L'economista Cazzola: "Se Grillo vince le elezioni bisogna prendere le armi"

Cazzola a L'aria che tira: "I carabinieri facciano un colpo di Stato il giorno in cui vincerà le elezioni Beppe Grillo"

L'economista Cazzola: "Se Grillo vince le elezioni bisogna prendere le armi"

"Io credo che con Beppe Grillo bisogna prendere le armi". A L'aria che tira l'economista Giuliano Cazzola si scaglia contro il leader del Movimento 5 Stelle (guarda il video). E, quando Myrta Merlino prova a fermarlo, lui rincara la dose: "Anzi mi auguro che ci siano i carabinieri che facciano un colpo di Stato il giorno in cui vincerà le elezioni Beppe Grillo".

Cazzola è sì contro Grillo e i suoi supporter, ma è anche profondamente contrario alle riforme costituzionali di Matteo Renzi. E, quando la Merlino gli fa notare che al referendum voterà "no" proprio come Beppe Grillo, lui scuote la testa e dice: "La cosa che più mi fa incazzare è che Renzi mi fa votare no come Beppe Grillo". E spiega: "Io penso che il combinato disposto tra la nuova legge elettorale e la riforma della Costituzione sia il modo di aprire una strada al potere assoluto di Beppe Grillo". "È come se, prima del fascismo, Giovanni Malagodi, Filippo Turati, Alcide De Gasperi e don Luigi Sturzo avessero votato la legge Acerbo e avessero fatto quelle riforme che poi ha fatto il fascismo".

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento