurandola con il liquido corrosivo.

Soddisfatto Fiorenzo Alessi, l'avvocato della showgirl riminese: «I giudici della Corte d'Appello di Bologna hanno riconosciuto che non c'erano dubbi sull'attendibilità e verità delle parole di Gessica. È una sentenza equilibrata e importante».

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica