Mondo

Kirill non andrà in Kazakistan. Salta l'incontro con Francesco

Salta l'incontro tra Kirill e papa Francesco. Il patriarca di Mosca e di tutta la Russia ha infatti annunciato che non si recherà in Kazakistan

Kirill non andrà in Kazakistan. Salta l'incontro con Francesco

Salta l'incontro tra Kirill e papa Francesco. Il patriarca di Mosca e di tutta la Russia ha infatti annunciato che non si recherà in Kazakistan per il VII Congresso dei Leader delle Religioni Mondiali e Tradizionali previsto per i prossimi 14 e 15 settembre, e di conseguenza non incontrerà lì «a margine» Papa Francesco, la cui visita nel Paese è in programma dal 13 al 15 settembre. Lo rende noto all'agenzia Rio Novosti, il capo del Dipartimento per le relazioni ecclesiastiche esterne del Patriarcato di Mosca, il metropolita Antonij.

Secondo il rappresentante della Chiesa ortodossa russa, l'incontro del Patriarca di Mosca e del Papa «non può svolgersi a margine, anche se si tratta di un evento così significativo come il Congresso dei Leader delle Religioni Mondiali e Tradizionali. Esso deve diventare un evento indipendente per il suo significato speciale». E un tale incontro, ha proseguito il metropolita Antonij, «dovrebbe essere preparato con la massima cura, il suo ordine del giorno deve essere concordato, il documento che ne risulta deve essere pensato in anticipo». Il metropolita Antonij ha poi ricordato che erano in corso i preparativi per l'incontro tra Bergoglio e Kirill (il secondo dopo quello all'Avana nel febbraio 2016).

Si pensava di farlo a Gerusalemme nel giugno scorso, «tuttavia - ha precisato il ministro degli Esteri del Patriarcato - questa primavera, con nostra profonda sorpresa, il Vaticano ha annunciato pubblicamente che i preparativi per l'incontro erano stati sospesi e che l'incontro stesso non avrebbe avuto luogo». Da allora, ha poi assicurato Antonij, «nessuna proposta dal Vaticano circa l'eventuale organizzazione di un incontro in un altro momento o luogo è stata da noi ricevuta ufficialmente».

Commenti