Luttwak: "Giorgia Meloni ​esempio di democrazia"

Il politologo statunitense: "Meloni e Salvini rappresentano il principio della democrazia, mentre i loro avversari ignorano l'opinione pubblica"

Luttwak: "Giorgia Meloni ​esempio di democrazia"

Il Times ha inserito Giorgia Meloni tra i 20 volti che "potrebbero plasmare il mondo nel 2020". Una scelta giusta, secondo il parere di Edward Luttwak, economista e politologo, esperto del panorama italiano.

Luttwak, infatti, parla della Meloni come di una persona che "rappresenta il principio della democrazia". Il politologo statunitense, infatti, ha rivelato ad AdnKronos di considerare il presidente di Fratelli d'Italia come una figura che "rappresenta una politica identitaria, in una Europa dove la stragrande maggioranza dei cittadini vogliono mantenere la propria identità e cultura rispetto all'internazionalizzazione che va di moda tra le élite".

Il politologo sostiene che, nei momenti in cui "il desiderio di identità è emerso come maggioritario, i politici di professione hanno preferito essere fedeli alla loro confraternita, l'élite, che segue la moda internazionale". E per questo, spiega Luttwak con un paradosso, "le élite in tutta Europa vorrebbero mandare a casa il popolo ed eleggerne un altro".

Per Luttwak, non è solo la Meloni a rappresentare il principio della democrazia. Infatti, lo stesso discorso vale per il leader della Lega, Matteo Salvini. Invece, "i loro avversari preferiscono rimanere fedeli alle élite, anche se questo vuol dire ignorare l'opionione pubblica". Ma, conclude il politologo, visto che "il dovere del politico è rappresentare la volontà popolare", il rifiuto dei politili a rappresentare il popolo "è una cosa drammatica".

Commenti