Giorgetti: "I 5 Stelle provocano sui morti. Badino a dare pane alla gente"

Il leghista furioso con i pentastellati per le parole contro la sanità lombarda di Riccardo Ricciardi che hanno scatenato il putiferio in Aula

Giorgetti: "I 5 Stelle provocano sui morti. Badino a dare pane alla gente"

All’indomani della rissa sfiorata alla Camera a causa dell’intervento provocatorio del grillino Riccardo Ricciardi, Giancarlo Giorgetti torna a commentare l’accaduto. Nella giornata di ieri il numero due della Lega è stato uno dei protagonisti delle veementi proteste del centrodestra in seguito alle parole del pentastellato che hanno di fatto accusato la sanità lombarda.

Nell’aula di Montecitorio dai banchi del centrodestra prima si è levato il coro "buffone! buffone!" e poi alcuni deputati si sono riversati verso il centro dell’emiciclo e gli stessi banchi del governo, chiedendo rispetto: si è sfiorato lo scontro fisico.

L’ex sottosegretario di Stato alla presidente del Consiglio si era sfogato ieri con il presidente della Camera Roberto Fico e il ministro della Salute di Leu Roberto Speranza: entrambi gli hanno dato ragione. "Chiedono collaborazione alle opposizioni e poi vengono qui a prendere per il c...sui morti? Ecco, prendersela coi morti anche no. Tira male, io ve lo dico, qui finisce male. Qualcuno deve metterli in riga, coi morti che ci sono stati. Non si può chiedere collaborazione alle opposizioni e poi venire in aula a provocarci sui morti", lo sfogo di ieri di Giorgetti.

Oggi l’esponente di punta del Carroccio è tornato con rinnovata veemenza sull’episodio che ha dominato la giornata di giovedì. Intervistato dal Corriere della Sera ha spiegato di essersi chiarito sia con il capogruppo del Movimento 5 Stelle alla Camera Davide Crippa, sia con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, con il quale dice, "io vado sempre d’accordo".

Quindi, Giorgetti non si capacita del perché Ricciardi abbia tenuto un discorso tanto duro e provocatorio contro la Lombardia: "Questi ragazzi qua li bombano. A quello gli parlavi, ma era come se non sentisse. Andava per conto suo". E poi aggiunto: "Boh, forse Ricciardi si era preso qualcosa…".

Se Matteo Salvini ha dichiarato che la sparata in Aula di Riccardi era organizzata, Giorgia Meloni ha detto invece che il deputato cinque stelle l’avrebbe concordata con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Questo il Giorgetti pensiero "Non so se era tutto organizzato. So che in questo momento qua uno può fare tutte le critiche che vuole, ma è il modo che non va bene Io dico che questi attacchi non aiutano nessuno. Io sono uno che si è speso e non voglio fare processi al governo regionale, perché tutti possono sbagliare. Però farlo in quel modo, in una situazione di questo tipo, proprio non ha senso. È che un intervento come quello è contro chi gli ha chiesto di avere un altro tipo di atteggiamento". E dunque, forse, contro lo stesso Conte e anche il capo dello Stato Sergio Mattarella che ha chiesto collaborazione e moderazione.

Infine, Giorgetti ricorda a governo e Movimento 5 Stelle quella che dovrebbe essere la loro priorità: "In questo momento secondo me c’è da dare da mangiare alla gente, poi si vedrà". Già, visto che il Paese annaspa aspettando le misure economiche sbandierate da Roma.

Commenti