L'ultima spesa del Pd: 322 milioni per un'infornata di nuovi giudici

Legge in commissione: detrazioni sugli abbonamenti ai bus

Roma Detrazioni per gli abbonamenti agli autobus, sanzioni per le pubbliche amministrazioni che pagano in ritardo, sgravi fiscali per chi cede il proprio camper ai terremotati. Poi novità su pensioni e lavoro e anche una infornata di assunzioni di nuovi magistrati. Mentre il decreto fiscale si avvia verso l'esame dell'Aula, la «finanziaria» vera e propria si incardina in commissione Bilancio. Oggi scade il termine per la presentazione degli emendamenti. Le commissioni hanno già approvato alcune proposte che ora passano all'esame di ammissibilità. Per quanto riguarda quelli dei gruppi è stato fissato in 900 il numero degli emendamenti, che i partiti potranno segnalare alla commissione.

Il Partito democratico in commissione Giustizia ha chiesto l'assunzione di magistrati, partendo da quelli che hanno vinto il concorso. Saranno inseriti nell'organico dal 2017 al 2026. La spesa prevista è di 322 milioni di euro, 21 milioni nel 2017.

La commissione Lavoro presieduta da Cesare Damiano chiede di allargare la platea degli esodati salvaguardati, spostando dal 31 dicembre del 2012 al 31 dicembre del 2014 la data relativa all'accesso alla mobilità. La commissione allarga anche la platea dei beneficiari dell'Ape sociale, abbassando da 36 a 35 gli anni di contributi necessari per chi svolge lavori gravosi. Poi il cumulo gratuito dei contributi anche della gestione separata per l'accesso a opzione donna e la proroga dello stesso anticipo della pensione per le lavoratrici fino al 31 luglio del 2016. Dalla Commissione Trasporti è arrivata la richiesta per una «parziale defiscalizzazione del costo degli abbonamenti per gli utenti del trasporto pubblico locale».

Emendamenti anche in commissione Cultura. Il Pd chiede 39 milioni per la formazione artistica e musicale. Forza Italia, ha annunciato la deputata e responsabile scuola e università degli azzurri Elena Centemero, ha presentato delle modifiche per «eliminare le criticità emerse dalla» riforma sulla Buona Scuola. «Penso - ha spiegato - all'organico dell'autonomia e del potenziamento, che non coincidono con i bisogni formativi degli studenti, alla mobilità» del piano straordinario di assunzioni, al «personale amministrativo».

Tra le proposte che arrivano dall'esterno, Confapi si è appellata ai parlamentari affinché sia recepito un emendamento sui debiti della Pa e che - ha spiegato il presidente Maurizio Casasco - «prevede un sistema di sanzioni» verso le Pubbliche amministrazioni o i privati che ritardano i pagamenti.

Tra le proposte dei gruppi quella del M5s che prevede di dare ai proprietari di camper e roulotte che li concedano in uso gratuito ai terremotati, un credito d'imposta di 200 euro per ogni mese.

Commenti