L'Egitto alle urne. Sfidanti esclusi: al-Sisi verso il bis

Da oggi e fino a mercoledì sono aperte le urne in Egitto per eleggere il presidente della Repubblica

Da oggi e fino a mercoledì sono aperte le urne in Egitto per eleggere il presidente della Repubblica. Si tratta di elezioni puramente formali, in quanto tutti gli avversari credibili del generale Abdelfattah al-Sisi, presidente uscente e uomo forte dell'attuale regime, si sono ritirati dalla competizione per varie ragioni riconducibili a pressioni dall'alto. Così, l'unico sfidante di al-Sisi è Moussa Mostafa Moussa, un ricco imprenditore noto per essere un fervente sostenitore del suo avversario. Sembra che Moussa abbia accettato di candidarsi al solo scopo di fornire ad al-Sisi una giustificazione democratica. In realtà - un po' come in Russia una settimana fa - l'unica preoccupazione dell'autocrate al potere è il tasso di affluenza alle urne: se si rivelasse molto basso, sarebbe un segnale di opposizione mascherata. Ma è molto difficile che ciò accada.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.