Guerra fredda tra Zingaretti e il premier. Colle preoccupato per il "metodo Conte"

Dal Quirinale trapelano perplessità sull'azione del governo: "Se sfili un mattoncino crolla tutto l'edificio". Mattarella vorrebbe un maggior coinvolgimento delle opposizioni

La tensione è palpabile: Nicola Zingaretti sceglie la strada del silenzio e così dal Partito democratico non arriva nessun commento ufficiale né sulla manovra approvata, né sul nuovo Dpcm né sulle dure parole del premier sul Mes che sanno di rifiuto. Questo non può che significare gelo nei confronti del presidente del Consiglio: il segretario del Pd spesso cerca di evitare polemiche allo scoperto, scegliendo di non proferire parola quando è in disaccordo con gli alleati di governo. Ma la dinamica nata dopo le elezioni Regionali è davvero strana. "Conte ha detto che il governo va bene così? Perfetto. Allora faccia le cose, noi saremo leali", fanno notare i dem. Nel mirino è finito il suo attendismo, e così dal Nazareno si dicono pronti a chiamare l'avvocato per ogni stop dell'esecutivo.

Lo stesso Conte nel pomeriggio di lunedì avrebbe chiamato Zingaretti, parlandogli di un "necessario confronto nelle sedi opportune per arrivare ad un patto di legislatura". Tregua accettata, pare. Gli animi però inevitabilmente restano accesi. La reazione del presidente della Regione Lazio è stata furibonda: la questione Mes non si può liquidare "con un battuta in conferenza stampa e non fatemi aggiungere altro". Perciò, ricostruisce il Corriere della Sera, aveva invitato il premier a "scommettere sulla solidarietà di tutte le forze politiche della maggioranza" evitando ogni tipo di "polemiche politiche". Le acque comunque sono momentaneamente calme: è stato garantito che sul fondo salva-Stati verrà presa una decisione unanime che darà "nuova linfa all’azione del governo".

Più coinvolgimento del centrodestra

Nel frattempo preoccupazioni arrivano anche dal Quirinale. In primis per la situazione Coronavirus: i contagi continuano a salire in maniera esponenziale ogni giorno mentre i posti nelle terapie intensive potrebbero tornare a rappresentare un problema cruciale. E i giallorossi continuano a ignorare il problema dei trasporti, limitandosi a trionfare per aver mantenuto le scuole aperte. Ma c'è chi non perde occasione per proprorre nuovamente l'ipotesi del rimpasto. "Ma se sfili un mattoncino crolla tutto l'edificio", spiegano dal Colle. Piuttosto che cambi di pedine si chiedono soluzioni rapide per evitare che il nostro Paese torni nuovamente nell'incubo del lockdown.

Sergio Mattarella continua a ripetere una parola chiara: unità. Tuttavia evidentemente il termine non è stato ben compreso dal governo. Soprattutto da Conte che, anzi, prende in giro il centrodestra chiamando i leader solo a pochi minuti dalla conferenza stampa per illustrare le nuove misure introdotte nel suo decreto. Il presidente della Repubblica vorrebbe vedersi realizzare un tavolo tra maggioranza e opposizione per una migliore e condivisa gestione dei fondi che dovrebbero arrivare dal Recovery Fund. Uno scenario del tutto auspicabile in un momento così delicato per l'Italia. Ma figuriamoci, i giallorossi non sono riusciti neanche a creare un vero e proprio asse con le Regioni.

Come scrive Marco Antonellis su Italia Oggi, intanto dal Quirinale si continua a sperare in un maggior coinvolgimento del centrodestra. Le parole di Pierluigi Castagnetti, ex segretario del Ppi, vanno in una direzione precisa: "Continuo a non capire perché il governo non promuova un tavolo con anche le opposizioni su Covid e Recovery Fund. Non si tratta di rinunciare alle proprie responsabilità, ma di assolverla meglio". Sarà solamente un caso che uno dei politici considerati più vicini a Mattarella sia uscito allo scoperto in maniera così palese?

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Indifferente

Mar, 20/10/2020 - 11:00

Li abbiamo già visti i tavoli di cooperazione! Con supponenza e prosopopea si lascia parlare l'opposizione; con fastidio si accettano i documenti elaborati e poi tutto termina. Il lider maximo e i suoi capetti continuano per la loro strada, ma possono dire di aver dedicato tempo alle opposizioni. Fossi nel cdx io mi asterrei dalla pagliacciata. Siete al comando? Comandate (e tutte le conseguenze saranno le vostre). Confrontarsi sui fondi RF è inutile. SE ci saranno, saranno in misura ridicola (dopo gli aggiornamenti dei numeri nel resto della UE). Solo altro mostruoso debito lasciato sulle spalle dei giovani (che tacciono invece di invadere le strade).

Calmapiatta

Mar, 20/10/2020 - 11:17

E' risibile sentire la sx, e molti elettori di sx, parlare di fascismo, di nostalgia del balcone, di squadrismo. La cosa, appunto comica, è che non si accorgono che mentre attribuiscono queste "qualità" alla dx, è proprio la sx che arringa da balconi "virtuali", limita artatamente le libertà, impone con spirito squadrista, essendo minoranza, la sua visione a tutto il paese.

WmatteoSalvini

Mar, 20/10/2020 - 11:33

eccolo, me lo aspettavo !! il cosidetto presidente degli Italiani, si fa vivo solo quando si sente aria contraria al PD ! ..per lui UNITA' vuol dire: Tutti uniti con il pensiero unico del PD !

ex d.c.

Mar, 20/10/2020 - 11:37

Dovrebbe preoccuparsi prima della Magistratura il cui operato è chiaramente anticostituzionale

Cyroxy80

Mar, 20/10/2020 - 11:53

Se a Zingaretti non sta bene, può sempre interrompere l'alleanza con il M5S e far cadere il governo, così finalmente si va al voto; con un governo tecnico a gestire la pandemia, un governo che pensa al bene degli italiani e non a esser rieletto.

rudyger

Mar, 20/10/2020 - 12:10

E' preoccupato e se lo tiene. Glielo ha ordinato il dottore ? nun scriviamo scemenze. E' consenziente. E' tutta scena. Sa che siamo un popolo di beccaccioni.

Ritratto di Azo

Azo

Mar, 20/10/2020 - 12:36

To, anche Mattarella si sta svegliando, dal lungo letargo. """OPPURE È TUTTA UNA FARZA"""!!! comunque, Zingaretti deve imparare a stare zitto oppure edeve rompere la coalizione, perchè è in minoranza!!! Ma certo, la poltrona e il lauto stipendio gli fanno comodo, anche se sa solamente promettere!!!

Palumbo

Mar, 20/10/2020 - 12:39

Ma quando si deciderà a muoversi il nostro presidente? Quando finalmente aprirà gli occhi su tutto questo?

Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 20/10/2020 - 12:51

E’ pienamente comprensibile che, in una situazione difficile come quella attuale, il Presidente Mattarella voglia un maggior coinvolgimento delle opposizioni. Ma sono le opposizioni che non hanno alcuna intenzione di sottomettersi ad una sinistra imballata con il M5S.

jaguar

Mar, 20/10/2020 - 13:12

Beh insomma dire che il Colle è preoccupato mi sembra eccessivo, quando mai si sente Mattarella.

leopard73

Mar, 20/10/2020 - 13:20

Presidente quale preoccupazione!! Sciolga le camere e ci faccia VOTARE vedrà che AVRÀ meno preoccupazioni che con questi INCAPACI komunisti!!!!

t.francesco

Mar, 20/10/2020 - 13:37

PRESIDENTE, VISTO CHE IL CAPO DEI MINISTRI FA QUELLO CHE VUOLE, CHE INTERESSE POSSONO AVERE LE OPPOSIZIONI A SOSTENERLO??? QUELLO CHE LEI AUSPICA POTREBBE SEMBRARE UNA SEMPLICE TATTICA PER SOSTENERLO. PROVI A MODIFICARE IL SUO PENSIERO ED AGISCA DI CONSEGUENZA.

edoardo11

Mar, 20/10/2020 - 13:42

Mattarella e Conte non si parlano? Sembra che Mattarella non sia contento della politica di Conte ma non si legge di nessun atto che possa correggere tale situazione.Anche se non siamo una repubblica presidenziale ricordo che contro il Berlusca trovarono il modo di esonerarlo.

Ritratto di Willer09

Willer09

Mar, 20/10/2020 - 14:01

Mattarella è preoccupato? ci faccia votare. sennò, è complice!

kallen1

Mar, 20/10/2020 - 14:05

Caro Mattarella, la colpa è solo sua: ha permesso che nascesse un governo mostro tra due partiti che fino al giorno prima se le sono dette di tutti i colori.....se solo ci avesse mandato alle urne queste preoccupazioni adesso non le avrebbe e quindi chi è causa del suo mal....

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 20/10/2020 - 14:10

Il Colle è preoccupato...scommetto non dorme la notte. In ogni caso le sue preoccupazioni sono tardive, tremendamente e tragicamente tardive. Fosse stato più attento all'interesse della Nazione e meno a quelli di partito, avrebbe agito diversamente fin da subito mandando il paese a nuove elezioni, in modo da affidare l'incarico di governo a chi fosse stato scelto dal popolo e non dai vari interessi personali di Renzi, Grillo, e chissà chi altri...

stefano.f

Mar, 20/10/2020 - 14:16

Ad oggi si è avuta ampia dimostrazione che le opposizioni non contano nulla.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mar, 20/10/2020 - 14:33

Il P.d.R. dovrebbe spingere il P.d.C. a superare la soglia del minuto nel dialogo con l'opposizione, direi almeno .. 20 min. e poi trovare una accordo, possibilmente, non ciurlare nel manico come ha quasi sempre fatto finora. Temo che, purtroppo e al contrario, il suddetto tempo ridurrà a 30 secondi, altrimenti dovrebbe dare spazio ai "consigli" del Team Colao che in molti punti diede ragione al cdx. E poi il solito duo franco/tedesco lo guarderebbe torvamente: sarebbero guai per Giuseppi..

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 20/10/2020 - 14:35

@stefano.f - esatto, ma non lo dicono. Regime.

kayak65

Mar, 20/10/2020 - 15:33

il problema e' che se cade questo governo ...addio seconda nomina a presidente. altro che preoccupazione metodo conte o condizioni sanitarie ed economiche degli italiani

Marcolux

Mar, 20/10/2020 - 19:05

L'unica sua preoccupazione è quella di mantenere al Governo questo carrozzone di incapaci e dilettanti allo sbaraglio, col desiderio di farsi rieleggere per la seconda volta.

ilrompiballe

Mar, 20/10/2020 - 19:25

Lamentele, mal di pancia, malcontento ... non uno che si schiodi dalla poltrona. Pare che l'unico problema vero sia quello di vietare l'accesso ai giardini ai minori non accompagnati.

guido.blarzino

Mar, 20/10/2020 - 19:28

E' già tanto che si sia preoccupato ma non aspettiamoci altro.