"Vorrei essere...". La frase che imbarazza Conte

Più che del discorso elettorale dell'ex premier, ci si ricorderà della "serenata" di una delle sue ammiratrici

"Vorrei essere...". La frase che imbarazza Conte

Come portavoce dei CinqueStelle non se lo fila praticamente nessuno, ma in qualità di piacione il sex-symbol Giuseppi continua a mietere vittime tra le file del suo pubblico femminile.

L'ex premier cerca di darsi un contegno e di parlare di politica, impegnato com'è nella campagna elettorale in vista delle prossime amministrative. Tuttavia, piuttosto che i contenuti dei discorsi riferibili ad una compagine che in più di un'occasione ha cambiato bandiera ed opinioni, la sua vera "arma finale" è rappresentata dal sorriso sornione, lo stesso con cui aveva venduto agli italiani gli improvvisi lockdown imposti alla popolazione durante lo scorso anno, ovviamente per chi aveva voglia di stare a sentirlo davanti alla Tv.

"Giusè girati", grida infatti una delle "bimbe di Conte" mentre cerca di attirare l'attenzione dell'ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte, impegnato in un comizio a Corigliano-Rossano (località in provincia di Cosenza). "Quanto sei bono", prosegue la groupie di Giuseppi mentre, attaccata alla transenna, gli manda dei baci con la mano. Imbarazzo e risate generali, con qualche timido applauso, che forse il nuovo leader in pectore avrebbe preferito ricevere per il contenuto del suo discorso elettorale.

Ma la Giuseppi girl non desiste e rincara la dose: "Come vorrei essere al posto della tua fidanzata". Una vera e propria dichiarazione d'amore, insomma, anche se non da parte di Grillo, con cui resta qualche frizione. E giù altre risate, anche se qualcuno inizia a mettersi le mani in testa, evidentemente incredulo di quanto sta accadendo dinanzi ai suoi occhi.

Il video, ripreso integralmente dal candidato pentastellato Davide Tavernise, ha fatto ovviamente il giro dei principali social network, ma non tutti sembrano cogliere il lato goliardico del teatrino. Più di qualcuno, infatti, si è lasciato andare ad un poco lusinghiero:"Ci facciamo sempre riconoscere".

Commenti